Scippo al Benevento calcio. Sindaco Mastella: Mazzoleni, ci vediamo in tribunale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Il match salvezza perso in casa dal Benevento contro il Cagliari domenica scorsa per 3 a 1, il cui arbitraggio è stato fortemente criticato dal club giallorosso e dai suoi tifosi, si avvia ad avere una coda in tribunale dopo le dichiarazioni del sindaco del capoluogo sannita Clemente Mastella contro l’arbitro Mazzoleni. “Leggo – dice oggi il primo cittadino di Benevento – di una querela contro di me da parte del fratello del ‘varista’ Mazzoleni, a seguito della partita Benevento-Cagliari.

Ci vedremo volentieri in Tribunale. Per quanto mi riguarda, ho dato mandato ai miei legali di valutare di querelare per danno di immagine ed economico alla città quanto procurato in negativo dalla decisione assunta da Mazzoleni e da Doveri”. “Che rispondessero lui e gli altri – continua Mastella – di una designazione sospetta ed inopportuna e di due decisioni illegittime perché palesemente contrarie al regolamento. Del resto, lo stesso fratello è stato prudenzialmente sospeso de facto dal VAR. Sono due giornate che non viene designato. E a pensarci bene gli errori del Var nella partita sono stati tre. E tutti decisivi.
Ignorati. Ergo, se il sig. Mazzoleni vuole approfondire, ben venga”.
A caldo dopo la partita Mastella dichiarò: “A pensar male si fa peccato ma assai spesso si indovina. Lo diceva Andreotti e lo ripeto io. Come mai l’arbitro Mazzoleni era nella cabina Var a Napoli ed oggi a Benevento. A Napoli contro il Cagliari annullò il gol di Osimen, oggi ha annullato il rigore del Benevento”.
(ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Andate sul sito cagliaritano “calciocasteddu” e leggete l’articolo ” Mastella senza freni….” ci sono commenti offensivi contro tutta la Campania che non risparmiano neanche la salernitana rea , a dir loro, di aver falsato e rubata una promozione a causa della vittoria tavolino sulla reggianaqq

  2. Premetto che penso che il benevento, sportivamente parlando si sia suicidato, ma noi ancora a farci guerre, mai tifero’ napoli ma meglio loro che la juve in champions, mai tifero’ benevento ma meglio loro salvi che il Cagliari. Purtoppo noi già ci siamo passati in trucchetti del genere 22 anni fa……

  3. D’accordissimo con Mastella ….”scippo” alla grande e ricorda tantissimo la Salernitana del 99 quando retrocesse dalla A.
    In riferimento alla Salernitana di quest’anno ricordo che è promossa in serie A con 5 punti di differenza ….quindi i tre a tavolino (comunque sacrosanti) non servono.

  4. E come dargli torto!!!!
    Tre squadre campane in serie A sono troppe
    Salterebbero i panettoni dei pasticceri del Nord.

  5. Mastella, tu ci vivi da sempre nei tribunali… Vai tranquillo…. Cagliari squadra di pallone… Inzaghi buffone…. Benevento mezza squadretta…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.