Variante Delta, Oms: «È pronta a scoppiare, ora non dobbiamo ripetere stessi errori»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
Quando i numeri della pandemia in Europa sembravano sembravano ormai il segno di un’imminente vittoria nella lotta contro il Covid-19, la variante Delta, ex variante indiana, inizia a risvegliare la preoccupazione degli esperti. A richiamare l’attenzione sul fenomeno è oggi l’Oms. «La nuova variante di preoccupazione Delta» di Sars-CoV-2, identificata per la prima volta in India, «mostra una maggiore trasmissibilità e una certa fuga immunitaria» ed è «pronta a prendere piede, mentre» ancora oggi «in molti tra le popolazioni vulnerabili di età superiore ai 60 anni rimangono non protetti» dal vaccino. Ha sottolineato Hans Kluge, direttore dell’Ufficio regionale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) per l’Europa, durante il consueto aggiornamento sulla situazione Covid nell’area.

Varianti, quali le più contagiose e più a rischio reinfezioni? Alfa, Beta, Delta e Gamma: pericoli ed efficacia vaccino, cosa sappiamo (e cosa no)

«Siamo stati già» in una fase simile «prima. Durante la scorsa estate, i casi sono gradualmente aumentati nelle fasce di età più giovani, per poi spostarsi in quelle più anziane, contribuendo a una devastante ripresa, a lockdown e perdite di vite umane, nell’autunno e nell’inverno del 2020. Non ripetiamo questo errore», ha avvertito Kluge.

MAGGIORE TRASMISSIBILITÀ – La variante Delta è caratterizzata da una doppia mutazione, E484Q e L425R, della proteina Spike. Proprio questa particolare “mutazione tandem” sarebbe alla base di una sua maggiore trasmissibilità. La variante B.1.671 è stata segnalata per la prima volta il 5 ottobre 2020 a Maharashtra, stato dell’India Centro-occidentale, conosciuto per la capitale Mumbai.

GRAN BRETAGNA – L’ex variante indiana sarebbe responsabile dell’impennata di casi di Covid nel Regno Unito che hanno raggiunto ieri le 7.540 unità, picco giornaliero degli ultimi 4 mesi. Ma la corsa ai vaccini, accelerata ulteriormente dal governo Johnson con l’inclusione degli over 25 e un record di 1 milione di prenotazioni nelle ultime 24 ore, sembra continuare a frenare l’impatto di questa minaccia sui contagi gravi: con non più di 6 morti in 24 ore e un numero di ricoverati in aumento contenuto fino a una somma di poco più di mille in tutti i reparti nazionali.

Variante Delta, nuovo boom di casi in Gb e salgono i ricoveri: a rischio le riaperture del 21 giugno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Speriamo che non si diffonde questa terribile variante che riduce il cervello ad uno stato vegetativo, lasciando inalterato il mononeurino negazionista-gomblottista.

  2. l’oms ha trovato il mezzo per essere principale in questa pandemia,vedrete che ci saranno ad intervalli regolari questi allarmismi sulle varianti,ma se i vaccini non sono validi che caspita li abbiamo fatti?INDIANA DELTA BRASILIANA INGLESE ma quanti vaccini bisognerebbe farsi?

  3. Quando ci sveglieremo dal lockdown cognitivo sarà già troppo tardi… anzi…. probabilmente è già tardi….

  4. IO E TUTTA LA MIA FAMIGLIA ABBIAMO AVUTO IL COVID..IO COME PADRE MIA MOGLIE E LE MIE 2 FIGLIE..IO IN FORMA PIÙ GRAVE CON UN RICOVERO DI 14 GIORNI IN 2 OSPEDALI DIVERSI SANT’ORSOLA DI BOLOGNA E OSPEDALE DI VERGATO X POLMONITE BILATERALE. . QUELLO CHE NON CAPISCO E’ CHE CHIAMATO X FARE IL VACCINO A ME NE HANNO FATTI 2 UNO IL PRIMO MAGGIO E UNO IL 22 MAGGIO 2021 MA PERCHE’ DOPO MI HANNO DETTO CHE NON DOVEVO FARE IL SECONDO PERCHE’ NON ME LO HANNO DETTO PRIMA DI FARE IL SECONDO ORA SONO PIENO DI ANTICORPI COSA CHE NON VA’ BENE NELL’ORGANISMO UMANO….X VIA DI POSSIBILE INFIAMMAZIONI ANCHE GRAVI NEL NOSTRO ORGANISMO..MA NON POTEVANO DIRMELO PRIMA CHE DOVEVO FATE SOLO UN VACCINO….MI SEMBRA CHE IN ITALIA QUALCOSA NON FUNZIONI A LIVELLO SANITARIO LA COMUNICAZIONE TRA L’ASL ED I PUNTI VACCINALI E I DOTTORI DI BASE C’E’ PURTROPPO UN GRAVE PROBLEMA DI INFORMAZIONI TRA LORO.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.