Smart working, esteso il bonus da 516 euro per i “fringe benefits”: ecco di cosa si tratta

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Tra gli emendamenti al decreto Sostegni approvati dal Parlamento la scorsa settimana c’è anche la proroga per tutto il 2021 dell’aumento a 516,46 euro destinati ai cosiddetti “fringe benefits”

Si tratta dello strumento di welfare aziendale che consente ai datori di lavoro di cedere ai propri lavoratori un importo da spendere in beni e servizi per allestire l’ufficio in casa

Dal Decreto sostegni quindi potrebbe arrivare una spinta alla ripresa dei produttori di mobili per ufficio, uno dei settori più colpiti all’interno della filiera del legno-arredo. La pandemia e il massiccio ricorso allo smart working da parte delle aziende hanno frenato gli investimenti nel mondo degli uffici

Il raddoppio del plafond (da 258,23 a 516,43 euro) era già stato introdotto dal Decreto agosto. E ora è stato prorogato

Potrebbe essere una leva per spingere i consumi del settore. Tra i beni acquistabili, tramite le apposite piattaforme, sono compresi anche sedute ergonomiche, scrivanie e prodotti di illuminazione specifici per lavorare in modo adeguato (in termini di salute e sicurezza) anche da casa

“Questa misura esisteva già, ma erano in pochi a conoscerla, soprattutto tra le aziende più piccole”, ha dichiarato il presidente di AssufficioGianfranco Marinelli, al Sole 24 Ore. “Inoltre, il precedente plafond era insufficiente per allestire in casa una postazione di lavoro consona ai criteri di ergonomia e salubrità”, ha aggiunto

Il raddoppio della cifra a disposizione (sebbene inferiore ai 1.000 euro richiesti da FederlegnoArredo) dovrebbe favorire l’inserimento nel “paniere” dei beni acquistati anche gli strumenti necessari a svolgere correttamente il lavoro da remoto

“L’entità dell’importo non consentirà grandi spese, ma è sufficiente all’acquisto di una seduta ergonomica, l’elemento più importante per chi lavora da casa, assieme a una piccola scrivania regolabile in altezza”, precisa Marinelli

Da agosto il benefit è stata poco sfruttato per i mobili: il bonus è stato infatti speso soprattutto per prodotti tecnologici per la didattica a distanza, dispositivi di protezione individuale e prodotti per l’igiene e la pulizia

Un recente studio Ambrosetti ha stimato che con la soglia di esenzione a 516 euro, si potrebbe mettere in moto, potenzialmente, 1,6 miliardi di euro di consumi nel Paese, con un incremento complessivo di 794 milioni di euro (251,5 euro pro-capite). Una stima sulla spesa complessiva, non solo per quella potenzialmente indirizzata a postazioni per lo smart working

L’anno scorso il settore ufficio ha chiuso con un fatturato in calo del 20%, poco sopra il miliardo di euro, con un calo superiore sul mercato interno (-22,2%) rispetto a quelli esteri (-17,5%), che incidono per il 47% sui ricavi complessivi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.