Cts: via libera per apertura delle discoteche con green pass

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Come data nei giorni scorsi si è ipotizzata la prima decade di luglio, il 3 o il 10

Il Cts ha anche fissato una serie di regole: si potrà entrare in discoteca solo con il green pass (certificato di guarigione o di vaccinazione o tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti)

Inoltre andranno mantenuti i contatti dei clienti per 14 giorni, in modo da consentire il tracciamento in caso di necessità

Viene anche previsto che gli ingressi alle discoteche siano contingentati

La capienza sarà limitata al 50%: l’affollamento non potrà superare il 50% della capienza massima incluso il personale dipendente. “L’utenza sia resa consapevole che tali attività sono tra quelle a maggior rischio di assembramento e trasmissione del virus che è pertanto necessario adottare comportamenti responsabili e tali da ridurre il rischio di trasmissione”, dice il Cts

Si potrà ballare solo all’aperto: è questa un’altra delle indicazioni del Cts nel proprio parere al governo: “Le attività siano limitate ai contesti che possano garantire lo svolgimento esclusivamente all’aperto”

“Le discoteche riapriranno ma con alcuni criteri”, ha confermato il presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Franco Locatelli, nonché coordinatore del Cts, intervenuto all’evento Live In di Sky TG24 a Firenze

“Stabilire una data per la riapertura delle discoteche spetta alla politica – ha aggiunto Locatelli – posso dire che uno dei criteri suggeriti è quello del ‘green certificate‘”

Accolgo con soddisfazione l’indicazione del Cts per la riapertura delle discoteche nelle zone bianche”, ha affermato il ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti

“Una decisione che il Mise, accogliendo le legittime aspettative degli operatori del settore, ha sollecitato e promosso anche con una lettera al Comitato. Lunedì chiederemo di fissare una data per le aperture”

“Mi auguro che le discoteche possano riaprire gradualmente entro i primi 10 giorni di luglio”, ha detto in giornata anche il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa

“Credo che sia giusto dare ai gestori una data certa per la ripartenza, in questo senso la politica si assuma la responsabilità”, ha aggiunto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.