Covid Regno Unito, 90% di casi in più in una settimana. Preoccupa variante Delta

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Accelerare i richiami dei vaccini per contenere il più possibile la diffusione della variante Delta (ex “indiana”), visto che quella che fino a poco tempo fa indicata come variante indiana si sta espandendo in Gran Bretagna molto rapidamente. Nell’ultima settimana il rimbalzo dei casi di positività al Covid-19 nel Regno Unito ha toccato il 90% in più.
Le decisioni del Governo Johnson

Il punto sulle varianti Covid: quali sono e cosa sappiamo
Preoccupato per questo, e dalla non remota possibilità di essere costretto a rinviare di un paio di settimane la tanto attesa data di fine lockdown fissata per il 21 giugno, il governo di Boris Johnson ha immediatamente allargato la platea dei richiami.
Probabile rinvio delle riaperture
Con i britannici in trepidante attesa, è stato il ministro della Sanità Matt Hancock a ribadire ai Comuni che è ancora presto per confermare il 21 giugno come prossima tappa d’uscita dal lockdown, in attesa della verifica finale dei dati del 14, ma si è detto speranzoso sulla capacità delle vaccinazioni di “spezzare il legame fra nuovi contagi, ricoveri in ospedale e morti” – ha detto Hancock. La decisione definitiva sarà comunicata ad inizio settimana prossima, ma l’ipotesi più probabile pare essere quella di un rinvio di un paio di settimane a fronte di un quadro che gli esperti hanno definito “cupo” proprio a causa della variante Delta.

Gli ultimi dati del Covid
Dove i numeri in cifra assoluta non siano ancora allarmanti – 6.048 casi su quasi un milione di tamponi – a preoccupare sono alcune zone del Paese come l’area di Manchester dove la variante Delta si sta facendo strada velocemente. Una diffusione che, però, è importante sottolineare come non corrisponde ad un aumento del numero di morti.

L’effetto dei vaccini, 69 milioni di dosi somministrate in Gran Bretagna, sta continuando a frenare l’impatto sul numero di morti giornalieri – 13 nelle ultime 24 ore – e sul totale delle persone ricoverate al momento negli ospedali britannici, meno di mille, ai minimi europei.

I casi di variante Delta
In tutto il Regno Unito sono stati registrati poco più di 12mila casi di variante Delta, ex indiana. Solo 126 i pazienti più gravi per i quali è stato necessario il ricorso al ricovero ospedaliero. La maggior parte – 86 persone – non erano stati vaccinati.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Basta, finitela con questa storia!! Non avete nient’altro da scrivere? Avete rotto voi e queste false notizie allarmanti, che di allarmante non hanno proprio niente!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.