San Demetrio, chiusa la mensa dei poveri: bufera social contro il parroco uscente

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
“Dopo 5 anni di servizio offerto senza interruzioni rimarrà chiusa la mensa presso San Demetrio, perché il parroco uscente ha voluto così e quando una persona in abiti religiosi fa un’azione, qualunque essa sia, anche di lasciare un centinaio di persone senza cena, la sta facendo perché egli è il massimo interprete della volontà divina. Credo lo abbiano pensato anche quei cattolici che hanno sterminato centinaia di bambini in Canada”: a scriverlo, in un lungo post pubblicato sulla propria pagina Facebook, è Rossano Braca, referente principale dell’associazione Venite Libenter. “Durante il prossimo fine settimana continua – in quella parrocchia ci sarà, per volere del vescovo, il cambio del parroco ma non ci sembrava un avvenimento così sconvolgente da dover chiudere la mensa infatti erano già pronti i volontari. Però non bastava perché il parroco uscente doveva dimostrare a tutto il mondo che quella era “cosa sua” e quindi ci ha anche intimato di consegnare le chiavi “come gesto di correttezza verso il nuovo parroco che subentra”.
Lo so, sto parlando della stessa persona che ho presentato anche io ai miei amici come esempio di vita sacerdotale e per questo vi chiedo scusa, purtroppo non si conosce mai abbastanza un essere umano, ma con lui è stato tutto molto più semplice visto che si è impegnato perfino a scrivere un libro nel quale si autoproclama santo. Vi consiglio vivamente di leggerlo nonostante sia pieno di foto che ritraggono me e la mia associazione senza alcuna autorizzazione nè scritta nè verbale. Ma se non parlava delle cose fatte da noi forse gli sarebbero mancati ancora un paio di punti per la beatificazione senza passare per i play off.
La Mensa Di Venite Libenter presso i locali della parrocchia San Demetrio chiude, ma non chiudiamo noi che continueremo a distribuire la cena anche per strada.
Per il futuro non ci resta che sperare nel nuovo parroco”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Da cattolico mi vergogno e penso che le chiese debbano rimanere deserte se c’è un clero che ne infanga la sacralità e anche l’onorabilità.

  2. Quando anche fare beneficenza porta l’essere umano ad vere sentimenti di superbia, vuol dire che c’è lo zampino del demonio, scrivendo addirittura degli omicidi cristiani, che con la povertà non hanno nulla a che vedere (beata ignoranza). Il parroco chiude la mensa? Allora? Se continuerete a distribuire i pasti a chi ne ha bisogno, è inutile fare post sui social.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.