Colori delle Regioni: cosa cambia dal 17 maggio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Mentre Regioni, Governo e tecnici lavorano a nuovi parametri, il 14 maggio arriva il nuovo monitoraggio Iss. E si tratta di un monitoraggio importantissimo per due motivi: innanzitutto perché darà indicazioni sulle Regioni che potrebbero cambiare colore dal prossimo 17 maggio e poi perché sarà la base della discussione sulle prossime riaperture. Il 17 maggio infatti il Presidente del Consiglio Mario Draghi dovrebbe convocare la cabina di regia per fare il punto della situazione sulle prossime riaperture e sull’allentamento delle restrizioni.

I colori delle Regioni al 13 maggio

Iniziamo con un ripasso dei colori delle Regioni al 13 maggio, alla luce delle ultime ordinanze firmate dal ministro della Salute Roberto Speranza.

Zona Gialla: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Provincia autonoma di Bolzano, Provincia autonoma di Trento, Puglia, Toscana, Umbria e Veneto.

Zona Arancione: Valle d’Aosta, Sicilia e Sardegna.

Regioni che potrebbero cambiare colore dal 17 maggio

Il monitoraggio del 14 maggio dovrebbe confermare l’andamento positivo della situazione e dovrebbe portare tutte le regioni verso la zona Gialla. Delle tre Regioni attualmente in zona Arancione, solo la Valle d’Aosta è in bilico. Le altre due dovrebbero passare in zona Gialla.

Non solo. Il monitoraggio del 14 maggio dovrebbe presentare le prime candidate alla zona Bianca, raggiunta fino a questo momento solo dalla Sardegna che poi ha dovuto fare i conti con un nuovo aumento dei casi che ha riportato la Regione in poco tempo in zona Rossa. Le prossime candidate alla zona Bianca sono Molise e Friuli Venezia Giulia, che fanno registrare un abbassamento dell’incidenza. Anche la Sardegna, numeri alla mano, si avvicina alla zona Bianca.

Il nuovo decreto sulle riaperture

Come anticipato, il monitoraggio del 14 maggio servirà anche per discutere delle nuove riaperture e dell’allentamento di alcune misure restrittive, come ad esempio il coprifuoco. Draghi dovrebbe convocare la cabina di Regia il prossimo 17 maggio e in base alle ultime ipotesi il nuovo decreto potrebbe entrare in vigore il 24 maggio, sostanzialmente alla fine del mese.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.