Campania, mare a rischio. Divieto balneazione in 12 aree. Sversamenti in Costa d’Amalfi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Situazione allarmante per il mare del litorale campano. Infatti, come raccontato da Il Mattino, l’attività di monitoraggio sulla qualità delle acque da parte di Arpac ha rilevato percentuali di agenti inquinanti superiori ai limiti di legge in dodici tratti, tra cui diverse aree mai prima d’ora interessate da tali criticità, come Marina di Grande Bacoli o Marina di Crapolla a Massalubrense. Per tali aree è stato emesso un’ordinanza temporanea di divieto di balneazione

Situazione preoccupante anche in costiera amalfitana, infatti, come segnalano diversi cittadini al Consigliere Regionale Francesco Emilio Borrelli, attraverso una documentazione video-fotografica, le acque da Vietri sul mare a Positano sono invase da una schiuma bianca.  Mentre a Napoli, sul Lungomare di Via Caracciolo, è stato segnalato uno sversamento di carburante.

“La costiera amalfitana a è patrimonio Unesco e come tale va tutelato e salvaguardato, così come va fatto in generale per tutto il nostro territorio, per l’ambiente e per il mare, bene prezioso, messi sempre più a dura prova dall‘operato e dal menefreghismo dell’uomo. L’inquinamento ed i crimini ambientali vanno monitorati e contrastati costantemente e non solo quando la situazione degenera, altrimenti si arriverà presto ad un punto di non-ritorno e le aree balneabili si conteranno sulle dita delle mani. Per il nostro turismo sarebbe la fine. Abbiamo chiesto ad Arpac di continuare a monitorare la situazione e verificare se si tratti di sversamenti dovuti a malfunzionamenti degli impianti fognari, se siano sversamenti illeciti da parte di attività produttive o altro. Bisogna agire, bisogna essere concreti e fermare uno scempio che mette a rischio i nostri mari ed il nostro patrimonio naturale.”- ha dichiarato il Consigliere Borrelli.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Se sapete già come va a finire che ne parlate a fare . A volte sembra che chi legge sia preso per Scemo

  2. Si iniziano a fare controlli….arrestarli e farli marcire per anni tra le sbarre?
    Ora ci sono i Satelliti, si investa su sistemi di monitoraggio….le spese pagate con multe e confische a questi Bastardi.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.