Galli: “Non illudiamoci, la variante Delta (ex indiana) è già in Italia”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
La lotta al covid non è ancora finita, soprattutto con la variante delta (ex variante indiana). Ne è convinto Massimo Galli, direttore del dipartimento di malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano. “La variante indiana si diffonde meglio di quella inglese. È una lotta e non è detto che si debba perdere – ha detto ad Agorà su RaiTre nella mattinata di mercoledì 16 giugno -. L’illusione che non ci si sia in Italia e non arrivi ce la togliamo è evidente che l’abbiamo già in casa”.

“Dobbiamo impegnarci di più con il tracciamento”, ha suggerito il virologo. “Il dato del vaccino anti-Covid protegge contro le conseguenze della variante Delta per il ricovero, la rianimazione e la mortalità. Tre realtà pesanti – ha ricordato Galli -. Il vaccino è meno efficace per proteggerci nei confronti dell’infezione. Secondo me conta molto la risposta immunitaria individuale, non è assiomatico che seconda o terza dose quando c’è già una risposta, come con il vaccino AstraZeneca, sia fondamentale per risolvere i problemi”.

Variante Delta, i casi in Lombardia
In Lombardia, per il momento, la variante Delta del covid è stata riscontrata in totale su 81 cittadini: a maggio nell’1,2% circa delle 5.841 genotipizzazioni effettuate, a giugno nel’1,1% del totale sino ad ora esaminato di 786 genotipizzazioni. I dati sono stati resi noti dall’assessore al Welfare Letizia Moratti.

Più nel dettaglio due casi di variante Delta sono stati identificati ad aprile, 70 nel mese di maggio e 9 al 14 giugno. Nei prossimi giorni, tuttavia, arriveranno i risultati delle genotipizzazioni sui contagiati del focolaio scoppiato in una palestra di Milano dove, per l’appunto, un caso era riconducibile alla temuta variante che sta rallentando le riaperture in Inghilterra.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. è anche arrivata in Campania. Si diffonderà liberamente per tutta l’estate, mentre voi non ve ne accorgete e tutti faranno finta di niente per non rovinarvi le giornate in spiaggia.

    E poi a settembre si richiude.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.