Salernitana esclusa da Serie A? Codacons pronto a class action nazionale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa

L’emozione del raggiungimento di un traguardo dopo 23 anni si sta tramutando giorno dopo giorno in grande sofferenza. L’attesa, poi la speranza, infine il rifiuto della FIGC a riconoscere la proposta di trust della Salernitana pone un interrogativo: quali sono le vere intenzioni dell’attuale presidenza? Si fa sentire, in una nota, il CODACONS su un tema “caldo” in questo periodo a Salerno.

“E’ normale che la proposta di trust fosse bocciata dalla FIGC?” – si chiede l’Associazione. “Intanto che aspettiamo, vediamo che nessuno si muove. Allo ci muoviamo noi in difesa di tutti i tifosi della squadra della città di Salerno”.

“Chiediamo ufficialmente” – afferma l’Avv. Matteo Marchetti, vice segretario
nazionale del Codacons – “che nel trust siano rappresentati i tifosi, forse più garanti
dell’attuale proposta. Il Centro coordinamento club venga convocato e partecipi in
presenza alle riunioni che si stanno tenendo tra Salernitana e la Figc”.

“Nel caso, davvero speriamo poco probabile – continua l’Avv. Marchetti – di una
esclusione della Salernitana dalla serie A, il Codacons è pronto ad una class action
nazionale sia contro la Figc che contro Lotito, per danni morali e materiali”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. BLOCCO IMMEDIATO DEL CAMPIONATO DI SERIE A BLOCCO IMMEDIATO DEL CALCIO MERCATO RICHIESTE DI DANNI MORALI A CHI HA AUTORIZZATO LE MULTIPROPRIETA’ E RICHIESTA DI VENDITA IMMEDIATA DELLA SOCIETA’ (azienda) AL MIGLIOR OFFERENTE

  2. fermate il campionato!!
    le squadre di calcio non sono semplici aziende

  3. una tifoseria non puo’ essere in balia di un Lotito qualsiasi o di un organo federale i tifosi sono esseri umani come tutti e vanno tutelati

  4. MA IL PRESIDENTE DELLA REGIONE CAMPANIA DOVE STA’ E PERCHE’ NON INTERVIENE QUI SI TRATTA DI TUTELARE UNA PARTE DELLA REGIONE CAMPANIA CIOE’ LA PROVINCIA E LA CITTA’ DI SALERNO

  5. Danni morali e pure materiali!!!ma chi è l avvocato che dovrebbe far Valere questi diritti!!???preparatevi un bel portafoglio capiente per il risarcimento che avrete!!!!!

  6. Ma veramente credete questo?
    Con tutto il rispetto ma è in atto , ambito mondo del calcio , una guerra personale tra Lotito e il calcio stesso.
    I nemici classici di Lotito più i nemici della Salernitana utilizzano i Mass media x diffondere notizie false e creare confusione sapendo che comunque la Salernitana giocherà in A.
    Purtroppo tra i nemici ci sono , ahimè , alcuni tifosi della Salernitana che alimentano dubbi laddove non ci sono.
    Mi dispiace e mettete il cuore in pace : i granata giocheranno in A!
    😜

  7. Si sta mobilitando la gente di fuori ed i gruppi ultras che fanno? Cani da guardia della società.. fate tutti pena!

  8. Dovevano farlo dal 2013, dato che da allora i campionati di serie B erano taroccati con una squadra che partecipava per NON vincere

  9. Ora che la frittata è quasi fatta (spero vivamente di no comunque) escono tutti fuori i falsi difensori di Salerno; vedi i vari de luca, napoli, codacons e chi più ne ha ne metta. Perché non avete chiesto conto e pretendere chiarezza al magnifico duo a partire dal 10 giugno quando già si cominciavano a capire i loro loschi e finora sconosciuti intenti?
    Ultima riflessione: se non siamo ancora fuori dobbiamo ringraziare la federazione che sta avendo tanta pazienza e non certo alle capacità di questa società e della loro incompetente schiera di avvocati e consulenti, che ora devono solo scrupolosamente seguire le disposizioni della FIGC per non compromettere la regolare iscrizione al campionato

  10. Attenzione, teniamo fuori gli avvoltoi e soprattutto gli opportunisti politici che speculano su ogni vicenda.

  11. la cosa più giusta la detta Mario Sconcerti come si può vendere una società anche valutata poco, 30milioni di euro, in poco più di un mese quando in così breve tempo non si vende neanche un auto. al di là delle colpe di lotito e in atto una guerra tra bande con vittima predestinata la Salernitana. fanno le verginelle la figc ed alcuni organi di stampa, quando nel calcio è successo di tutto da calciopoli alle plusvalenze fittizie ed scandali vari. ho il sospetto che ci siano dei commentatori che usano l loro giornali per indirizzare la decisione, come un giornalista del sole 24 ore che ha scritto giorni fa che se gravina avesse accettato il trust presentato da lotito sarebbe stata una vergogna, poteva benissimo dire che se non di fossero rispettate le regole della figc ci sarebbero stati problemi senza usare la un termine così perentorio m. io la vedo così

  12. Concordo con granata 64,le regole sono chiare, Lotito deve vendere e il prezzo non lo fa lui. Si prendesse i 40 milioni di Radrizzani e vada via liberando la città di Salerno. Quale blocco dei campionati, le regole sono chiarissime:non ci possono essere 2 squadre dello stesso proprietario nella medesima serie.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.