“Essere un Granata”: lo striscione al Vestuti e la poesia della Granata South Force

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
22
Stampa
Essere un Granata e’ quando da sempre gli altri festeggiano promozioni,
e tu piangi delusioni.
Essere un Granata e’ scegliere di vivere cento anni continui di sofferenze, non dieci alternati di gioie.
Essere un Granata e’ vantarsi d’esser nato speciale tra i 200mila a Salerno, non uno qualunque tra i milioni di Londra , Milano o Barcellona.
Essere un Granata e’ ricordarti quante volte hai vissuto le lacrime di un’emozione vera, non i falsi sorrisi d’una vittoria scontata.
Essere un Granata e’ quando ” il fino alla fine nasce ” a Salerno in un pomeriggio di terza serie, non a Torino in una notte di Champions.
Essere un Granata e’ la domenica alle due al Campo Sportivo, mai il sabato alle tre dello stadio Arechi.
Essere un Granata e’ che la C1 girone B l’abbiamo dentro da bambini, non che pretendiamo di giocare con la Juve o l’ Internazionale.
Essere un Granata e’ che non succederà mai niente, perché la Salernitana non e’ di chi va e chi viene, ma soltanto della nostra Città .
Essere un Granata e’ che ogni volta dopo una tempesta, eternamente fiera tornerà a sventolare in Alto, questa bandiera.
Essere un Granata e’ che comunque vada e comunque sia, allora mi vantero’ e per sempre.
Essere un Granata e’ credere appesi al filo della speranza, con la preghiera a Dio, per la ricerca di un goal.
Essere un Granata e’ in ogni nostro giorno. Quando ascolterai ancora dentro al cuore, che…
..la gente vuol sapere , CHI NOI SIAMO ”
Io ,eternamente orgoglioso di essere un Granata.
E di essere un South Force.
_____________________________________________
( ” Per il resto riconoscevamo solo la casacca,
mai chi la indossava.
Perché la SALERNITANA e’ nostra.
E’ nostra vita. ” )
(•SIBERIANO•)
Cit. M.S

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

22 COMMENTI

  1. Però non vengono più in curva e qualcuno neanche allo stadio. Bellissima scenografia ma sarebbe oggi…vivere ex ultrà per amare salerno

  2. Sono 20 anni che nn uscite da Salerno….. a c1, le delusioni, i tribunali , le repressioni non vi appartengono voi siete specializzati in promozioni e festeggiamenti….

  3. Il coro prese vita in Sambenedettese Salernitana,prima giornata di campionato di serie C dell’anno della promozione in B.La partita finì 3 a 1 per noi gol di Ferraro Ciarcià Soligo.

  4. la Ng nn hai mollato?pke’ quando hanno iniziato…scandalosi e vergognosi all inverosimile…la vergogna della fu Salerno ultras …nn si possono ne sentire ne guardare …Fedelissimi e Blokko 88 ….per il resto ultras nn ne ho visti più a salernol

  5. La solita spaccatura che non porta da nessuna parte. Purtroppo quando in curva c’era Ciccio Rocco & Compagni si remava tutti insieme sotto una Bandiera. Ciccio era il collante tra le varie anime della Sud. Oggi ci sono le fazioni le correnti e consentitemelo, senza offesa a nessuna, NA PURPETT’ da MANGIARE!!
    Comunque Forza VECCHIO CUORE GRANATA!

  6. Ci sono tifosi o presunti tali che non hanno ancora l’umiltà di ringraziare chi dalle stalle ci ha portato in paradiso.
    Io non stimo Lotito per il modo irriguardoso con cui si è rivolto ai tifosi e per le sceneggiate sotto la statua di San Matteo ma dal punto di vista manageriale penso sia il top.
    In ogni caso i fatti gli danno ragione.
    L’unica pecca è il settore giovanile che è un fallimento.
    Il proprietario di una società è l’unica entità che decide cosa fare e quando farla.
    I tifosi possono decidere di fruire dei servizi offerti dalla società oppure possono cercare un acquirente.
    Certamente i tifosi non possono prendere decisioni o pretendere alcunché….
    Forza SalernitanAAAAAAA a prescindere dalla categoria…..

  7. Gsf hanno fatto la storia e il loro tempo ora sono solo pesia. Negli anni dal 99 sono scomparsi si vedono solo in feste e avvenimenti nelle battaglie quelle vere mai presenti da 23 anni il loro capo è diventato un ospite d’onore quando si festeggia abbandonando curva e gruppo per una mezza diffida (poi tolta). Ultras è altro solo Fedellissimi Blocco 88 e pochi altri coerenti e di mentalità. Scrivete poesie addobbate la città e vivete di gloria ma lasciate un pace la Sud non si siete stati nei momenti bui dei due fallimenti non ci sarete oggi . A DIFESA DELLA NOSTRA CITTÀ CI SIAMO NOI NON VOI

  8. Fatemi capire adesso si critica addirittura ciccio… ma poi parlate a che titolo e su quali basi? Vi meritate la sagra della pasta e faggioli che organizza la ng!
    P.s. Runner trovati un lavoro… hai finito di dire stronzate sul covid mo vuo parla pure della Salernitana?

  9. bene strappalacrime…ma avete abbandonato la nave che affondava. patetici? SI….Essere un Granata e’ scegliere di vivere cento anni continui di sofferenze, non dieci alternati di gioie.????e quando la salernitana è fallita tu ( M.S) e i tuoi amici dove eravate? il tuo presunto leader che esce solo per le feste come mai in trasferta non viene e non mette piede allo stadio? E’ BELLA LA SERIE A e’ bello fare i protagonisti quando si vince…..mò fate una cosa tornate a fare i poeti e, con tutti i limiti e le brutte figure di chi oggi ancora c’è lasciate fare agli altri. perchè come dici tu…..la gente vuol sapere , CHI NOI SIAMO ”e NOI GLIELO DICIAMO……SIETE QUELLI CHE AVETE ABBANDONATO CURVA GRUPPO E MOVIMENTO. SIETE TRADITORI.

  10. La verità (che nessuno dice) è che non lo fanno proprio più entrare in curva ORAMAI! Gli resta solo il piazzale del vestuti.

  11. ma tutti questi che scrivono sparlando della GSF siete anche capaci per onetà di affermare come la NG si trova al comando dal 2002? il modo di operare fatto di minacce coltelli e cafoneria …mario merola il vostro maestro di vita oggi vi rappresenta degnamente rocco hunt ….siete la feccia della città nessuno o quasi ve lo dice in faccia solo per quieto vivere …

  12. Premesso che sono convinto che molti commenti a questo articolo provengono dallo stesso autore. Premesso anche che al me il corso instaurato dalla NG non piace per niente, a me alcune domande nascono spontanee: 1) perché il Blocco 88 e i Fedelissimi non sono al comando della curva? 2) quali sarebbero le grande azioni fatte da questi gruppi di “mentalità” negli ultimi 10 anni? 3) stiamo parlando per caso di quel centinaio (si e no) di persone che compaiono da anni nei distinti inferiori nei derby e nelle partite di cartello e poi scompaiono? 4) perché la critica riguarda solo la NG mentre abbiamo l’ultimo esemplare di ultrà palummelliano in circolazione ancora a lanciare cori dalla balaustra?
    Magari prendessero piede la filosofia casual e tornasse un po’ di sobrietà invece delle carnevalate a cui assistiamo da anni, ma io vedo solo slogan sui social e pagine Facebook per pochi intimi. Si vede che questo siamo attualmente.
    Ciò detto, se non possono parlare i GSF che sono stati tra i padri del movimento ultras non solo a Salerno ma nel Sud, non vedo chi possa parlare. Ed è inutile prendersela con Ciccio, che è sempre stato un lancia cori non un leader nel senso ultras del termine.
    Certo, salire sul carro dei vincitori è facile, ma a Salerno pochi possono permettersi di fare la morale. Ci piace ricordare i 20 mila nei big match e parlare di attaccamento ai colori nelle vittorie, ma io ricordo anche i 4 mila di Salernitana – Cosenza 0 a 1 di 2 anni fa, decisiva per non retrocedere.

  13. La gsf non si discute, la gsf è leggenda, la gsf era un riferimento…ci si interroga perché i padri fondatori , alcuni che avevano ricostituito i Panthers, alcuni il nucleo storico, altri che avevano da tempo fatto passi indietro , abbiano permesso che scomparisse un simbolo leggendario. È triste vedere che si rimpiange qualcosa che altri potevano evitare che morisse. La gsf è storia della città

  14. la gsf l’ha fatta morire una sola persona. che ad ogni festeggiamento fa o wapp…..esce lancia il solito coro e poi si arritira buffone……..ci hai abbandonato nel momento del bisogno. we puorc

  15. SOLO MANIA DI PROTAGONISMO….ULTRAS è TUTTA ALTRA COSA.
    I VERI ULTRAS SONO FINITI NEGLI ANNI ’90-

  16. La grande colpa di Ciccio e degli altri GSF, al momento di passare il testimone, è stata purtroppo quella di essersi limitati a mollare, rinchiudendosi poi nell’autoreferenzialità, nel trastullarsi con le grandi imprese compiute nel passato e rimanere mentalmente lì. Se attorno alla GSF e ai suoi leader invece (gli unici con l’autorità per farlo e che avrebbero dovuto farsene promotori) si fosse venuto a creare un dialogo tra le diverse sigle e anime della Curva, volto a favorire una buona transizione (e di mentalità, e di linea di condotta, e di leadership) a quest’ora avremmo meno “ultra$ a libretto paga”, più mentalità old style ed anche più rispetto e timore da parte delle altre curve.

  17. Chi ci è stato in questi 20 anni ? La Ng ? Forse meglio che nn c’era…20 anni di figure di m…..in giro x l Italia …l ultima a Messina sullo stretto dv casertani e messinesi gemellati per vendicare l affronto subito dai ragazzi dei distinti che li andarono a prendere fino sui ,. ,bus Mentre i ruttas all’interno dello stadio cantavano il karaoke e jingle bells si vendicarono e gli tolsero pure le mutande ai napulicchi salernitani …questi sono oggi i ruttas di Salerno…vergognosi all inverosimile …u scuor e sta città

  18. Vogliamo parlare della diserzione di 2anni fa quando di stava per retrocedere!??? Vera mentalità ultras!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.