Tir in fiamme sul Viadotto Gatto: riesplode l’allarme sicurezza

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
L’incendio del tir in transito sul Viadotto Gatto ha riacceso la polemica sull’arteria di collegamento tra il Porto Commerciale e l’autostrada. I Vigili del Fuoco, prontamente giunti sul posto hanno evitato il peggio ma l’incendio, che ha distrutto il mezzo e la merce, poteva avere conseguenze tragiche.

E’ stato necessario chiudere temporaneamente la circolazione sul viadotto Gatto per le operazioni di spegnimento e rimozione del mezzo avvolto dalle fiamme

Per l’assessore comunale De Maio quanto accaduto è frutto della casualità e nulla ha a che vedere con la sicurezza del viadotto Gatti

Di parere diametralmente opposto Antonio Cammarota, presidente della commissione trasparenza e candidato sindaco de “La Nostra Libertà”.  “Il Viadotto Gatto è pericoloso e continueremo a denunciare portando la vicenda in commissione trasparenza, in quella sede ottenemmo la revisione mai fatta prima della intera struttura» – dice Cammarota –

“Mancano le corsie di emergenza, manca l’illuminazione e tra l’altro i recenti lavori hanno portato solo ad una tinteggiatura. Il manto stradale è compromesso e quindi ne va della sicurezza automobilisti e scooteristi”.

Ma ancora denuncia Cammarota: “Avevamo proposto lo stop ai mezzi pesanti nei weekend e nei giorni festivi ma ancora regna l’indifferenza generale, nonostante il sangue già versato sull’asfalto ”.

Da qui, prosegue Antonio Cammarota: “La nostra proposta di delocalizzazione del porto commerciale, nostra storica battaglia che porteremo avanti. Il porto ha bisogno di spazi adeguati, di una economia di scala, ma soprattutto di stare lontano dal centro della città”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Potevano delocalizzato anni addietro, ora è tardi, hanno occupato tutto il litorale con portucoli e cazzate varie favorendo gli amici degli amici

  2. Il porto va fatto sul tratto di litoranea tra Battipaglia ed Eboli!!! Con i soldi che si sono spesi per i vari interventi da quando è stato ultimato quello attuale, che ha ucciso Salerno, e con gli ultimi inutili lavori in corso, ne avrebbero fatti almeno due!! Però i nostri politicanti sanno sperperare molto bene i soldi pubblici, anche per personale tornaconto, ovviamente, ed è questa l’unica dote che possiedono!!!!

  3. Non è che forlo prima o dopo avrebbe rappresentato una operazione di semplice portata, quasi indolore, e con problematiche di tipo insediative, organizzative e gestionali facilmente affrontabili e risolvibili.
    Senza contare tutto l’indispensabile e non eludibile contorno dei costi economici e finanziari.
    Si dice che c’è un impegno storico nel sostenere la tesi della localizzazione. Ma qui si tratta dello spostamento di un porto commerciale verso un altro ancora inesistente e non di un trasloco da casa a casa.
    Poi, se l’ex porto commerciale dovesse essere ricondizionato ad usi turistici, costi e altre implicazioni non sarebbe affatto trascurabili.
    Di tutto questo é stato tenuto conto nell’escursus storico della vicenda e nell’impegno profuso per sostenerne la necessità? Esistono documentazioni che riportino calcoli e valutazioni, non dico dettagliati al livello progettuale esecutivo, ma almeno con apprezzamenti di massima riferiti a blocchi omogenei?

  4. Ma scusate si sta facendo un casino della miseria…. ma se succedeva nel centro cittadino o su una rampa autostradale o tangenziale o ancora se non esisteva la cosiddetta “rampa” succedeva sulla strada via napoli -porto (esattamente com’era qualche annetto fa) c’era lo stesso il politico di turno che gridava allo scandalo? Allora invece di fare populismo fare i politici veri quelli che portano innovazione, il porto va delocalizzato , lavorate in questo senso…invece di fare i cartolai.

  5. In tema delocalizzazione, Salerno Sud mediti sul sintetico contenuto del precedente commento e ragioni su tempi, costi e tutto il resto, che occorrerebbero per soddisfare i suoi desideri.

  6. Il camion ha preso fuoco xcke difettoso poteva succede ovunque ma il genio della lampada avrà un altra delusione

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.