Cessione Salernitana: società smentisce spifferi sui social, notizie false e tendenziose

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
L’U.S. Salernitana 1919 – attraverso una nota diffusa sul proprio sito web – comunica di aver affidato a professionisti del settore l’incarico di gestire la cessione delle quote societarie. Tali trattative sono pertanto coperte dal segreto professionale e ogni comunicazione sarà fatta nei modi e nei tempi debiti.

Invitiamo altresì la tifoseria tutta – conclude il comunicato – a non prestare adito a notizie false e tendenziose che circolano da giorni sulle varie piattaforme social e prive di qualsiasi fondamento. Certi di una sicura comprensione la Proprietà ribadisce che si sta adoperando al fine di garantire la massima stabilità e continuità per il futuro della Salernitana.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. QUESTO DIMOSTRA CHE LA SALERNITANA E’ SUPER SEGUITA DA TANTI TIFOSI ED E’ UNA PIAZZA IMPORTANTISSIMA NEL CALCIO ITALIANO

  2. Titolo dell’articolo impreciso (a dir poco) e fuorviante perchè centrato sulle notizie social infondate invece che sulla vera notizia che il passaggio di quote è in mano ai professionisti. Imparate a scrivere e a orientare la notizia alla sua essenza. Poi vedremo se sono ancora chiacchiere. Forza Salernitana!

  3. E se domani il nuovo compratore non viene a farsi il giro della città, che figura ci fa Tommaso D’angelo?

  4. Se le notizie rilasciate dalla stampa nazionale (nella fattispecie il Corriere dello Sport) e locale (La Città, Le Cronache, Il Quotidiano del Sud-L’altra voce della tua città Salerno, Il Mattino più i vari siti online e i tg di zona) sono davvero false se ne vadano tutti a caga… e i giornalisti “granata” non scrivano e non parlino mai più di Salernitana perché non è possibile mandare in confusione e in apprensione inutilmente Salerno, la provincia tutta e la Campania intera, facendoci prendere in giro non solo come Salernitana ma anche come gente nel frattempo dall’Italia intera su “La Gazzetta dello Sport” questo colpa di chi sta ai vertici di RCS e dei suoi quotidiani che con i suoi tagli dell’ultimo decennio ha: accorpato senza senso le 3 edizioni campane del Corriere del Mezzogiorno (Napoli, Caserta e Benevento, Salerno e Avellino) in un’unica edizione detta Campania dal 2014 che oltre ad informare sui principali fatti della regione (più che altro a livello politico) poi è solo Napoli cioè praticamente il Corriere del Mezzogiorno è diventata come l’edizione Napoli de “La Repubblica”, poi l’edizione Napoli e Campania de “La Gazzetta dello Sport” è stata chiusa senza senso nel 2014 (era l’unico quotidiano sportivo che s’interessava non solo del calcio in Campania ma anche degli altri sport) e nel frattempo i prezzi sia del Corriere della Sera che della Gazza dal 2011 al 2015 sono aumentati da €1 a €1,50. Il Corriere dello Sport bene il Corriere dello Sport (che non è RCS ma altra società la stessa di Tuttosport ora non mi ricordo il nome) ha compiuto una scelta allarmante in quest’ultimo anno contraddistinto dal Covid praticamente ha smantellato il suo giornale (e no non bastano gli speciali interni e l’aggiunta dei fatti non sportivi in breve a risanare ciò) cioè quello che leggiamo è lo stesso identico contenuto per tutt’Italia modificato nelle varie zone dell’Italia nella collocazione delle pagine, della prima pagina, delle grafiche di Stadio con le sue impostazioni negli articoli in Emilia e Toscana e ovviamente nel nome delle edizioni distribuite in tutt’Italia per incoraggiare le vendite se no non si spiega perché se vado a Napoli e mi leggo il Corriere dello Sport mi trovo praticamente le stesse pagine più o meno del Bologna e della Salernitana e questo ragionamento vale anche per le altre città d’Italia (poi vabbè lasciamo stare i poster dedicati spesso e volentieri alle varie realtà locali) e facendo questo s’è ridotto molto o persino azzerato il contenuto dedicato alle realtà calcistiche che stanno dalla B alla D in tutte le realtà locali (esempio prima con l’edizione campana distribuita in tutta la regione mi trovavo minimo 4/5 pagine sempre sul Napoli, 1 ciascuna alle squadre locali di B, 2 minimo qualora fossero in A e 2 pagine in genere su tutte le realtà calcistiche di C e D, oggi invece 2 sul Napoli, 2 sulla Salernitana perché è in A altrimenti credo farebbe la fine del Benevento con manco mezza pagina e non sempre sul giornale quando il Benevento in A aveva sempre 1 pagina, qualche volta 2 pure, poi le campane di C a parte le parole post-gara e alcune notizie interessanti di tanto in tanto poi il resto è zero e le campane di D non menzionate proprio poi la differenza tra l’edizione Campania, quella distribuita in tutta la Campania tranne nel Salernitano, e appunto l’edizione Salerno stanno nel nome e nell’impostazione in prima pagina oltre ai poster)

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.