La società del Pescara: ‘Fatti gravissimi’. Sospesi gli accrediti dei giornalisti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
22
Stampa
“La Delfino Pescara, dopo i gravissimi fatti accaduti nella notte, comunica che il tecnico Grassadonia non rilascerà alcuna intervista o svolgerà conferenza stampa pre partita in vista della gara Pescara-Salernitana, ma garantirà come sempre la propria professionalità cercando di preparare al meglio la partita in programma lunedì pomeriggio allo Stadio Adriatico.

La Delfino Pescara 1936 oltre a porgere il messaggio di solidarietà al proprio tecnico, si è subito prodigata affinché la famiglia Grassadonia raggiunga al più presto Pescara per garantire quella serenità purtroppo venuta meno nella loro città di origine”.

Info stampa: Per motivi di sicurezza gli accreditamenti stampa giunti da Salerno sono al momento SOSPESI”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

22 COMMENTI

  1. questi dementi sono,probabilmente, gli stessi che due anni fa con la squadra in piena lotta per non retrocedere, e meno male che gli ando’ male, inscenarono una meschina e insensata protesta contro la societa’ in un momento di enorme difficolta’ della squadra. che che hanno nella testa, segatura? che pensano questi imbecilli che con l’aggressione alla figlia di grassadonia i giocatori del pescara si intimidiscono? no, centuplicheranno le forze per solidarieta’ al loro tecnico. se non si va in A la colpa sar’ solo ooro e mi dispiace per i calciatori che hanno dato l’anima per questo traguardo.

  2. SCUSATE MA COSA CENTRANO I GIORNALISTI? LA GENTE PER BENE HA IL DIRITTO DI FARE IL PROPRIO LAVORO

  3. Unico risultato di quei teppisti : dare una motivazione al Pescara per fare la partita della vita…..i coglioni ancora conseguono ottimi risultati demenziali……

  4. Ora anche il tg2 delle 13 ci ha coperto, GIUSTAMENTE, di m….
    Pubblico da serie D….
    Non dimenticate aggressione ad aliberti, bombe carta in diretta nazionale, il treno, ecc. Ecc..
    Per i vari club… Se veramente vi dissociate non solo a parole denunciate i baldi e coraggiosi giovani che hanno aggredito una 18 enne.. .. Nell’ambiente li conoscete bene.. Cacciate gli attributi con i fatti… I comunicati non servono a niente…

    Hanno macchiato la città e la squadra e caricato di tensione un incontro che poteva essere sereno e trionfale… Ora tutto può accadere.
    Davvero grazie

  5. Stai tentando di farci un’altro regalo rinnegato da quattro soldi

  6. Si e’ voluto ingigantire ad arte da parte di qualcuno un episodio, tirando in ballo vista l’occasione allettante di infangare in un momento cosi’ cruciale parlando calcisticamente, una citta’ e una tifoseria tra le piu’ belle e corrette d’italia, credo nell’incapacita’ professionale soprattutto dettata da arrivismo giovanile e mancanza di esperienza di andare oltre il fatto da parte di alcuni professionisti del settore, un aggressione grave o meno “VA DENUNCIATA ” alle autorita’ competenti, se ve ne siano gli estremi da parte di chi l’ha subita senza se e senza ma, anche se si trattasse di un semplice diverbio,sfotto’,offese o altro da parte di “COETANEI” appena maggiorenni ed e’ proprio sul significato di quest’ultima parola che sono in totale disaccordo contestando in maniera forte con chi in maniera sprovveduta o ad arte ha voluto ingigantire e per forza coinvolgere il nome di una citta’ e la totalita’ dei suoi cittadini tifosi e non.
    forza salernitana e poche chiacchiere

  7. Cosa faranno ora, sospenderanno i rapporti commerciali e sociali con la città di Salerno? Non voglio pensare male, ma…..

  8. Vi sta bene giornalisti da strapazzo salernitani…dovete stare a casa sempre!Invece di dare al caso la giusta rilevanza avete scritto articoli su articoli.
    Ma se due deficienti decidono di compiere un reato,perchè di questo si tratta,cosa c’entra il popolo granata?Ma quindi quando scippano i calciatori del Napoli dei loro rolex cosa significa?Che tutti i tifosi del napoli sono scippatori?Eppure siete caduti nel tranello di Galliani e company:creare tensione.
    Vi sta bene.
    Alla signora Grassadonia vorrei chiedere di dare tutti i dettagli che seguiranno sulla vicenda dato che ha deciso di renderla pubblica senza nemmeno aspettare di capire i motivi,i protagonisti ed eventuali sequele giudiziarie.Adesso tutti noi tifosi salernitani vogliamo conoscere la verità,perchè in questo caso Salerno sportiva è parte lesa.Questo dovevate capirlo voi giornalisti salernitani e invece vi siete accodati al coro dei giornali di Cairo che altro non aspettava per colpire la Salernitana di Lotito,ai giornali che da sempre soffiano nelle vele delle squadre del nord e ai detrattori infami che non vedono l’ora di spalare fango su di noi.E alla vigilia della partita della storia ci tocca leggere decine di articoli su Grassadonia che all’improvviso è diventato Guardiola…tra un pò lo candidano per la panchina del Real…che ipocrisia.
    I processi si fanno in tribunale,non sui social.Chi ha sbagliato paghi.
    FORZA SALERNITANA,MACTE ANIMO!!!!!

  9. Una strunzata è permettere a dei vermi a due zampe di coprire di vergogna Salerno e i suoi tifosi. Siamo sulla bocca di tutti e non per meriti sportivi. Cosa aspettano i tifosi oranizzati a non prendere le distanze a parole ma passare ai fatti denunciando questi vermi. Ancora una volta sono riusciti a rovinarci la gioia per una probabile festa per il ritorno in serie A. I veri tifosi non devono permettere a questa diretti discendenti degli uomini di nenadertal di fare altri danni.

  10. Ma tu ti senti responsabile di tutto quello che succede nella città di Salerno?I tifosi organizzati hanno preso le distanze…cosa vuoi che facciano,anche le indagini e il processo?Se te la vuoi rovinare tu fallo pure..io non mi sento certo responsabile di quello che fanno quattro imbecilli.E basta co sto masochismo!FORZA SALERNITANA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  11. Quoto ogni tua virgola bravo!! È da inizio campionato che parte della stampa salernitana va contro…con articoli per fomentare…. e purtroppo vi sono degli idioti che gli danno credito!!! P.S.sono convinto che questi giornalai stanno rosicando per il risultato sportivo che la Salernitana sta ottenendo per non darla vinta a Lotito e Fabiani!!!

  12. Giusto per dare più chiarezza alla riprovevole aggressione…..qualcuno è a conoscenza di regolare denuncia alle forze dell’ ordine? Esiste un certificato di pronto soccorso che attesti le lesioni causate dai calci e pugni subite dalla povera ragazzina?

  13. Mimmo amalfitano , giornalista della gazzetta, ha scritto un ignobile articolo sull aggressione della figlia di grassadonia facendo passare il gesto di 2 delinquenti come il comportamento di tutta la città di Salerno. Il suddetto giornalista ha subito già tre aggressioni fisiche nella sua Napoli…. ma ha tenuto sempre a precisare che si trattava di gesti isolati che nulla avevano a che vedere con la civilissima Napoli!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.