Decreto Sostegni-bis: dalle attività chiuse al turismo. Tutte le misure e i bonus

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
L’ultima bozza che è circolata contiene 77 articoli. Il decreto, secondo quanto si apprende, è stato approvato in Consiglio dei ministri. Il provvedimento contiene, tra l’altro, i ristori a fondo perduto, misure per la liquidità, il rifinanziamento del Rem, fino ad uno stanziamento ad hoc di 100 milioni per i negozi che si sono dovuti fermare per le restrizioni decise durante l’emergenza Covid

RISTORI A FONDO PERDUTO – I ristori a fondo perduto previsti dal decreto Sostegni-bis ammontano complessivamente a 15,4 miliardi. In dettaglio per i ristori automatici identici a quelli del primo dl Sostegni sono stanziati 8 miliardi di euro, per quelli (alternativi) che emergono dal confronto del fatturato tra il periodo dal primo aprile 2020 al 31 marzo 2021 e il periodo dal primo aprile 2019 al 31 marzo 2020 sono stanziati 3,4 miliardi, mentre per i cosiddetti ristori “a conguaglio” calcolati sul risultato d’esercizio i fondi ammontano a 4 miliardi di euro

FONDO PER LE ATTIVITA’ CHIUSE – Per le attività economiche chiuse per effetto dei decreti anti-Covid per un periodo complessivo di almeno quattro mesi a partire dal 1° gennaio 2021 è istituito il “Fondo per il sostegno alle attività economiche chiuse”, con una dotazione di 100 milioni di euro per l’anno 2021

FONDO PER I COMPRENSORI SCIISTICI – È istituito presso il Ministero del turismo un fondo, con una dotazione di 100 milioni di euro per l’anno 2021, da assegnare alle Regioni e alle Province autonome di Trento e di Bolzano per le imprese turistiche dei Comuni che si trovano all’interno di comprensori sciistici.

AGEVOLAZIONI TARI – Per attenuare l’impatto finanziario sulle categorie economiche interessate dalle chiusure obbligatorie o dalle restrizioni nell’esercizio delle rispettive attività, è istituito un fondo con una dotazione di 600 milioni di euro per l’anno 2021, finalizzato alla concessione da parte dei Comuni di una riduzione della Tari

NORMA ANTI-LICENZIAMENTI – Arriva una norma “anti-licenziamenti” nel decreto Sostegni bis. La novità, voluta dal ministro del Lavoro Andrea Orlando, sarebbe stata introdotta nel testo nel corso del Consiglio dei ministri. Per le aziende che chiedono la cassa Covid entro fine giugno, il blocco dei licenziamenti è prorogato al 28 agosto. Inoltre dal primo luglio le aziende che utilizzano la cassa ordinaria non dovranno pagare le addizionali a condizioni che non licenzino

ASSUNZIONE MEDICI PER PREVENZIONE SUL LAVORO – “Nel nuovo decreto legge Sostegni abbiamo previsto l’assunzione a tempo indeterminato di una prima quota di medici e tecnici della prevenzione nei luoghi di lavoro”, ha annunciato il ministro della Salute Roberto Speranza uscendo da Palazzo Chigi al termine del Consiglio dei ministri sul decreto Sostegni bis. A regime, il decreto legge stanzia 10 milioni

RIDUZIONE BOLLETTE ELETTRICHE – Viene prorogata di un altro mese, fino a luglio 2021 la riduzione degli oneri delle bollette elettriche e stanziati per questo motivo 150 milioni di euro

FONDI PER IL TURISMO – Raddoppiano le risorse per il turismo: sarebbero 3,340 miliardi, i fondi destinati al settore che si aggiungono al miliardo e 700 milioni del Decreto Sostegni. Nello specifico sono previste risorse per la montagna, gli operatori, le città d’arte, gli stagionali, le agevolazioni contributive, il credito d’imposta per canoni locazione e il credito d’imposta bis

FONDI ANCHE PER CITTA’ D’ARTE – Viene incrementato di 150 milioni di euro il fondo per agenzie, tour operator, guide turistiche e strutture ricettive. Istituito un fondo, con una dotazione di 50 milioni di euro per l’anno 2021, destinato all’erogazione di contributi in favore dei comuni classificati dall’Istat a vocazione culturale, storica, artistica e paesaggistica, nei cui territori sono ubicati siti riconosciuti dall’Unesco patrimonio mondiale dell’umanità, tenendo conto delle riduzioni di presenze turistiche nell’anno 2020 rispetto al 2019

BONUS VACANZE – Confermato anche l’ampliamento del bonus vacanze, che si potrà usare anche nelle agenzie di viaggio e presso i tour operator

FONDI PER IL COMMISSARIO EMERGENZA COVID – Arrivano per il 2021 altri 1,65 mld per il commissario straordinario all’emergenza Covid. Una spesa di 5,8 milioni è autorizzata per istituire, con la vigilanza del ministero della Salute e il coordinamento dell’Iss, una sorveglianza sistematica del Covid e delle sue varianti nelle acque reflue (2,5 mln nel 2021 e 3,3 mln nel 2022)

REDDITO D’EMERGENZA – Per l’anno 2021 sono riconosciute, su domanda, ulteriori quattro quote di reddito di emergenza relative alle mensilità di giugno, luglio, agosto e settembre 2021

LAVORATORI STAGIONALI, SPETTACOLO E SPORT – Ai lavoratori stagionali del turismo, degli stabilimenti termali, dello spettacolo e dello sport sarà riconosciuta un’indennità una tantum di 1.600 euro. Agli stessi lavoratori il primo dl sostegni aveva destinato un’indennità di 2.400 euro

CREDITO IMPOSTA PER SVILUPPO VACCINI – Alle imprese che effettuano attività di ricerca e sviluppo per farmaci innovativi, inclusi i vaccini, spetta un credito d’imposta del 20%, fino a 20 milioni di euro annui, dei costi sostenuti dal primo giugno 2021 al 31 dicembre 2030. Il credito d’imposta viene erogato “a condizione che il beneficiario dell’aiuto si impegni a concedere licenze non esclusive a condizioni di mercato non discriminatorie a terzi nello Spazio economico europeo”.

FINANZIAMENTO PER ALITALIA – Nella bozza del provvedimento compare c’è anche un finanziamento “non superiore ai 100 milioni e per la durata massima di sei mesi” concesso “al fine scongiurare il rischio di interruzione del servizio di trasporto aereo di linea di passeggeri e garantire la continuità territoriale”. Nella bozza non compare invece nessun riferimento a Ita. Per la newco era stato indicato lo sblocco di 800 milioni dei 3 miliardi già stanziati, ma per l’assegnazione, a quanto si apprende, non servirebbe una norma di legge

STANZIAMENTI PER L’AGRICOLTURA – Previsto un pacchetto da 2 miliardi per l’agricoltura. Per l’indennità operai lo stanziamento è di 448 milioni. 72,5 milioni di euro sono previsti per l’esonero dei contributi previdenziali e assistenziali dei datori di lavoro e lavoratori autonomi di aziende agricole appartenenti ai settori agrituristico e vitivinicolo, comprese aziende produttrici di vino e birra; 27,5 milioni di euro per il sostegno alla zootecnia mediante l’incremento al 9,5% delle percentuali di compensazione IVA applicabili a cessioni di bovini e suini vivi

WELFARE LAVORATORI DELLO SPETTACOLO – C’è anche una misura che di fatto rivoluziona il welfare per i lavoratori dello spettacolo, estendendo le tutele ai soggetti più deboli nel Dl sostegni approvato dal Cdm. Il provvedimento ridisegna le tutele tenendo conto delle specificità del settore, in cui il rapporto di lavoro è strutturalmente discontinuo per il carattere oggettivo della prestazione, non per scelta datoriale o del lavoratore stesso

FONDI PER I PARCHI A TEMA – Nel decreto sarebbero contenute anche risorse per i parchi tematici chiusi a causa dell’emergenza Covid. Si tratterebbe di circa20 milioni di euro

FONDI ANCHE PER IL SETTORE MATRIMONI – Aumenta di 120 milioni il fondo da 200 milioni istituito dal decreto Sostegni per dare supporto alle attività particolarmente colpite dal Covid come quelle di ristorazione nei centri storici e di organizzazione di matrimoni

CONCORSI PER PROF – Un concorso accelerato, solo per il prossimo anno scolastico, per immettere a ruolo circa 3mila prof delle materie scientifiche e tecnologiche (Stem). Previste 282 cattedre di fisica, 1005 per insegnanti di matematica, 815 di entrambe le materie e 903 di scienze e tecnologie informatiche. Al via anche il concorso ordinario docenti: oltre 500mila in totale i candidati interessati

RISORSE PER I CENTRI ESTIVI – Arrivano 135 milioni per sostenere le famiglie con “opportunità educative rivolte ai figli”. Le risorse confluiranno nel Fondo per le politiche della famiglia e saranno destinate “al finanziamento delle iniziative dei comuni, da attuare nel periodo 1 giugno-31 dicembre 2021, anche in collaborazione con enti pubblici e privati, di potenziamento dei centri estivi, dei servizi socioeducativi territoriali e dei centri con funzione educativa e ricreativa destinati alle attività dei minori”

CENTRO PER INTELLIGENZA ARTIFICIALE AUTOMOTIVE – Nel decreto Sostegni bis viene assegnato a Torino il “Centro per l’intelligenza artificiale applicata ad automotive” con uno stanziamento “dei primi 30 milioni di euro”. Lo si apprende da fonti di maggioranza al termine del Consiglio dei ministri

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.