Amalfi, Carabinieri inseguono e bloccano truffatore anziani

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Era giunto in Costiera Amalfitana per fare bottino pieno ai danni di ignare persone anziane. Ma è andata male, ieri, a un 23enne del napoletano fermato dopo un inseguimento in moto tra i tornanti della “Divina” dai Carabinieri. Il giovane aveva precedenti specifici per il reato di tentata truffa.

Dalle prime ore della mattinata, al recapito telefonico del 112 erano già giunte numerose segnalazioni di cittadini relative a tentativi di truffa telefonica nei confronti di persone anziani e non solo, con la solita scusa della consegna di un pacco per un fantomatico nipote da parte di un corriere espresso.

Questa volta, però, ai malviventi è andata male, poiché da alcuni giorni gli uomini dell’Arma, diretti dal capitano Umberto D’Angelantonio, stavano effettuando mirati servizi per prevenire e reprimere il fenomeno: avuta contezza di uno scooter sospetto provenire da Agerola, la Squadra Motoclisti dell’Aliquota Radiomobile e gli uomini della Stazione di Amalfi si sono messi alla sua ricerca. Dopo aver incrociato il mezzo proveniente a forte velocità dall’area napoletana, i Militari si sono messi all’inseguimento. Il fuggiasco è stato bloccato ad Amalfi.

Sottoposto a perquisizione personale e veicolare, il furfante è stato trovato in possesso di tutti i materiali utili per commettere le note truffe che da tempo stanno colpendo la provincia: due pacchi di riso, alcune buste da spedizione di un noto corriere ed alcuni telefoni cellulari con sim card intestate a cittadini extracomunitari

Addirittura su uno dei due apparecchi era impostato il navigatore satellitare con l’indirizzo di una delle potenziali vittime. Condotto in caserma per gli accertamenti del caso, ascoltate le giustificazioni del giovane, alquanto vaghe e discordanti, è scattato il deferimento all’Autorità Giudiziaria di Salerno che valuterà le carte per l’adozione di ulteriori provvedimenti.

Il Vescovado

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Pedinamento, inseguimento, rischio di fare un incidente stradale e….. denuncia a piede libero. Cmq un Grande Grazie ai sempre presenti Carabinieri

  2. Come si suol dire gli hanno fatto un baffo. Lasciatelo per una mezzora nelle mani dei figli di un truffato e poi vediamo.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected]gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.