Minori: estetista falsa positiva al Covid costringe all’isolamento 70 persone

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Non ha contratto il Covid-19 l’estetista di Minori il cui tampone, eseguito martedì scorso all’USCA del porto costiero, aveva dato esito positivo. Nella catena dei contatti della donna, diretti e indiretti, figuravano ben 70 nomi, tra familiari e clienti. Dopo aver toccato quota contagi zero, Minori era ripiombata nell’incubo cluster.

Ma sin da subito la notizia della positività della donna, che non mostrava sintomi, non ha convinto. L’estetista è conosciuta non soltanto per la sua professionalità, ma soprattutto per accortezza e responsabilità nella vita quotidiana. Numerosi, infatti, i messaggi di vicinanza e solidarietà giunti a mezzo facebook all’indirizzo della donna.

Per vederci chiaro, venerdì, con i suoi familiari, si è sottoposta a un tampone molecolare presso un laboratorio privato. Risultato: tutti negativi.

Negatività confermata anche dal nuovo test effettuato ieri all’USCA di Maiori. Stamani stesso risultato al test sierologico.

 

Naturalmente test negativi anche per le persone rientranti nella catena dei contatti della donna, per una settimana costretti all’inutile isolamento.

Ad oggi a Minori risultano soltanto cinque casi di positività al Covid, non collegati a questa vicenda.

Solo grazie alla caparbietà e all’intuito della donna, supportata dalle due figlie, è venuta alla luce la situazione reale.

A Minori soltanto un falso allarme, dunque, generato da un errore umano che ha tenuto un intero paese col fiato sospeso

Il Vescovado

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. i test tamponi pcr danno falsi positivi per il 97% dei casi per come sono fatti in italia (35 cicli minimo), lo stiamo dicendo da un anno e più. Tutto è dimostrato scientificamente ma i covodioti e politici corrotti o imbecilli non sono in grado di capirlo, oppure hanno interesse a portare avanti la truffa.
    Invece i test rapidi danno positiva pure l’acqua di rubinetto e il succo di mela, il caffè, la pepsi.. una garanzia. Lo stiamo dicendo da un anno ma niente, i covidioti non ci credono, a loro il finto virus piace, così fanno i nullafacenti a reddito garantito sul divano a dormire

  2. Non è un errore umano ma strumentale e analitico. La scienza non è dogma. I falsi positivi sono all’ordine del giorno. Il test PCR non è il più adatto a fare diagnosi il nelle condizioni attuali di utilizzo e di conoscenza della virus.

  3. Quale errore umano? I test rapidi non funzionano e generano il 30% di falsi positivi, c´é la ricerca pubblicata da Crisanti, insabbiata per non dar fastidio ad una nota azienda. E i danni chi li paga?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.