Progetto ripascimento Golfo di Salerno: Tar rigetta ricorso di Legambiente

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Il Tribunale amministrativo regionale – sezione di Salerno respinge il ricorso di Legambiente Campania contro il maxi intervento di difesa e ripascimento del litorale del Golfo di Salerno nei comuni di Pontecagnano, Battipaglia, Eboli, Capaccio Paestum ed Agropoli.

I giudici della prima Sezione (presidente Francesco Riccio, referendari Eleonora Monica e Lica Iera), infatti, hanno ritenuto infondato, compensando le spese di giudizio, l’intero gravame sollevato dall’associazione ambientalista a sostegno della propria richiesta di annullamento del decreto dirigenziale numero 532/2014 della Regione Campania – Dipartimento della salute e delle risorse naturali, Direzione generale per l’ambiente e l’ecosistema – con il quale è stato espresso parere favorevole al progetto (con prescrizioni di Valutazione di Impatto Ambientale, integrata con la Valutazione d’Incidenza), nonché delle determinazioni dirigenziali numero 77/2012 e numero 95/2014 con cui la Provincia di Salerno ha approvato il progetto preliminare e definitivo dell’opera.

Tra i vari enti coinvolti nel progetto e chiamati in causa dalla ricorrente, si sono costituiti in giudizio Regione Campania, Provincia di Salerno, Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed i Comuni di Pontecagnano Faiano, Eboli e Battipaglia, i cui legali hanno presentato corpose memorie difensive. Nello specifico, Legambiente Campania aveva sollevato eccezioni su procedura Vas, conferenze di servizi, varianti urbanistiche, pareri di conformità rilasciati dai comuni e pareri degli Enti Riserve.

Legambiente: “Da preliminare lettura sentenza emergono non poche perplessità. Valutiamo il ricorso in appello”

“Da una preliminare lettura della sentenza del TAR che ha respinto il ricorso di Legambiente rappresentata dall’Avvocato Pasquale D’Angiolillo(nonché quello parallelamente proposto dall’Ente Riserve Naturali Foce Sele – Tanagro, Monti Eremita e Marzano) contro la realizzazione del Grande Progetto “Intervento di difesa e ripascimento del litorale del Golfo di Salerno nei Comune di Pontecagnano, Battipaglia, Eboli, Capaccio, Agropoli” appena pubblicata, emergono non poche perplessità nella valutazione delle argomentazioni poste dalla nostra Associazione.

Salta all’occhio, tra le varie, la contraddizione, da un lato, il riconoscimento da parte del TAR, come contestato da Legambiente, della durata della VIA, approvata ad aprile 2014 è scaduta nel 2019 per legge quinquennale e, dall’altro, la contestazione di improcedibilità riguardo tale confutazione in quanto sarebbe stata formulata prima della scadenza del termine di legge.

In ogni caso, è chiaro che, in virtù di quanto evidenziato, la Provincia di Salerno non potrà procedere alla sottoscrizione del contratto e all’avvio dei lavori senza aver prima reiterato la procedura di V.I.A. come testualmente stabilito dalla norma espressamente richiamata nella sentenza.” In una nota Legambiente Campania commenta la sentenza del Tar che ieri ha respinto il ricorso dell’Associazione in merito al Grande Porgetto di ripascimento del litorale salernitano

“A prescindere dal pronunciamento – conclude Legambiente – oltre a prendere in considerazione il ricorso in appello, chiederemo da subito chiarimenti nelle sedi nazionali e comunitarie sulla legittimità di un intervento palesemente contraddittorio rispetto alle disposizioni vigenti in materia di tutela dei corpi idrici superficiali.

Infatti, il progetto non poteva essere autorizzato in quanto determinante un deterioramento dello stato del corpo idrico superficiale in difformità rispetto alle disposizioni recate dalla direttiva quadro 2000/60/CE per l’azione comunitaria in materia di acque.”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Senza fare polemica, vorrei capire a cosa si oppone Legambiente. Cosa c’è da tutelare sul litorale di Pontecagnano?

  2. Come al solito in Campania pur di essere contro a prescindere si boicottano le opere utili. L’importante è dar fastidio… Chi se me frega della gente

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.