“Accessi alla spiaggia libera tutelati, segnalati e con servizi pubblici”, la petizione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Accessi alla spiaggia libera segnalati, tutelati, ripristinati e con servizi pubblici. È la richiesta avanzata da Coraggio Salerno, attraverso una petizione online, su Change.org, per chiedere all’amministrazione comunale di Salerno una pulizia quotidiana della spiaggia; sorveglianza; salvamento; servizi igienici (bagni, spogliatoi, docce); passerella per raggiungere la battigia.

“Si è avviata, nella città di Salerno, un’opera di ripascimento dell’intero litorale che, se da un lato senz’altro abbellisce la nostra città e rappresenta un enorme potenziale di crescita economica e turistica per l’intera area, dall’altro solleva non pochi dubbi da parte della comunità cittadina riguardo la futura gestione del suddetto litorale – hanno dichiarato gli attivisti di Coraggio Salerno –

La gestione e la cura del litorale sono il biglietto da visita di una città che si definisce “a vocazione turistica”, ma il litorale urbano di Salerno, nella sua parte “libera”, è troppo spesso lasciato all’incuria e all’abbandono”.

Tra le altre richieste avanzate che non siano rilasciate sulle spiagge libere nuove concessioni sia balneari che per la realizzazione di depositi di attrezzature a supporto della balneazione; considerando l’aumentata distanza fra gli stabilimenti e il mare, lo spazio degli stabilimenti sia rimodulato in base ai metri quadri effettivi della concessione, in modo da lasciare più spazio alla spiaggia libera; che sia eliminato il prolunga mento lungo la battigia delle cabine del Lido Colombo, restituendo tale spazio ai cittadini ai quali è rimasto solo il lato strada; che siano rimossi eventuali materiali di risulta delle attività in concessione; che venga tutelato il diritto di tutti a godere del paesaggio e della vista del mare, e dunque sia rimosso tutto ciò che lo impedisce: delimitazioni in rete metallica, cordoli in cemento con ringhiere, cabine e tutto ciò che produce analoghi “effetti barriera”; i concessionari di spiagge attrezzate garantiscano la discesa libera e gratuita all’arenile, come da disposizione di legge, e che ogni stabilimento installi, obbligatoriamente, una passarella per l’accesso ai portatori di handicap; che siano effettuati opportuni controlli sugli sbocchi degli scarichi per verificare se siano ancora in uso e se portino a mare acque reflue non depurate, prendendo nel caso gli opportuni provvedimenti; che si metta in azione il depuratore per garantire ai cittadini il diritto alla balneazione; che si impedisca l’uso della spiaggia libera come deposito di barche, pattini, lettini e altri materiali di uso privato; che si restituisca decoro al versante “stradale” della spiaggia; che la cittadinanza venga coinvolta nelle scelte dell’amministrazione relativamente all’uso dei beni comuni.

“La tutela del paesaggio e la cura delle nostre spiagge passano anche attraverso la loro gestione e riteniamo che si debbano offrire questi servizi alla collettività attraverso una selezione pubblica e stagionale come avviene nei comuni limitrofi della costa salernitana, e rivalutare un bene così prezioso della e per la città, impegnando risorse limitate”, hanno poi aggiunto, chiedendo di conoscere le concessioni attuali e la loro durata; il rapporto costi/benefici tra l’introito delle concessioni e gli incassi dei gestori; se nei contratti di concessione sia prevista anche la pulizia invernale dell’arenile e se i concessionari siano tenuti alla manutenzione dei manufatti in modo decoroso; se siano previsti nuovi interventi che vanno a limitare le spiagge libere, come quello del Nuovo Miramare e New Arenella Beach.

Fonte Le Cronache

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Giusto! Se l’arenile è aumentato perchè dovrebbero mantenere i confini degli stabilimenti a corpo??! Sono contrario al bando di affido di servizi aggiuntivi ai privati poichè quasi sicuramente daranno luogo ad abusi. Perchè non si affidano la manutenzione degli arenili ai percettori del reddito di cittadinanza tramite l’approvazione dei PUC così come previsto dalla legge?

  2. Condivido di utilizzare i percettori del reddito di cittadinanza ad effettuare la pulizia degli arenili alla vigilanza, quindi escludere la presenza di privati nella gestione, tanto sappiamo come andrà a finire, il Comune darà in gestione tutto a Salerno Pulita e quindi versare altri quattrini come se non bastasse dalle casse comunali e dalle tasche dei Salernitani……. Vorrei sentire il parere dei candidati a sindaco…… In special modo…… Il solista…. Dei 2500 voti x assicurarsi il seggio senza dare un cazzo alla città….. dovrebbe trovarsi un lavoro………… senza percepire vitalizi o gettoni di presenza in tutte le commissioni consiliari.. Povera Salerno in quali mani e caduta ormai da 32 anni povera Salerno..

  3. Tiemp pers. Chist nun San fa neanche u’ O co bicchier von organizzá.Il tempo sarà galantuomo.

  4. La Spiaggia Libera DEVE essere libera. Se verranno date concessioni di qualsiasi tipo verranno fatti abusi e i cittadini “obbligati”a pagare illegittimi balzelli per godere di uno spazio pubblico. Spesso queste richieste da parte dei concessionari sono anche violente e intimidatorie….fate un po’ voi.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.