Palù (Aifa): Variante indiana può essere controllata

Stampa
“Anche la variante indiana può essere controllata. Gli inglesi si stanno accorgendo che la prima dose ha una protezione del 30-40 per cento, e che bisogna vaccinare con le due dosi. Ecco a cosa serve la sorveglianza, a cosa servono i virologi veri.

Servono a controllare come il virus muta, a cosa è correlata ogni singola mutazione e se la mutazione è correlata alla virulenza e quindi alla capacità di dare una malattia più grave”. Lo ha detto il presidente dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), Giorgio Palù, rispondendo a una domanda di Lucia Annunziata a Mezz’ora in più su Rai3.

Commenta

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.