I Tifosi “mettono in fuori gioco” la Super Lega. Di Antonio Sanges

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa

I tifosi “bocciano” la proposta aziendale sportiva dei dodici top club europei riguardo la creazione della Super Lega Europea (European Super League ESL). Secondo il sondaggio Ipsos (realizzato su un campione di cinquemila tifosi intervistati in Francia, Germania, Italia, Spagna, Regno Unito) i due terzi dei supporters ha “bocciato” la nascita della European Super League. (Fonte Sporteconomy)

In Italia, il sondaggio YouGov , ha rilevato che il 48% dei tifosi si è dichiarato contrario al progetto Super Lega (8% “estremamente favorevole”, 27% “favorevole”, 24% “contrario”, 24% “estremamente contrario”, 18% “non ha espresso considerazioni”).

La proposta “aziendale” di dodici club europei di organizzare una Super Lega, conferma sempre più le difficoltà “economico finanziare” delle società di calcio in tema di “continuità aziendale”.

Le prime stime dell’effetto Covid19 sulle società di calcio del “vecchio continente”, (attivate da Calcio&Finanza) rilevano una  “diminuzione di ricavi societari” per un valore determinato tra i 6,5 mld euro e 8,00 mld di euro, con relativa ricostruzione a breve del capitale sociale per un valore stimato di pari importo (solo i 20 top club europei, hanno perso circa 1,1 mld di euro).

I club che hanno proposto la Super Lega determinano i seguenti valori di bilancio: Chelsea (utile esercizio 44,8 mln euro), Real Madrid (+300 mila), Atletico Madrid (perdita 1,8 mln euro), Manchester United (- 26,5 ), Arsenal (54,4), Tottenham (- 72,8), Juventus (- 89,7), Barcellona (-97,3), Inter (-102,4), Manchester City (- 143,5), Milan (-194,6). (Fonte Il Sole 24 Ore)

Il progetto ESL, in sede di programmazione, non ha calcolato, l’impatto che lo stesso poteva avere sui tifosi, i quali grazie ai “ricavi da stadio” e “ricavi da marketing”, contribuiscono per il 18/21% alla vita aziendale dei propri club di riferimento.

Allo stato i club di calcio, si presentano sul mercato, come “soggetti sui generis”, rispetto al “prodotto commercializzato” ed ai “fattori della produzione” utilizzati.

Il “prodotto” spettacolo ed i “calciatori” fattori della produzione, rendono i club di calcio oggetto di osservazione  per i classici “stakeolder” per il mercato, per i tifosi, e per le aziende sponsor.

In tale situazione, per migliorare la valutazione del “brand societario”, con relativo aumento per il club dei propri ricavi commerciali, bisogna attivare un’efficiente ed efficace politica di fidelizzazione dei propri tifosi.

Tifosi, “attori principali” della fase aziendale “post Covid19”?

Antonio Sanges – Dottore Commercialista

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Non diciamo sciocchezze: quando mai ,nel calcio moderno, i tifosi hanno contato e contano una beata m….,quando il profitto è padrone assoluto a discapito della passione. Basta osservare come spalmano gli orari delle partite.

  2. Noi vogliamo tornare in A e battere di nuovo quei boriosi e arroganti piemontesi come facemmo con DiVaio 22 anni fa… viva il calcio aperto alle provinciali e no alle leghe chiuse come in America

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.