Mascherine, Speranza: “Dal 28 giugno superiamo l’obbligo in zona bianca”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa

“Dal 28 giugno superiamo l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto in zona bianca, ma sempre nel rispetto delle indicazioni precauzionali stabilite dal Cts”. Lo annuncia il ministro della Salute, Roberto Speranza, dopo il parere favorevole del Comitato Tecnico Scientifico. Gli esperti avevano confermato che “ci sono le condizioni per togliere la mascherina all’aperto“.

Resta l’obbligo in caso di assembramenti

Il Cts trova la quadra dopo un confronto durato oltre due ore. Secondo gli esperti sarebbe opportuno comunque mantenere il distanziamento, se non si è congiunti, e la mascherina andrà comunque indossata nei luoghi a rischio assembramento all’aperto così come sui mezzi di trasporto, ma non quando si è a tavola. Sulla decisione ha influito anche la percentuale di vaccini somministrati in Italia.

Il nodo discoteche

Resta ora da affrontare l’ultimo tema su cui ancora non sono stati forniti un parere, né una data: la questione sulla riapertura delle discoteche potrebbe essere affrontata nei prossimi giorni e, mentre sembra scontato l’accesso solo con green pass in locali soltanto all’aperto, resta il nodo sull’utilizzo della mascherina una volta entrati.

“Ovunque ci sono assembramenti e feste abusive in locali e lidi. Se non avremo una data di riapertura entro l’inizio di luglio, consegneremo le licenze e saremo costretti a comportarci da abusivi anche noi pur di lavorare – protesta il presidente del Silb, il sindacato dei gestori di sale da ballo -. Se ritardano la nostra apertura togliendoci altri dieci giorni di lavoro da luglio, ci costringono a non ripartire”.

Partono le sospensioni per gli operatori sanitari “no-vax” 

Intanto le aziende sanitarie di varie Regioni hanno avviato le prime procedure per la sospensione degli operatori sanitari non vaccinati contro il Covid. Si tratta di medici, infermieri, operatori delle varie professioni sanitarie e assistenti socio-sanitari per i quali la legge prevede l’obbligo vaccinale quale requisito per l’esercizio della professione.

Ad oggi, secondo le stime della struttura commissariale per l’emergenza Covid, l’esercito di operatori ‘no-vax’ conterebbe oltre 45mila professionisti, dei quali però solo lo 0,2% – precisano i sindacati di categoria – è rappresentato da medici.

Più precisamente, secondo il report settimanale della struttura Commissariale, sono 45.753, tra medici, infermieri e personale sanitario in generale, i professionisti della sanità non ancora vaccinati in Italia: si tratta del 2,36% della categoria. In Emilia Romagna la situazione più critica, con il 7,87% degli operatori sanitari non vaccinati.

“Abbiamo dato oggi indicazioni a tutti gli ordini che, in presenza di un accertamento da parte della Asl di operatori sanitari e medici non vaccinati, si provveda ope legis alla sospensione del medico e alla sua attività finché lo stesso non avrà effettuato la vaccinazione anti-Covid e comunque non oltre il 31 dicembre”, ha spiegato il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici (Fnomceo) Filippo Anelli.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. NON esistono operatori novax, e non esistono neppure i novax: esistono PERSONE che NON VOGLIONO FARE DA CAVIA ad una SPERIMENTAZIONE piena di incognite e pericoli. OK?

    Inoltre, l’obbligo non c’è mai stato, infatti all’aperto si poteva sempre stare senza museruola, se si stava a piu di un metro. E comunque le museruole sono inutili e tossiche. Con questo caldo e umido, dopo dieci minuti sono una bombbba di patogeni.

    Oltretutto, guardate la TRUFFA mediatica tra le righe! La legge, pur incostituzionale, dà tempo fino al 31 DICEMBRE!!! quindi QUALUNQUE sospensione, licenziamento, demansionamento, sarà condannato perchè ILLEGALE, almeno prima del 31 dicembre!!
    Sta scritto pure in questo articolo, se sapete leggere tra le righe…

    Ecco il terrorismo che stanno facendo, agiscono per imporre tramite la paura piu che tramite legge. Ripetiamo: la legge, ad oggi, NON PERMETTE di licenziare nessuno, perchè dà tempo FINO AL 31 DICEMBRE per vaccinarsi!

    Sarebbe come se il 22 giugno vi facessero una multa per un pagamento che scade il 31 dicembre! Illegittima, illlegale e li potete pure denunciare per estorsione o qualcos altro

  2. Ma questo signore ha chiesto a Papino, il Grande Bluff, se era d’accordo con questa decisione?

  3. Ricky, fatt’ o’ vaccin che è per quelli come te che sta storia andrà avanti all’infinito.

  4. Chi volontariamente non ha intenzione di vaccinarsi, va messo in quarantena sine die, ed essendo pericoloso per l’incomulita’ pubblica va tolta il diritto di cittadinanza, va licenziato, se lavora, sospendere la gratuita’ dei servizi medico sanitari, e possibilmente allontanarlo dal territorio nazionale fino a quando non si metta in regola con le vaccinazioni, come i quasi i 50 milioni di italiani che con grande responsabilita’ hanno impavidamente accettato il rischio di farsi inoculare un vaccino sperimentale,noi vaccinati vogliamo il rispetto delle regole,ad horas.

  5. se la regione e’ dichiarata zona bianca e il governo centrale ha emanato la legge di potersi togliere quell’inutile mascherina ,il caro governatore si puo solo appendere al manico dell’ombrello.

  6. ahhaah eccoli i due covidioti da psicanalizzare, che poi sarà lo stesso, 07.26 e 11.11 ! al primo diciamo che è tanto coglione che dopo 16 mesi di palle da parte degli esperti lui ancora sta a pensare che questa commedia possa finire con un vaccino !

    Al secondo covidiota, e pure al primo, facciamo presente che sta chiaramente scritto nel foglietto del vaccino che il vaccino NON protegge dal contagio, quindi il vaccinato puo sia contagiare che essere contagiato!

    Siccome sei un cretino, 11.11, continui a dire quella idiozia da dittatore. E quindi è proprio per i coglioni come te che staremo per anni in dittatura sanitaria, perchè non avete la capacità di leggere quello che i PRODUTTORI SCRIVONO chiaramente. Capito idiota?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.