Perché la campagna vaccinale può continuare anche senza AstraZeneca

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
La decisione di sospendere la somministrazione di AstraZeneca alle persone con meno di 60 anni avrà certamente un impatto sulla campagna vaccinale, ma secondo fonti di governo non si tratterà di conseguenze pesanti: non ci saranno importanti rallentamenti, secondo l’esecutivo, soprattutto grazie alle consegne dei vaccini Pfizer e Moderna.

Dal governo traspare ottimismo, non ci sono preoccupazioni particolari e fonti dell’esecutivo assicurano che “la campagna vaccinale italiana procederà con la stessa intensità di prima”. Soprattutto grazie agli arrivi dei vaccini a mRna: “Oltre 55 milioni di dosi Pfizer e Moderna” che verranno consegnati tra giugno e tutto il terzo trimestre.

Il rischio del rallentamento, però, c’è: “Se si fa un piano che poggia su 4 gambe più una che poteva essere Curevac e se poi una di queste gambe viene azzoppata o limitata è chiaro che tutti i piani si rivedono – afferma Figliuolo –. Non faccio fosche previsioni, sono convinto che a settembre chiudiamo, ma se dovessimo aggiungere un’altra platea, ad esempio 6-15 anni, se Curevac non arriva e se ci sono altri intoppi è chiaro che non ce la faremo”.

I dati forniti da Figliuolo al Cts prevedono che entro la fine del mese arriveranno 7,2 milioni di dosi di vaccini a Rna messaggero: 5,8 di Pfizer e 1,4 di Moderna. A cui aggiungerne 45 milioni nel terzo trimestre (31 di Pfizer e 14 di Moderna), per un totale di 52,2 milioni. Se si aggiungesse anche Curevac, ancora non approvato da Ema, si arriverebbe a 58,7 milioni. Di conseguenza resteranno più dosi di AstraZeneca e Johnson & Johnson inutilizzate, non impiegabili per gli under 60. Secondo i calcoli di Figliuolo sono circa 3,5 milioni gli over 60 da vaccinare, più 3,9 milioni di persone della stessa fascia d’età in attesa della seconda dose con AstraZeneca.

Che fine faranno le dosi di AstraZeneca
Nel prossimo trimestre arriveranno 9,5 milioni di dosi AstraZeneca, da sommare a quelli che arriveranno entro fine giugno per un totale di 15 milioni. “Se tutti gli over 60 dovessero essere vaccinati con prima dose AstraZeneca sarebbero 3,5 milioni, per due dosi siamo a 7 milioni”, spiega ancora Figliuolo. Con gli over 60 in attesa della seconda dose “impiegheremmo quasi tutto il potenziale”, aggiunge il commissario. Ma solamente se le Regioni dovessero somministrare solamente questo vaccino agli over 60, diversamente da quanto avviene in alcune Regioni.

Delle dosi, quindi, avanzerebbero, e potrebbero essere destinate al programma Covax, come assicura anche Figliuolo: “Se dovessero rimanere questi vaccini sarebbero utilmente impiegati per i Covax con le prescrizioni sanitarie previste in quei Paesi”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.