Variante Indiana: Israele da paese covid-free al ritorno a mascherine e restrizioni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
Il governo israeliano ha scelto di rinviare al 1 agosto l’ingresso nel Paese dei turisti vaccinati. La decisione è legata alla variante Delta che negli ultimi giorni ha fatto risalire i casi: per il secondo giorno consecutivo, nelle ultime 24 ore, ne sono stati registrati più di 100. L’incidenza è particolarmente alta fra i giovani. In precedenza la data per il ritorno dei turisti era stata fissata al 1 luglio. Il governo, infine, ha ricostituito la commissione di esperti per la gestione della pandemia. E nello stallo della campagna vaccinale, che raggiunto il 75% circa di cittadini immunizzati ora sembra non procedere quasi più, ha raccomandato con forza che anche i 12-15enni si facciano vaccinare: gli studi dimostrerebbero che la formula Pfizer approvata nel Paese è efficace, in questa fascia d’età, al 100 per cento.
Questa decisione, presa dal neonato governo di Naftali Bennett — che ieri ha evocato una possibile nuova «insorgenza della malattia» — è solo l’ultima di una serie di contromisure prese di fronte al nuovo aumentare dei contagi, che ieri sono stati 125 in tutto il Paese: più del doppio del giorno precedente, il livello più alto dal 20 aprile. Il 70% dei nuovi casi, inoltre, è dovuto alla variante Delta. Per lo stesso motivo nel paese sarà introdotto l’obbligo di mascherine negli spazi chiusi: ai varchi di frontiera, negli ospedali e negli ambulatori medici, così come all’Aeroporto internazionale di Tel Aviv. Sono anche state introdotte sanzioni dell’equivalente di 1.500 dollari per i genitori i cui figli violano la quarantena. Il ministero della Salute ha annunciato l’immediata entrata in vigore delle restrizioni. Bennett ha poi esortato i suoi concittadini ad evitare i viaggi all’estero non essenziali, dopo che è stata registrata una ripresa dei contagi di coronavirus. «Per ora non è un ordine, ma una richiesta», ha detto il premier, ricordando che un nuovo focolaio scoppiato a Binyamina ha avuto origine da una famiglia che si era recata a Cipro, paese non considerato ad alto rischio.
Israele è il secondo Paese per percentuale di popolazione vaccinata. Su 9 milioni di abitanti, più di 5,5 milioni hanno ricevuto una dose di vaccino, e circa 5,2 milioni anche la seconda. Ma poiché le ultime recrudescenze di contagi hanno avuto origine proprio in due scuole, il governo ha emanato una nota con cui insiste perché si facciano vaccinare anche i ragazzi tra i 12 e i 15 anni. La campagna vaccinale nel Paese è stata tra le più veloci al mondo, e ha raggiunto un picco a metà febbraio: allora si facevano iniettare una dose di Pfizer — il Paese ha un accordo con la casa farmaceutica, che registra l’esito del vaccino nella popolazione — circa 80 mila israeliani al giorno. Già ad aprile il tasso era precipitato a 4-6 mila al giorno: non solo perché gran parte della popolazione era già andata a vaccinarsi, ma anche per l’esitanza, e la paura degli effetti collaterali, di tutti gli altri.

Corriere

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. tutto da programma ! i vaccinati contagiano e i vaccini aumentano le varianti ! lo stanno dicendo da mesi tanti scienziati ma la dittatura deve andare avanti, e addirittura insulta quegli scienziati che avvisano su questa tragedia.
    Lo scopo è AMMAZZARE, è chiaro, e questo articolo è una ulteriore conferma. Lo dicevamo da settimane che piu vaccinati uguale piu nuovi casi uguale piu varianti uguale piu morti….. lo confermano questi articoli, lo confermano i dati ufficiali, lo confermano scienziati di primo piano, lo conferma la realtà dei fatti…
    Ma i covidioti non ci arrivano, è dura per loro dover ammettere di essere stati presi in giro e usati da topi di laboratorio

  2. Che follia vaccinare adolescenti dai 12 anni, follia pura, poi i vaccini nn funzionano, c’è bisogno no di 2 dosi ma 3 e forse pure 4/5 tutti gl’anni, no nn e cosa, no al vaccino.

  3. Queste sono le “notizie” che fanno bene alla mandria: sono proprio un toccasana per i babbeoti museruolati sottomessi e lobotomizzati che vivono isolati con più museruole sovrapposte e visiera paravento

  4. certo che si chiude! è stato stabilito il programma da ANNI, il virus non c’entra nulla! quindi è ovvio che si chiude di nuovo, perchè serve a instaurare il resto della dittatura, e devono aspettare che vada in funzione il sistema di sorveglianza e controllo mentale chiamato 5ggg. Il vaccino e il virus sono giusto due diversivi per confondere le acque e a margine per sfoltire un po’ di gente, cioè per AMMAZZARE persone NEGANDO le cure per legge. OK?

  5. all’amico delle 02:20 precisiamo che le chiusure programmate nel mondo nei prossimi mesi sono dovuti al piano ferie del responsabile locale per il controllo delle menti, non potendo garantire la continuità del servizio per via del blocco del turnover.
    Le chiusure dureranno all’incirca fino all’inizio del girone di ritorno della serie A, poi dipenderà dal calciomercato e dal piazzamento in classifica della Salernitana.

    Ribadiamo inoltre che per la sorveglianza delle vostre umili vite e il controllo mentale totale delle vostre persone è più che sufficiente un vecchio motorola con la rete GSM, il fatto che faccia venire il tumore al cervello è una nostra vecchia campagna pubblicitaria pensata per non farvene accorgere.

    In ogni caso la chiusura completa delle attività e il confinamento in casa senza pietà non dovrebbero comportare danni rilevanti a parte la morte per fame (che comunque sopraggiunge dopo diverse settimane, tranquilli), anche i suicidi e le stragi familiari non riguarderanno più del 25-30% dell’intera popolazione.

    Per favore fate piano mentre uccidete i vostri cari e non fate urlare i vostri figli mentre li strangolate, che qua c’è gente che lavora.

  6. al pagliaccetto 12:49 solo un cordialissimo mavacac! (e mettiti la museruola altrimenti muori di puzza)! i vaccinati contagiano come e piu dei non vaccinati, è un dato di fatto, e i vaccini non servono a niente perchè quest’anno a parità di mese ci stanno piu morti dell’anno scorso, in ogni paese del mondo!
    Deluca con la museruola è la prova che non servono i vaccini, e il suo editto è la prova ulteriore che non servono né i vaccini né la museruola, altrimenti dopo milioni di vaccini saremmo dovuti essere “liberi e tranquilli”!
    Quello che hanno detto sul programma è solo la pura verità, è tutto scritto e lo hanno detto tutti, capi di stato e pure il papa! Quindi tu e il tuo disordine mentale potete continuare a scherzare quanto volete, la realtà è questa.
    I vaccini sono inutili e la museruola che Deluca tiene h24 dopo mesi è la PROVA!
    Per tua fortuna non hai capito la gravità del sistema di tracciamento in programma, quindi vivi nel tuo limbo incantato nella tua inutile vita da divano. Continua così, non cambiare mai mi raccomando! Ci servi così!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.