Assegno unico per i figli, a chi spetta e quanto vale: tutto quello che c’è da sapere

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

CHI NE HA DIRITTO? L’assegno “ponte” spetta ai soli nuclei che non possiedono i requisiti per accedere agli Anf, gli assegni al nucleo familiare, già in vigore. Questi, invece, continueranno a essere corrisposti alle famiglie di lavoratori dipendenti e assimilati, con una lieve maggiorazione. A differenza dell’assegno unico universale che partirà l’anno prossimo, e che sarà rivolto ai figli con età compresa tra i 7 mesi della gestazione fino ai 21 anni (se ancora a carico), l’assegno ponte è rivolto soltanto alle famiglie con figli tra 0 e 18 anni

QUALI SONO I REQUISITI? Bisogna rispondere ai seguenti requisiti: essere in possesso di un Isee inferiore a 50mila euro annui; essere soggetto al pagamento dell’imposta sul reddito in Italianon essere percettore degli assegni al nucleo familiare ed essere cittadino italiano o di uno Stato membro dell’Unione europea. In alternativa occorre essere titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente

COME SI FA DOMANDA? Le domande andranno presentate entro il 30 giugno in modalità telematica sul portale internet dell’Inps (o tramite Caf e Patronati).  L’Inps fornirà entro il 30 giugno le istruzioni per presentare le domande e consentire le erogazioni a partire dal 1° luglio. In realtà c’è tempo fino al 30 settembre 2021: le domande presentate entro quella data danno diritto alle mensilità arretrate a partire dal mese di luglio 2021. Le domande presentate dall’1 ottobre, invece, daranno diritto all’assegno a partire dal mese in cui la domanda è stata inoltrata

DOVE VERRÀ EROGATO L’ASSEGNO? L’assegno verrà erogato mensilmente sul conto corrente dei richiedenti e non concorrerà alla formazione del reddito. Per ottenere il nuovo assegno ponte (per partite Iva, autonomi e disoccupati) la domanda è obbligatoria

QUALI SONO GLI IMPORTI? Gli importi diminuiscono al crescere del livello dell’Isee. Fino al 31 dicembre sono i seguenti: fino a un massimo di 167,5 euro al mese per ciascun figlio, nel caso di Isee fino a 7mila euro; fino a 83,50 euro al mese a figlio intorno ai 15 mila euro di Isee; fino a 30 euro al mese per figlio con Isee intorno ai 40mila euro; stabili a 30 euro fino a 50mila euro di Isee

QUANDO SONO MAGGIORATI GLI IMPORTI? Per le famiglie con 3 o più figli e per
figli con disabilità

C’È COMPATIBILITÀ CON ALTRE PRESTAZIONI A SOSTEGNO DEI FIGLI? Non sono stati aboliti gli strumenti a sostegno dei figli già esistenti che, però, cesseranno quando si andrà a regime l’1 gennaio 2022. Quindi, l’assegno ponte è compatibile con tutte le altre prestazioni a sostegno dei figli, tranne che con gli Assegni al nucleo familiare

E CON IL REDDITO DI CITTADINANZA? Anche i percettori del Reddito di cittadinanza avranno diritto all’assegno ponte ma i due strumenti non si cumulano pienamente. Dall’importo complessivo dell’assegno, infatti, verrà sottratta la quota dell’RdC imputabile alla presenza di figli nel nucleo

IL BONUS NIDI VERRÀ INGLOBATO NELL’ASSEGNO? No, non sarà assorbito dall’assegno unico perché farà parte di un altro pacchetto, quello del sostegno alle spese educative previsto dal Family Act e che verrà in seguito reso strutturale

COME FUNZIONA L’ASSEGNO PER I GENITORI DIVORZIATI? Nel caso di affido condiviso dei minori, l’assegno può essere accreditato in misura pari al 50% sull’Iban di ciascun genitore

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.