Salerno, salta la fermata del bus, autista minacciato con il coltello

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
Nella giornata di ieri, a Salerno, si è verificato un nuovo caso di aggressione ai danni dei
conducenti di mezzi pubblici.

Questa volta, la vittima è un autista di Bus Italia, minacciato
da un passeggero armato di coltello per avergli negato la fermata “fuori programma”
richiesta.

L’episodio ha avuto luogo sull’autobus 12, lungo la tratta “Sant’Eustachio – Piazza San
Francesco”. All’altezza di via Salvator Allende, l’uomo si è avvicinato al conducente,
esigendo di fermarsi davanti all’Ufficio dell’Agenzia delle Entrate.

Ricevuto un netto rifiuto, il ventinovenne ha estratto un coltello, puntandolo dritto contro
l’autista. Il gesto improvviso ha scatenato il panico tra le persone a bordo, tra le quali pure
alcuni bambini.

Nel frattempo, incurante del veicolo in movimento, ha forzato le porte del mezzo e si è
allontanato in maniera indisturbata.

Non aveva considerato, però, che si trovava giusto di fronte ad una Caserma della Guardia
di Finanza. Raccolta la denuncia del conducente aggredito, una pattuglia di Baschi Verdi,
grazie alle immagini delle videocamere di sorveglianza, alle indicazioni di alcuni passeggeri
ed ai riscontri con le banche dati, ha poco dopo identificato e fermato il presunto
responsabile.

Già noto alle Forze dell’ordine per diversi precedenti, si è giustificato spiegando che voleva
solo raggiungere più comodamente l’ufficio finanziario, per sbrigare le sue faccende
personali.

Denunciato a piede libero per i reati di “violenza o minaccia a un pubblico ufficiale”, con
l’aggravante dell’uso delle armi, e di “interruzione di un pubblico servizio”, rischia adesso
fino a 5 anni di reclusione.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Minaccia a mano armata ai danni di 1 pubblico ufficiale…….denunciato a piede libero 😱🤮 si attende qualche mort🤔 × arrestarlo ?

  2. Bestia! Altro che galera che poi per un motivo o l’altro non fanno mai: 100 bastonate sul groppone e poi vediamo se lo rifà!

  3. Ormai è Africa, per nin parlare di tutti quelli che guidano e corrono con il telefono in mano, la sorpresa queste presunte donne, perché tutto so tranne che femmn!Ultimamente incidenti in continuazione ovunque!

  4. Si tratta di prendere questo soggetto e massacrarlo di manganellate sulla pubblica piazza finchè non diventa storpio e costretto ad una sedia a rotelle per sempre. Il perchè non si faccia è chiaro a tutti.

  5. SALVE, VORREI SAPERE, SEI GLI OPERATORI SI SALERNO MOBILTA’, SONO ESENTI DAL PAGARE IL BIGLIETTO DEL PULLMAN? OGNI GIORNO DA LANCUSI, SALE UN SIGNORE CON LA DIVISA DI SALERNO MOBILITA’ E NN PAGA IL BIGLIETTO, STAMATTINA I CONTROLLORI SUL 10, NON GLI HANNO NEANCHE CHIESTO SE AVESSE BIGLIETTO O ABBONANAMENTO, MENTRE A NOI VIAGGIATORI , HANNO FATTO ESIBIRE IL TITOLO DI VIAGGIO.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.