Zona Gialla, Arancione e Rossa, le Regioni che potrebbero cambiare colore dal 3 maggio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
C’è grande attesa per il monitoraggio Iss del 30 Aprile, utile a capire quali potranno essere le Regioni che potrebbero cambiare colore dalla settimana successiva, quindi dal prossimo 3 maggio.

Si tratta del primo monitoraggio dopo le riaperture del 26 Aprile.

Ovviamente i dati dell’Istituto Superiore di Sanità non diranno nulla sulla situazione post-riaperture, in quanto fotografano la situazione relativa alla settimana precedente. Insomma, per capire la direzione intrapresa dopo l’allentamento delle misure restrittive si dovrà attendere. Ma questo non toglie valore al monitoraggio del 30 Aprile, visto che in palio c’è la permanenza (o il passaggio) in zona Gialla

La mappa dell’Italia dal 26 Aprile
Iniziamo con un rapido riepilogo della situazione, rivedendo la mappa dell’Italia dal 26 aprile:

zona gialla: Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Toscana, Umbria e Veneto e alle province autonome di Bolzano e di Trento;
arancione: Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Valle d’Aosta;
zona rossa: Sardegna.

La buona notizia è che l’Italia dovrebbe rimanere quasi tutta gialla ancora per una settimana. Lombardia, Lazio, Campania e Veneto dovrebbero essere confermate in zona Gialla. In realtà, numeri alla mano, non dovrebbero verificarsi passaggi dalla zona Gialla alla zona Arancione.

Passando alle Regioni attualmente in zona Arancione, la Puglia spera nel passaggio nell’area gialla ma la situazione è in bilico. Preoccupa il numero dei casi e l’incidenza non è propriamente rassicurante. Situazione in bilico anche per la Basilicata. Anche la Calabria e la Sicilia sono in bilico e non si esclude la permanenza in zona Arancione. Chiude il quadro delle Regioni attualmente in zona Arancione la Valle d’Aosta, che rischia il passaggio in zona Rossa.

I riflettori saranno puntati ovviamente sulla Sardegna, prima e unica Regione ad aver raggiunto la zona Bianca e unica Regione in zona Rossa dal 26 aprile. Evidentemente la Regione spera almeno nella promozione in zona Arancione.

fonte Newsmondo.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. la piu grande fesseria anticovid applicata in italia ovvero i colori,ma se andiamo in zona rossa ed e’ uguale a quella gialla o altro colore a cosa serve se non a rovinare i commercianti?ma ci rendiamo conto che abbiamo migranti che girano per tutta l’italia senza nessunissimo controllo e c’e’ chi vuole ancora sbarchi? ma ci rendiamo conto che l’italia e’ una barzelletta di paese senza controlli in areoporti,scali ferroviari,porti,entra chi vuole e senza certificazioni o quarantena? il ministro speranza si riempe la bocca con quei quattro virologi da quattro soldi a parlare di chiusure,di orari,di zone rosse-verde-gialle!!!!!!ridicoli

  2. Ma possiamo ogni settimana leggere articoli che portano ansia alla popolazione sul cambio di colore?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.