Galli: “Non illudiamoci, la variante Delta (ex indiana) è già in Italia”

Stampa
La lotta al covid non è ancora finita, soprattutto con la variante delta (ex variante indiana). Ne è convinto Massimo Galli, direttore del dipartimento di malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano. “La variante indiana si diffonde meglio di quella inglese. È una lotta e non è detto che si debba perdere – ha detto ad Agorà su RaiTre nella mattinata di mercoledì 16 giugno -. L’illusione che non ci si sia in Italia e non arrivi ce la togliamo è evidente che l’abbiamo già in casa”.

“Dobbiamo impegnarci di più con il tracciamento”, ha suggerito il virologo. “Il dato del vaccino anti-Covid protegge contro le conseguenze della variante Delta per il ricovero, la rianimazione e la mortalità. Tre realtà pesanti – ha ricordato Galli -. Il vaccino è meno efficace per proteggerci nei confronti dell’infezione. Secondo me conta molto la risposta immunitaria individuale, non è assiomatico che seconda o terza dose quando c’è già una risposta, come con il vaccino AstraZeneca, sia fondamentale per risolvere i problemi”.

Variante Delta, i casi in Lombardia
In Lombardia, per il momento, la variante Delta del covid è stata riscontrata in totale su 81 cittadini: a maggio nell’1,2% circa delle 5.841 genotipizzazioni effettuate, a giugno nel’1,1% del totale sino ad ora esaminato di 786 genotipizzazioni. I dati sono stati resi noti dall’assessore al Welfare Letizia Moratti.

Più nel dettaglio due casi di variante Delta sono stati identificati ad aprile, 70 nel mese di maggio e 9 al 14 giugno. Nei prossimi giorni, tuttavia, arriveranno i risultati delle genotipizzazioni sui contagiati del focolaio scoppiato in una palestra di Milano dove, per l’appunto, un caso era riconducibile alla temuta variante che sta rallentando le riaperture in Inghilterra.

1 Commento

Clicca qui per commentare

  • è anche arrivata in Campania. Si diffonderà liberamente per tutta l’estate, mentre voi non ve ne accorgete e tutti faranno finta di niente per non rovinarvi le giornate in spiaggia.

    E poi a settembre si richiude.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.