Decreto Sostegni bis, tutte le misure che riguardano scuola e docenti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Nel Decreto Sostegni bis, nella parte sulla scuola, ci sono anche alcune misure che riguardano i docenti. Dall’assunzione dei precari “storici”, ai concorsi semplificati (che riguardano oltre 500 mila persone), alla mobilità che passa da 5 a 3 anni: ecco le novità

Il Decreto consente al ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi di velocizzare l’iter delle procedure necessarie per l’avvio del prossimo anno scolastico. In particolare, le assunzioni degli insegnanti – ma anche le assegnazioni provvisorie, le utilizzazioni e le attribuzioni dei supplenti alle scuole da parte degli Uffici territoriali del ministero – si realizzeranno entro il prossimo 31 agosto: entro questa data, di solito, terminavano le sole assunzioni in ruolo

Questa accelerazione consentirà di disporre di un quadro stabile, rispetto alla presenza nelle scuole dei docenti necessari, entro l’inizio di settembre e non nella seconda metà come avveniva in passato. Obiettivo del ministero è far sì che la tempistica prevista per quest’anno vada poi a regime anche per i prossimi anni

Inoltre, sarà possibile – anche per i neoassunti – chiedere la mobilità non dopo cinque anni scolastici dall’immissione in ruolo, come accade oggi, ma dopo tre anni di permanenza nella sede di servizio. Una tempistica che tiene insieme il diritto alla continuità didattica degli studenti con la possibilità, per chi viene assunto in una sede distante da quella di residenza propria o della propria famiglia, di riavvicinarsi anticipatamente al domicilio

Viene poi tracciata la strada per i prossimi concorsi, che dovranno essere veloci e su base annuale, per accelerare gli ingressi e coprire i vuoti dei pensionamenti. Cambiano “le regole dei concorsi, sia quelli attualmente in essere sia quelli che saranno emanati nei prossimi anni”. Le nuove indicazioni sono state studiate “al fine di assicurare che i concorsi ordinari per il personale scolastico per la scuola dell’infanzia, primaria e secondaria per i posti comuni e di sostegno siano banditi con frequenza annuale”, “garantendone comunque il carattere comparativo”

Le prove dei concorsi devono svolgersi secondo queste modalità semplificate: “a) sostenimento e superamento di una unica prova scritta con più quesiti a risposta multipla, volti all’accertamento delle conoscenze e competenze del candidato sulla disciplina della classe di concorso o tipologia di posto per la quale partecipa, nonché sull’informatica e sulla lingua inglese. La prova è valutata al massimo 100 punti ed è superata da coloro che conseguono il punteggio minimo di 70 punti”

Alla prima fascia Gps (graduatorie provinciali per le supplenze) potranno iscriversi, anche con riserva di accertamento del titolo, anche coloro che avranno completato il loro percorso di specializzazione sul sostegno entro il 31 luglio 2021
Nel corso del contratto a tempo determinato i candidati svolgono il percorso annuale di formazione iniziale e prova. Il percorso annuale di formazione è seguito da una prova disciplinare. La prova è superata dai candidati che raggiungono una soglia di idoneità ed è valutata da una commissione esterna. In caso di positiva valutazione del percorso annuale di prova e formazione, il docente è assunto a tempo indeterminato e confermato in ruolo nella stessa istituzione scolastica in cui ha prestato servizio (altrimenti dovrà ripetere l’anno di formazione)
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.