Coprifuoco alle 22 fino a giugno: Draghi boccia linea di Salvini

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Il coprifuoco rimane alle 22, almeno fino a giugno, come confermato dal presidente del Consiglio Mario Draghi. Non passa dunque la linea del leader della Lega Matteo Salvini, che annuncia — quindi — l’astensione dal voto sul nuovo dl riaperture.
Confermato intanto lo spostamento libero tra regioni di fascia gialla, mentre per passare tra regioni in fascia arancione e rossa per motivi di turismo servirà la certificazione verde che comprova l’avvenuta vaccinazione, la negatività al tampone e la guarigione da Covid- 19

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Andate a quel paese!!! Tra poco scenderemo sotto i 5 mila contagi al giorno e sarete costretti a togliere il coprifuoco!! Vergognatevi

  2. Ed adesso il fasciofelpato ha fatto l’ennesima figura di merda, o ingoierà il rospo, e state certi lo farà, oppure si deve prendere la responsabilità di far cadere il governo, il che sarebbe pure peggio politicamente.

  3. Ed il “virus” non ha orari,non dimentichiamo ,poi,che questo Draghi è un banchiere….
    Se ne esce 1 ne deve tornare indietro 1 e 1/2.

  4. Comunisti, ti pare che oggi il centro-sinistra è comunista, si è vero adottano i metodi restrittivi del Comunismo (così come anche del Fascismo e del Nazismo insieme al Comunismo), però a livello economico, quindi l’aspetto capitalista ed economicamente corrotta fatta negli interessi delle élite (basta vedere la Superlega), questo è il Neoliberismo, che è peggio dell’aspetto economico attuato con Fascismo, Comunismo e Nazismo insieme. L’insieme di tutte queste componenti socio-economiche sono di proporzioni mostruosamente sataniche che se non ci ribelliamo il prima possibile ne paghiamo carissima.

  5. Qua non c’entra fascismo o comunismo.

    Il problema è che invece di mettere la salute del popolo come priorità alcuni preferiscono fare spot elettorali per accaparrarsi qualche voto delle categorie più danneggiate dalla pandemia.

    Tanto qualche morto in più o in meno che importa, affogato in mare o infettato è uguale, non sono vere persone, sono solo statistiche, numeri, a chi importa dei numeri se nel conto ci sono altri.

    Ne consegue lo spettacolino mediatico indecente del tizio che si strappa i capelli a causa delle 22 invece delle 23. Si definisce pure cristiano e bacia (in televisione ovviamente) crocifissi e madonnine. Blasfemo, ipocrita e sciacallo, sono sicuro che all’inferno ci sarà un posticino tutto particolare già riservato.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.