Grassadonia: le varie anime della Curva Sud prendono le distanze dai violenti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
34
Stampa

Le varie anime della Curva Sud Siberiano si dissociano dall’episodio di violenza ai danni della figlia di Gianluca Grassadonia:

«Un punto per marcare la differenza. Parole, gesti, azioni devono trovare sempre la giusta via. Dalla viltà di quanto accaduto prendiamo le dovute distanze, ma nella memoria tutto resta vivo», si legge sulla pagina “Salerno – A difesa della nostra città” del Direttivo Salerno.

Anche i componenti del Direttivo Ultras hanno condannato il gesto. «Apprendiamo da alcune testate giornalistiche e testimonianze di alcuni amici del grave episodio avvenuto alla figlia di Grassadonia, allenatore del Pescara da parte di alcuni ragazzi, Aggressioni verbali e minacciose inerenti alla prossima gara ad una ragazza che non ha colpe. Prendiamo le distanze da tali personaggi che nulla hanno a che fare con il vero tifoso salernitano.

Da ultras ci sentiamo responsabili di dare insegnamento ai ragazzi in curva perché prima di tutto siamo uomini e padri, questo schifo è solo frutto di cattivi esempi e sporca il nome di Salerno. Vergognatevi! Ci sentiamo di essere solidali, inoltrando un forte abbraccio a sua figlia. Direttivo Ultras».

Attraverso la pagina “La voce della Salernitanità” è stata diffusa la nota degli ultras Centro Storico. «Domani saremo all’ultimo atto di una stagione fantastica che ci sta permettendo di sognare. Qualcuno però non meriterebbe ciò. Qualcuno è venuto meno all’etica e ai valori che noi ULTRAS portiamo avanti con enormi sacrifici. Qualcuno in modo vile ha tentato di infangare quanto di buono fatto in questi anni.

Qualcuno non merita di essere Salernitano. Qualcuno ha mancato di rispetto a chi come noi da sempre porta in alto il nome della città. L’euforia di questi giorni non deve portare a gesti che non rappresentano il nostro stile di vita. Essere Ultras non è questo. Poniamo le nostre scuse alla famiglia Grassadonia per l’accaduto. ULTRAS CENTRO STORICO».

Il Centro di Coordinamento Salernitana Clubs, attraverso il presidente Riccardo Santoro, si è dissociato «dal grave gesto compiuto alla figlia dell’ allenatore del Pescara, Grassadonia. Questi gesti non appartengono alla tifoseria della Salernitana. Queste persone vanno isolate in quanto danneggiano la reputazione della tifoseria Salernitana che sta vivendo con la consueta passione l’attuale momento di grande soddisfazione per un traguardo alla portata di mano che non deve essere macchiato da gesti incivili. Solidarietà a Grassadonia vecchia gloria granata e sempre forza granata».

Il Salerno Club 2010, nella persona del presidente Salvatore Orilia e dei soci tutti, ha espresso «piena e profonda solidarietà alla famiglia Grassadonia per il vile gesto compiuto da qualche sconsiderato che però non può e non deve essere identificato con la vera, passionale e civile tifoseria granata. A Paola Grassadonia simbolicamente inviamo un fascio di rose».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

34 COMMENTI

  1. Dalle scintille con i napoletani senza ancora essere promossi alle minacce codarde contro una ragazzina ……é sempre la stessa merda ignorante di feccia senza cervello……dove la stragrande maggioranza di salernitani usa la testa questo drappello di coglioni ignoranti guasta tutto…..un appello ai capi ultras da sempre leali e con grande mentalità dalla NG al Centro Storico dagli UMS ai Fedelissimi……isolate questa merda

  2. La violenza della mentalità ultras si vede nelle risposte al mio post. I criminali sono nei club organizzati fianco a fianco alla gente “perbene” che però purtroppo vede e si gira dall’altra parte. Ultras in galera e scioglimento dei club subito

  3. Ha ragione Granata 62 strano molto strano proprio alla vigilia di una gara fondamentale per noi tutto studiato. Comunque contro tutto e tutti e speriamo bene Forza Salernitana sempre.

  4. Quesi Sono Ragazzi Di Malavita che per pochi soldi Pagati da non Salernitani per intimidire la gara Di Domani …Io dico Monza Connection.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.