Mare pulito e servizi: arriva la conferma per Castellabate che ottiene le 5 vele

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa

Nel corso della mattinata il sindaco facente funzioni di Castellabate, Luisa Maiuri, insieme al responsabile dell’ufficio di promozione turistica e culturale, Enrico Nicoletta, ha partecipato, in collegamento dalla Casa Comunale, alla consegna online delle 5 vele, l’ambito riconoscimento che suggella il primato delle spiagge di Castellabate nel comprensorio “Cilento Antico”, anche quest’anno tra le più belle d’Italia, attestandosi al terzo posto nella classifica Nazionale.

Le sue splendide acque, oltre a un mare Bandiera Blu FEE dal 1999 riceve ancora una volta anche il più alto numero di Vele di Legambiente, confermandosi vero e proprio paradiso balneare, per la pulizia, i servizi ed il paesaggio. Legambiente e Touring Club Italiano, hanno premiato questa mattina, 16 giugno, anche il tratto di costa che congiunge più comuni costieri del Cilento: Pollica, Montecorice, San Mauro e Castellabate, appunto, con la sua area marina protetta incorniciata tra Punta Licosa e Punta Tresino. Tante le iniziative ambientali portate avanti a Castellabate, grazie anche a protocolli siglati con associazioni ambientaliste, come Plastic free Onlus e le attività di sensibilizzazione portate avanti attraverso la società di raccolta rifiuti, Sarim, come la recente installazione dei moderni Eco Point. Il Sindaco f.f., Luisa Maiuri, anche se attraverso una cerimonia a distanza, per via delle restrizioni covid, accoglie con grande entusiasmo la consegna ufficiale del vessillo: «Un riconoscimento prestigioso che condividiamo con l’intero comprensorio e con la comunità di Castellabate che si somma ai tanti già ricevuti, Castellabate è tra i borghi più belli d’Italia, tra i comuni gioielli d’Italia, bandiera blu e bandiera verde». Soddisfatto l’Assessore al demanio Marco Di Biasi, che dichiara: «Con le 5 vele il nostro territorio ha raggiunto un grande obiettivo che sta riuscendo a mantenere e a consolidare di anno in anno, attraverso mirati investimenti sulle spiagge e per la risorsa mare, tra le più preziose per un comune costiero e turistico».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Che strano, con un depuratore insufficiente per le esigenze soprattutto estive con la popolazione che aumenta a dismisura e una condotta sottomarina che porta i reflui a mare, ma che poi quando il gioco delle correnti è sfavorevole i risultati sulle spiagge si vedono eccome. Poi negheranno tutto come è ovvio ma la triste realtà è questa………………Ma quale bandiera blu?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.