Crisanti: “Dati Covid non sono credibili. Da Regioni pochi tracciamenti per ottenere zona bianca”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Bisogna far partire un tracciamento vero, ben organizzato, il più vicino possibile a quello che fanno a Singapore o in Corea del Sud”. Lo afferma il microbiologo Andrea Crisanti in un’intervista al Messaggero.

Per quanto riguarda la media dei nuovi contagi italiani su 100.000 abitanti, scesa sotto quota 50:

“Non ci credo, perché se davvero fosse così non avremo più di 100 decessi al giorno e perché alcune Regioni per ottenere la fascia bianca fanno pochi test, giusto per far finta di cercare il virus”.
Il tracciamento, secondo Crisanti, adesso “ha più senso di prima perché così davvero possiamo mettere il Covid-19 nell’angolo”. Sul virus scienziato prosegue:

“Non credo che sparirà del tutto, ma potrebbe essere ridotto ad una presenza sporadica come sta accadendo in Gran Bretagna dove hanno 2.000 casi e una decina di decessi al giorno, ma fanno un milione di tamponi ogni 24 ore e hanno ripreso il tracciamento in modo che apprezzo molto. Ogni volta che un cittadino inglese entra in un luogo pubblico, ad esempio un cinema o un ristorante, deve comunicarlo a un’app, la loro Immuni. In questo modo il sistema sanitario inglese è in grado di stroncare tutti i focolai sul nascere. Ripeto, va comunicata la presenza in un luogo pubblico per via elettronica, mentre noi lasciamo il nome e il cellulare dal barbiere su carta scritta”.
Il microbiologo conclude:

“Dobbiamo tornare a puntare sul tampone molecolare che trova il virus nel 90% e passa dei casi – conclude – Aver puntato su quelli rapidi è stato una sciagura perché lasciano passare troppi contagiati. L’esperienza dei rapidi non ci lascia niente”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Località di mare a giugno, banidiere blu a go go, a settembre il mare fa schifo, covid a giugno non esiste più, a settembre ospedali pieni

  2. Ahuahuahuahu detto da un grande esperto di zanzare ( zanzarologo) pagato con i soldi dei contribuenti.
    Ahuahuahuahu

  3. Per Franco Ingiosio

    Lui sarà esperto in zanzare, ma lei?!
    Leggo sempre di tanti criticoni qui, ma che poi nella vita non hanno mai concluso una mazza, considerando poi Salerno il centro del mondo assoluto, quando poi è letteralmente l’ultimo buco del culo del mondo…

  4. Manco la finisce di parlare questo ciarlatano esperto di zanzare!! Finiscila melograno e uccello del malaugurio!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.