Ruggi, i papà continuano a restare fuori dalla sala parto: petizioni senza esito

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
I papà in sala parto, l’accesso è vietato: continua la battaglia Dopo petizioni lanciate nei mesi scorsi- come titola il quotidiano “Le Cronache” – nulla è ancora cambiato: dai vertici dell’azienda ospedaliera nessuna novità. Nonostante il numero dei contagi notevolmente calato, la sala parto dell’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona continua ad essere inaccessibile ai papà.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Azienda universitaria, ospedale all avanguardia, eccellenza italiana…. chiacchiere al vento! Parole senza fondamenta solide… gia in Italia i padri non hanno alcun diritto dopo la nascita del figlio ma arrivare a privarli addirittura di vederlo venire al mondo! Manco in Africa!!! E non venitemi a dire che i padri fanno solo danni in sala parto perché vengono e caxxate varie per favore! Il terzo mondo è qua!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.