La Salernitana punta al trust, pronta documentazione da presentare alla Figc

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
Un pass per iscriversi al prossimo campionato di Serie A mediante l’istituto del trust. Starebbe puntando a questo la Salernitana che nelle prossime ore presenterà una documentazione alla Figc così come riportato dal sito SalernitanaNews.it.  A rompere gli indugi è stato lo stesso Gravina ieri: il presidente Figc, pur restando fermo sui suoi ammonimenti (“Niente furbate o scorciatoie”) ha ammesso per la prima volta che tale soluzione può andar bene con il rispetto di chiari e stringenti paletti.

Lotito e Mezzaroma, con i loro staff di legali, hanno ovviamente studiato un’architettura inattaccabile da questo punto di vista. Perchè la Federcalcio esige indipendenza vera e non fittizia.

Sullo sfondo c’è ovviamente la cessione del club e la trattativa, ben avviata, con un gruppo romano che è in pole per acquisire definitivamente la Salernitana. Ma il tempo stringe e non è possibile arrivare alla chiusura entro il 25: servirà qualche settimana in più, se non mese.

Ecco perché – dopo informali e ripetuti confronti tra gli esperti federali (non Gravina, con il quale Lotito non interloquisce da tempo, visto che i rapporti sono ormai logori) e quelli del duo di co-patron – alla fine si è giunti all’accordo: far confluire la Salernitana nel trust, una sorta di cassetta blindata di cui Lotito e Mezzaroma non avranno le chiavi. Le lasceranno al cosiddetto trustee, una sorta di commissario imparziale, un amministratore del bene fino alla scadenza.

Già perché dovrà esserci un limite: pochi mesi, il tempo necessario per vendere il club. Per poter avere l’avallo della Figc, l’attuale proprietà dimostrerà di essere ben incanalata nei discorsi con gli acquirenti interessati. Si ragiona anche su un prezzo minimo e soprattutto sul nome del trustee, che spetta al proprietario nominare. Ma la Figc potrebbe avocare a sé una sorta di diritto di approvazione della carica.

C’è il parere pro veritate da parte di Rino Sica ordinario di Diritto Privato e titolare della cattedra di Diritto dello Sport all’Università di Salerno, è avvocato e partner di uno studio legale con sedi a Salerno e Roma. Sica è anche membro della seconda sezione giudicante della Corte Sportiva d’Appello Federale.

Il professionista ha redatto un parere pro veritate per la Omnia Service One e la Morgenstern sulla compatibilità del trust in relazione all’articolo 16 bis delle Noif. La Gazzetta dello Sport oggi in edicola fa proprio il suo nome come possibile trustee. Dagli uffici del professionista, tuttavia, filtra un sentito “no, grazie”. Si vedrà.

Fonte SalernitanaNews.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. Oggi Repubblica scrive che per legge rischia la non iscrizione anche la Lazio dove non ci sono collusi, come invece ce ne sono qui a Salerno.

  2. Ma non era tutto un falso problema ? Ma quando andate fuori dai coglioni una volta per tutte ???? Che mi gioco le palle che non ci scommettavate un soldo di andare in A per fortuna che il calcio non tiene conto degli imbrogli che la gente va facendo

  3. Non girare la frittata caro gufo voi avete sempre sostenuto che con la multiproprietà non si poteva andare in serie A e non si poteva sognare!! Invece con la multiproprietà ci siamo andati!! Lotito è Mezzaroma hanno parlato e rilasciato interviste che il problema se lo sarebbero posti volentieri una volta vinto il campionato… Ed è così !!!!la Salernitana farà la serie A grazie alla multiproprietà ….questa è la verità!!!!e lotito grazie al “falso problema” ci guadagnerà un sacco di soldi!!!

  4. Il trust, per chi non lo sà è una persona di fiducia di Lotito e Mezzaroma salvo che Gravina vuole una persona di sua fiducia. Il truster si occuperà in prima persona di tutto quello che riguarda la gestione come un vero presidente limitato in certo tempo”mesi”. Per i soldi ci saranno sempre Lotito e Mezzaroma fino a quando non venderanno e recuperando il loro introito.

  5. Ma chi farà la squadra? Lotito deve cedere e ancora non abbiamo un compratore, se ci iscriviamo con che soldi facciamo acquisti

  6. Seeeeeee come no, si puo andare in A e queste sono le conseguenze, a due settimane dall’iscrizione non sappiamo se ci iscrivono, chi ci iscrive, se la societa viene venduta, chi sara l’allenatore quale sara la squadra….. si si come no, si poteva andare tranquillamente tanto lotito e mezzaroma erano prontissimi…. e quello che sta succedendo ne è la dimostrazione

  7. Immaginche roammazione interessi a medio termine che avranno. Faremo una brutta fine. Serie b, si fott..tono i soldi del paracadute e poi vanno via.
    Film già visti

  8. Infatti la multiproprietà ti ha portato in serie A costori e l allenatore…e il ritiro parte il 15 luglio a Cascia!!! Hai Gufato tutto l anno…. sei andato a botta di malox è ancora non ti è bastato!????

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.