Muore durante la partita per ricordare il fratello che non c’è più

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Giuseppe Perrino, 30 anni, calciatore cresciuto nelle giovanili del Parma e poi una lunga militanza nelle serie minori tra Campania e Calabria, si è accasciato sul terreno di gioco all’improvviso. Ed è morto nella sua città, a Poggiomarino in provincia di Napoli, mentre stava partecipando a una partita di calcetto per commemorare suo fratello Rocco: anche lui deceduto durante l’attività sportiva, nel 2018 a soli 24 anni mentre si stava allenando in bicicletta. E’ un destino beffardo quello che ha unito nella vita e nella morte i fratelli Perrino: lo sport sempre e comunque, una passione unica. Lo scrive IlCorriere.it

La partita del memorial era soprattutto un momento di gioia e di incontro tra amici. Ma proprio quando stava per entrare nel vivo, Giuseppe si è prima fermato, poi è svenuto. Sono stati gli amici i primi a soccorrerlo. In pochi minuti sono anche arrivati i sanitari del 118. Ma anche l’intervento dei medici rianimatori è stato inutile. Il calciatore era già morto.

In città e sui social sono stati numerosi i messaggi in ricordo di Giuseppe Perrino, Anche le squadre nelle quali ha militato hanno voluto tributargli un ricordo. Il centrocampista, cresciuto nelle giovanili del Parma, ha giocato anche in Lega Pro con l’Ebolitana. E ha vestito la casacca della nazionale under 21 di Lega Pro in diverse occasioni e anche nel torneo di Dubai del 2011. Poi una carriera tra terza divisione e serie D con Sapri, Bellaria, Vigor Lamezia, Battipagliese, Scafatese, Turris, Real Poggiomarino, Pimonte e Solofra.

Intanto oggi sono state annullate a Poggiomarino tutte le celebrazioni per la festa della Repubblica. Il sindaco Maurizio Falanga ha annullato la cerimonia di accensione delle luci tricolori sulla facciata del comune. “Abbiamo preferito dare il nostro cordoglio a una famiglia già duramente provata, Giuseppe purtroppo si ricongiunge all’amato fratello Rocco” ha precisato il primo cittadino.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.