INPS. Presentato “Rendiconto sociale Campania 2017-2019 con Focus 2020 su prestazioni Covid

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Martedì 20 aprile è stato presentato il “Rendiconto sociale Inps Regione Campania 2017 – 2019 con  Focus 2020 sulle prestazioni Covid” della Direzione regionale Campania e del Coordinamento metropolitano di Napoli.

In un momento di   crisi economico-sociale epocale determinata da un’emergenza sanitaria planetaria dovuta al Covid, il rendiconto della Regione Campania promosso dal Comitato regionale con la fattiva collaborazione sinergica della Direzione regionale e del Coordinamento metropolitano di Napoli, ha illustrato  i dati principali delle prestazioni e dei servizi erogati dall’INPS nel triennio 2017-2019 con  un “Focus sulle prestazioni del 2020 legate all’emergenza COVID”, con interessanti spunti di riflessione sugli andamenti socio-economici della Campania.

L’evento si è svolto su piattaforma Teams, coordinato dal giornalista Nando Santonastaso. Ha aperto i lavori il Presidente del Comitato regionale Inps Campania, Pietro Pettrone che ha sottolineato, tra l’altro, il ruolo di grande rilievo sociale dell’Istituto soprattutto in questa straordinaria crisi emergenziale ei ruolo svolto dal Comitato regionale e dai comitati provinciali.

Sono seguiti i saluti istituzionali del Vice Presidente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola e del Sindaco del Comune di Napoli, Luigi De Magistris,  che hanno rilevato l’importanza della sinergia tra le Istituzioni territoriali e l’Inps.

Maria Giovanna De Vivo, Direttore regionale,  dopo un resoconto sui dati riferiti alle prestazioni e i servizi erogati dall’INPS nel triennio 2017-2019, ha presentato un approfondimento sui dati 2020 relativi alle prestazioni Covid, evidenziando lo sforzo produttivo senza precedenti dell’Istituto nella gestione delle misure economiche previste -dai decreti che si sono susseguiti a favore di lavoratori , imprese, famiglie e a contrasto della povertà- integrazioni salariali, indennità varie, Reddito di Emergenza, di cittadinanza, congedi parentali straordinari. Ha  rievocato  un patto di solidarietà intervenuto con tutti gli stakeholder .Tra i dati più significativi è stato evidenziato l’Incremento di ore autorizzate di cassa integrazione dal 2009 al 2020 in Campania, pari al 320%  in analogia con lo scenario nazionale.  Incremento straordinario che, rispetto al 2019, è stato del 720%.

Vincenzo Damato, Direttore del Coordinamento Metropolitano di Napoli, nel rendicontare le attività dell’area metropolitana ha sottolineato il complesso contesto socio –  economico, l’impegno profuso per far fronte alle richieste straordinarie di integrazioni salariali e del reddito di cittadinanza. Ha rilevato, inoltre, l’importanza del “controllo della legalità “e la sburocratizzazione che deve essere propulsiva per le attività produttive.

Al dibattito hanno partecipato – con interventi e importanti spunti di approfondimento sulle dinamiche economico-sociali della Regione, e sull’importanza delle sinergie tra le diverse Istituzioni – esponenti del mondo sindacale e datoriale:

Vito Grassi – Presidente Confindustria Campania, Vice Presidente Confindustria;

Salvatore Loffreda – Direttore Coldiretti Campania;

Alessandro Limatola – Segretario Generale CLAAI Campania,

Nicola Ricci – Segretario Generale Campania CGIL;

Doriana Buonavita – Segretario Generale Campania CISL;

Giovanni Sgambati – Segretario Generale Campania UIL;

Maria Rosaria Pugliese – Segretario Generale Campania UGL.

Dopo l’intervento del Direttore generale dell’Inps, Gabriella Di Michele, che ha evidenziato i dati positivi relativi alla performance dell’Istituto nel rispondere alle richieste dei cittadini, in un anno difficile segnato dalla pandemia e dalla crisi sociale, ha chiuso i lavori il Presidente del CIV, Guglielmo Loy, che si è soffermato sulla valenza dei dati offerti dal rendiconto sociale  con una approfondita disamina sui temi di principale interesse del territorio campano, sul ruolo dei Comitati regionali e provinciali, e sulle prospettive che attendono l’Istituto sulle sfide  della  digitalizzazione e  della semplificazione delle procedure. Ha rilevato il valore della “Rete di relazioni tra le Parti Sociali, gli Intermediari e l’Inps”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.