Gli iraniani alle urne sono pochissimi, si va verso l’elezione del fondamentalista Rais

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
I cittadini iraniani sono in pieno clima elettorale, con la chiamata al voto per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica.
Sanzioni e pandemia hanno soffocato l’economia del paese islamico. Da quando gli Stati Uniti sono usciti dall’accordo sul nucleare, la moneta iraniana il rial è precipitato, e il rapporto con il dollaro ha avuto un crollo senza freni.
L’inflazione ha poi trovato un alleato perfetto nella pandemia. Il Covid ha provocato circa 80mila morti, e continua a produrre in media 10mila casi quotidiani.
La scelta della guida suprema, l’Ayatollah Ali Khamenei, ha chiamato ieri alle urne 60 milioni di abitanti.
I seggi sono stati aperti fino alla mezzanotte iraniana, e nel pomeriggio di oggi si scoprirà ufficialmente l’esito delle scelte del popolo islamico.
I dati di affluenza a Teheran sono bassi, da parte della popolazione c’è una forte astensione e dissenso.
Gli ultimi tre candidati rimasti in lizza sono il conservatore Ebrahim Rais, l’ex comandante dei Pasdaran Mohsen Rezai, anche lui conservatore, e il moderato Abdolnaser Hemmati, governatore della Banca centrale.
L’astensione dovrebbe favorire il fondamentalista Rais, ma parte del popolo continua a credere nell’importanza dell’esercizio del voto per contrastare la sua politica.
Il presidente uscente Hassan Rohani non ha annunciato il nome, ma si è congratulato  con colui che dovrebbe avere la meglio già al primo turno.
I sostenitori di Hemmati hanno avuto discussioni con quelli del conservatore, davanti ai seggi della moschea di Hosseinieh Ershad sulla Via Shariati.
Questa tornata elettorale, con lo spettro del boicottaggio di massa, sembra abbia battuto il record negativo di presenza alle urne, anche rispetto il 2020, con un’affluenza sotto il 42 %.
Verrà eletto al primo turno il candidato con la maggioranza assoluta delle preferenze, altrimenti si andrà al ballottaggio il 25 giugno.
Oggi saranno scelti anche i consigli comunali, i deputati per i seggi mancanti, e 6 membri dell’Assemblea degli Esperti.
La bassissima adesione ha prolungato di 2 ore l’apertura dei seggi, ma l’appello al voto della Guida Suprema non ha suscitato la reazione aspettata.
Olindo Nuzzo
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.