Salerno condanna l’aggressione alla figlia di Grassadonia: la solidarietà social

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
25
Stampa
Paola Grassadonia, figlia dell’allenatore del Pescara è stata stata aggredita a Salerno come riferito da Salernitana News.

Annabella Castagna, moglie di Gianluca Grassadonia e madre della diciottenne Paola, ha aggiunto ulteriori dettagli alla brutta vicenda: “Dopo cinque giorni di minacce e insulti dirette alla nostra famiglia”, ha scritto la signora Grassadonia su Facebook, “la follia consumatasi questa sera è intollerabile. Nostra figlia, appena diciottenne, è stata minacciata e aggredita con spintoni e calci affinché il papà capisca… Tutto questo per una partita di calcio.

Ci auguriamo che questi criminali, ben lontani dall’essere tifosi, vengano identificati al più presto, anche perché questa è la prima volta in cui il bersaglio della violenza è stato un componente della nostra famiglia. Ringraziamo tutti coloro che ci hanno mostrato solidarietà in queste ore così tristi e concitate, ma ci sembra chiaro, ora più che mai, che la nostra vita continuerà lontano da Salerno. Ci auguriamo che civiltà e rispetto possano divenire prerogativa di tutti”. La famiglia Grassadonia ha sporto regolare denuncia.

A fronte della follia di qualche singolo, si sta registrando una valanga di messaggi di di solidarietà alla famiglia Grassadonia ma soprattutto di condanna nei confronti di chi, in strada e dietro tastiera e monitor, sta cercando di avvelenare le ore più importanti vissute dalla  Salerno calcistica negli ultimi 23 anni.

Questi alcuni dei tanti messaggi di solidarietà:

Paolo: E’ importante che lei sappia che quelli sono criminali non tifosi. Le sono vicino un abbraccio a sua figlia. E’ imaccettabile tutto questo

Vincenzo: Augurandovi buona festa della mamma sono rimasto malissimo quando ho saputo la notizia , spero che questi gesti inumani mettano fine anche al rancore che ce nei confronti di Gianluca (,da parte di una piccola minoranza di tifosi granata)

Maurizio: Rimanete a Salerno, qualche imbecille non rappresenta una città e spero che venga individuato e perseguito. Un abbraccio alla vostra bella famiglia, un fortissimo abbraccio alla ragazza.

Andrea: Queste sono vigliaccherie non centra con il tifo salerno e i salernitani sono un altra cosa… spero che possiate cambiare idea sul continuare la vostra vita lontano da salerno

Fabio: Questi ragazzini non rappresentano una città intera ma nonostante ciò mi sento di chiedere scusa da padre e da salernitano a tutta la famiglia grassadonia e spero che questi ‘”cafoncelli'” vengano identificati e puniti. Un abbraccio a voi e a vostra figlia

Antonio: Piena solidarietà a tutta la vostra famiglia,Salerno e i tifosi veri della Salernitana, non hanno nulla a che fare con qst delinquenti!!! Un abbraccio a tutti voi

Angelo: Massima solidarietà a tutta la famiglia Grassadonia ed in particolare alla giovane ragazza e pena esemplare per chi si è macchiato di questo reato e delle minacce multiple che avete vergognosamente dovuto subire. Rifletta bene prima di lasciare Salerno che resta una delle migliori città in termini di vivibilità.
SALERNO È CON VOI.

Luigi: Gentilissimi Annabella e Gianluca, non ci sono parole per definire l’ignobile e vile gesto che purtroppo ha visto coinvolta Vostra figlia. Chi lo ha compiuto dovrebbe solo vergognarsi per la codardia con la quale ha agito nei confronti di una ragazza indifesa, senza alcuna plausibile ragione. Da tifoso salernitano, anche se tengo a sottolineare che questi squallidi individui non hanno nulla a che fare con il calcio, la solidarietà mia personale e di tutti i tifosi granata di Agropoli. Un caro saluto a Vostra figlia con l’auspicio che possa al più presto dimenticare questo bruttissimo episodio.

Mimmo: Chiedo scusa a nome di tutti i tifosi per bene della Salernitana e che sono il 99%. Solidarietà al Mister e specialmente alla ragazza per lo spavento preso.

Roberto: Solidarietà a Gianluca Grassadonia ed alla Sua famiglia. Chi si macchia di questi gesti non può essere che un verme. Tutta la tifoseria granata è vicina alla famiglia Grassadonia e speriamo che vengano fuori i nomi di questi individui.

Luca: Un abbraccio grande alla famiglia …. i tifosi sono altri non imbecilli che fanno questi atti da condannare .. la città stima e rispetta la famiglia GRASSADONIA per ciò che ha dato alla città…

Mimmo: Nel giorno della festa della mamma (auguri signora) devo purtroppo constatare che la mamma degli imbecilli è sempre incinta. Comportamento inqualificabile da parte di persone che non possono appartenere al popolo granata. Un abbraccio a sua figlia.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

25 COMMENTI

  1. Solita figura di … alla nostra città per colpa di qualche idiota..
    Così se la Salernitana dovesse vincere meritatamente avremmo anche l accusa di aver condizionato l allenatore avversario.

  2. Massima solidarietà a Grassadonia e alla sua famiglia chi ha fatto questa cosa non può essere definito tifoso granata è un delinquente va perseguito e se fosse per me anche un daspo non dovrebbe entrare mai più alo stadio!!!!! Va bene il tifo per la propria squadra ma la violenza verbale o no la rifiutiamo sempre!!!!!

  3. ecco chi non vuole che si vada in serie A se la notizia è vera, ma che bestie girano in questa città’.

  4. Immaturi e delinquenti. Genitori colpevoli più dei figli che hanno agito con atti ignobili. Dove sono le dichiarazioni di coloro che si definiscono Capi tifosi? Mi vergogno!

  5. Un buon numero di “tifosi”, non solo a Salerno ma in generale, sono delinquenti piccoli e grandi che ruotano attorno al calcio

  6. Non si discute solidarietà alla famiglia Grassadonia questi non sono tifosi sono tempisti.Il vero tifoso Granata non si rispecchino in questi criminali

  7. Ancora esistono personaggi del genere?mi vergogno di questi pseudo tifosi…Vergognatevi! Massima solidarietà senza se e senza ma alla Ragazza aggredita ed alla sua famiglia

  8. Spero che, una volta individuati questi teppistelli di cartone che fanno i forti con una inerme ragazza, il Comune di Salerno, la Salernitana e i club granata chiedano di costituirsi in giudizio contro di loro

  9. Questi sono fatti gravi che si denunciano alle forze dell’ordine, non si confidano a giornalisti compiacenti, con la risposta della società della Salernitana apparsa subito e già preparata. Vicenda tutt’altro che chiara, anzi molto oscura. Quale grande occasione per dar fiato a chi per passione odia Salerno e il Meridione.

  10. Signori cari, sparlate e state infangando la città di Salerno senza sapere esattamente cosa è successo. Avete per caso sentito la ragazza?? Magari ha ricevuto qlch ingiuria verbale e cm al solito i giornalisti rincarano la notizia per fare odiens… ma smettetela per favore.
    Prima di offendere tutti sappiamo cosa è successo realmente.
    Per questo non voglio sminuire la dinamica del fatto compiuto anche l’ingiuria e un atto vile e da codardi.Faccio solidarietà alla famiglia Grassadonia.
    Forza Salerno e w la Salernitana

  11. Pubblico da serie D….
    Non dimenticate aggressione ad aliberti, bombe carta in diretta nazionale, ecc. Ecc..
    Per i vari club… Se veramente vi dissociate non solo a parole denunciate i baldi e coraggiosi giovani che hanno aggredito una 18 enne.. .. Nell’ambiente li conoscete bene.. Cacciate gli attributi con i fatti… I comunicati non servono a niente…

  12. ……la madre degli imbecilli è sempre incinta, indipendentemente per come e perchè questi sono atti deplorevoli e cretini, infliggere condanne esemplari tipo ” 30 minuti di calci in cu..o ” a questi deficienti

  13. Penso che tutti i commenti li abbia scritti la stessa person ad eccezione di quello delle ore 12,53 infatti fateci caso gli altri sono stati scritti di seguito.

  14. La città di Salerno è già infangata in un totale degrado,non è accettabile che sotto-sviluppati e maschilisti tifosi della salernitana attaccano con violenza una zagazzina di 18 anni. GIUSTIZIA

  15. Intanto su areanapoli.it si parla di in altra aggressione al giornalista Parlato di SportItalia! Ma tali aggressioni , compressa per quella alla figlia di grassadonia, sono state prontamente denunciate alle autorità competenti?

  16. Mo’v’indignate, hanno dato fuoco a un treno…. Con relativi morti…..”I tifosi mukkus”Chi sa parlasse, omertosi, vigliacchi. Ah ricordo che non è la prima volta…. Eppoi vogliamo distinguerci da Napoli simm tutt na munnezza.Facit skif.Se tnit è pall dite i nomi di chi ha fatto questo, nisciun pe cellular man???? Spero che vi trovino presto.

  17. Scusate voi giornalisti avete approfondito la notizia controllando se è stata esposta denuncia alle autorità? Ma la ragazza non parla cosa gli hanno fatto ? Prima di alzare un polverone e caricare una partita in modo che la salernitana abbia difficoltà domani informatevi meglio. Secondo me c’è qualcuno che non ci vuole in serie A

  18. Questa gente non merita la serie A! Neanche in tv meritate di vedere la Salernitana. Spero che prendano presto questi delinquenti bimbo minkia con DASPO almeno per cinque anni, può essere che maturino questi id….

  19. Lontanissimi anni luce i valori degli ultras dallo scempio causato dai soliti coglioni di turno. Gli ultras di Salerno e i veri tifosi della Salernitana difendono da sempre la lealtà, la solidarietà e i valori propri dell’essere ultras.
    Non è però accettabile che qualche imbecille della bellissima città di Napoli, salga su questo carrozzone mediatico con il solo scopo di gettare fango su tutta la nostra città.
    Siamo su tutte le testate giornalistiche per colpa, ripeto, dei soliti coglioni.
    A nome di tutta Salerno mo scusi con la famiglia di Gianluca, che conosce benissimo cosa è la VERA SALERNO.
    Forza Salernitana!!!!

  20. Sicuramente non sono tifoni granata sono solamente dei criminali ,mi dispiace che per mezzo di questi teppististelli viene giudicata male la città di Salerno e i tifosi granata ,tutta la solidarietà per la famiglia graassadonia

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.