Minori e Internet: Giffoni, Postale e ANM insieme per un corretto uso del web

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa

Bambini e ragazzi si evolvono in un mondo dove il digitale li avvolge completamente: le nuove tecnologie influenzano il quotidiano di tutti, ancora di più in questi anni, ed è diventato fondamentale accompagnare i giovani a un uso consapevole del web. Un tema da sempre caro a Giffoni, presente nella vita dei ragazzi tutti i giorni. Negli ultimi anni, è stato forte il bisogno di dare il via a un dialogo sulla libertà in rete, con l’obiettivo di sensibilizzare gli adolescenti a una conoscenza maggiore dei rischi e delle possibilità di un mezzo, mai come ora, così fondamentale.

Da qui l’esigenza di fare rete con le principali istituzioni impegnate in questa sfida, non a caso questa mattina al Tribunale di SalernoMaria Rosaria Romano, dirigente del Compartimento Polizia Postale CampaniaPietro Indinimmeo, presidente della Associazione Nazionale Magistrati distretto di Salerno e Pietro Rinaldi, presidente dell’Ente Autonomo Giffoni Experience, hanno sottoscritto il protocollo d’intesa con il quale confermano la volontà di realizzare iniziative volte alla tutela dei nativi digitali.

“Sono davvero felice di essere con voi a sostenere questo progetto così importante – ha commentato Rinaldi – Giffoni è da oltre 50 anni presente nella vita dei ragazzi, accompagnandoli e seguendoli in modo quotidiano. Internet è una risorsa e quest’anno ne abbiamo avuto l’ennesima prova: senza il digitale non avremmo potuto coinvolgere centinaia di migliaia di persone nelle nostre attività, entrando nelle stanze dei ragazzi e offrendo sostegno e vicinanza in un momento particolare. Oggi più che mai, vogliamo impegnarci per costruire una rete che possa rispondere alle esigenze e i sogni dei nostri giovani, priva di pericoli e in grado di fornire solo occasioni di crescita”.

Tante le attività già realizzate nel corso degli anni che hanno suggellato la collaborazione tra GiffoniPolizia Postale Associazione Nazionale Magistrati: dalla simulazione di un processo penale che, attraverso le testimonianze, racconta agli adolescenti le vicissitudini di loro coetanei, ai confronti con gli studenti in occasione del Safer Internet Day, senza dimenticare la costante presenza del truck della Polizia Postale che ha accompagnato diverse edizioni di Giffoni Macedonia con il progetto “Una vita da social”.

“È sicuramente un momento importante per l’Associazione Nazionale Magistrati – ha aggiunto il presidente Indinimmeo – quando le istituzioni e la società civile e culturale si uniscono per tutelare, informare e formare i nostri giovani i risultati si vedono. Internet è un mondo parallelo a quello reale, pieno di infinite risorse, basti pensare alle possibilità che ci ha fornito durante questo periodo storico. Sono sicuro che la collaborazione con Giffoni e la Polizia Postale ci porterà a mettere in campo attività importanti per fornire ai ragazzi gli strumenti e le conoscenze giuste”.

Tra gli obiettivi principali del protocollo la prevenzione dei reati commessi sul web che interessano, troppo spesso, i minori sia come vittime che come autori. Lo scopo, dunque, è quello di formare i giovani al corretto utilizzo della rete, instaurando anche un rapporto di fiducia con la magistratura e la Polizia di Stato.

Non è la prima volta che collaboriamo con Giffoni: ne è un esempio la campagna di sensibilizzazione al corretto utilizzo della rete, promessa dalla Polizia di Stato, e attuata attraverso il progetto “una vita da social” – ha concluso il dirigente Compartimento Polizia Postale Campania, Maria Rosaria Romano – da anni collaboriamo anche con l’Associazione Nazionale Magistrati- Distretto di Salerno per promuovere iniziative di prevenzione dei reati commessi online a danno dei minori. Questa sinergia mira a trasmettere ai giovanissimi la vicinanza delle Istituzioni, spesso percepite distanti e impersonali, e a fornire adeguate istruzioni per una corretta navigazione”.

Molta attenzione sarà rivolta al benessere ed alla sicurezza digitale. La formazione sarà quindi mirata ad apprendere come evitare i fenomeni peggiori legati all’uso di internet, uno tra tutti il cyber-bullismo. Le attività saranno realizzate nel triennio 2021/2023: al centro delle iniziative studenti, docenti e genitori, oltre che i giurati di #Giffoni50Plus, in programma dal 21 al 31 luglio 2021.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.