L’offerta di Radrizzani è arrivata ai trustee, ora tocca all’advisor valutare

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
24
Stampa
In attesa di un segnale. Andrea Radrizzani è pronto a far partire il progetto della sua Salernitana. L’offerta c’è, bisogna soltanto sedersi intorno ad un tavolo e capire. Ma quale potrebbe essere la posizione dei due trustee?

Di certo c’è l’obbligo di vendita entro il 31 dicembre, pena esclusione della squadra dal campionato di Serie A. Ma a quali cifre è da verificare. Lo scrive Le Cronache consultabile on line.

Si attende – ricorda il giornale diretto da Tommaso D’Angelo – la valutazione di un advisor terzo che stabilisca l’effettivo valore delle azioni della Us Salernitana 1919 che i due proprietari Enrico Lotito e Marco Mezzaroma hanno congelato nel blind trust accettato dalla Figc. Sicuramente il valore non potrà essere di 80, 100 milioni come richiesto da Lotito.

Valutando il parco giocatori, le proprietà, il marchio che comunque appartiene alla città, visto che come prescriveva il bando pubblico del 2011 andava donato al Comune di Salerno, sicuramente il valore della società, che non possiede un centro di allenamento di proprietà o altri immobili, rischia di essere inferiore.

La proposta di Radrizzani si aggira sui 50 milioni. L’importante, però, è che si faccia in fretta. Il patron del Leeds vuole avere ampi margini di manovra per quanto riguarda il calciomercato. Come è giusto che sia, acquistando il club adesso ci sarebbe tempo fino ad inizio campionato per allestire una squadra competitiva.

Per questo motivo Radrizzani e i suoi uomini spingono per incontrare il guardiano del trust Coppola, ma anche i due trustee, Isgrò e Bertoli per capire i margini di manovra e l’eventuale tempistica.

I trustee potrebbero anche decidere di non cedere in attesa di offerte migliori che potrebbero arrivare magari nei prossimi mesi.

Anche se, c’è da tener presente che una falsa partenza in campionato andrebbe a depauperare il valore del club, facendo al contempo un danno ai due disponenti, ovvero Lotito e Mezzaroma.

Situazione intricata, quindi, con la Figc che seppur non ufficialmente, gradirebbe una svolta immediata, magari prima dell’inizio del campionato. Cosa che aspettano anche i tifosi.

Almeno leggendo i social, a differenza della federazione, in molti non hanno poi notato discontinuità con la gestione precedente.

Fonte Le Cronache

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

24 COMMENTI

  1. … Almeno leggendo i social,a differenza della federazione,in molti non hanno poi notato discontinuità con la gestione precedente… Praticamente gp runner giggin’ a pulpet’& Company sono dei luminari…🤣🤣🤣🤣🤣

  2. Discontinuità, bella parola, evoca rivoluzioni, cambiamenti, svolte, ma a Salerno cosa significa precisamente? Sembra che Salerno con Fabiani faccia rima con ‘eterno”.

  3. ma quando scrivete, sapete di cosa parlate o no? la Salernitana non è più nelle mani di Lotito e Mezzaroma, ma è ovvio che le figure tecniche siano rimaste (infatti, Fabiani c’è ancora così come Castori ed altri dello staff tecnico, dirigenziale ed amministrativo) perché, senza queste figure, chi manterrebbe in piedi il tutto? secondo voi quindi si sarebbe dovuto designare un nuovo direttore ad interim così come un allenatore? ma sapete di cosa parlate? ma sapete cosa c’è dietro ad un’operazione del genere? leggendo i social… si, perchè oramai anche il giornalismo si fa attraverso i social e contano più questi strumenti che i comunicati ufficiali di una società…

  4. Penso che con la squadra che abbiamo in organico e con gli acquisti che vengono giornalmente segnalati di tornare (dico e voi capirete) nelle serie inferiori certamente non la serie b. Che diano la Salernitana a Raddrizzani e che il Signore ce la mandi buona.

  5. Raddrizzani, fai presto prima che il pasticciere inforna i nuovi baba’. La serie A si affronta con elementi di sostanza, qualita’ed esperienza. Gli esperimenti non sono previsti.

  6. La vendesse subito, con Raddrizzani forse avremo un futuro, se no freddo, fame e insulti. Ci vorrebbe un po’ di “pressione”

  7. Solo un pazzo offrirebbe di più (ovviamente non ci sarà nessuna altra offerta al rialzo)…. non scherziamo, la Salernitana va venduta subito

  8. Speriamo che non sia un amico di merende di Lotito,e questo passaggio di proprieta’ sia solo una farsa ,magari un socio di affari occulto .

  9. VIA IL TRUST DA SALERNO VOGLIAMO UNA SOCIETA’ SERIA MA ADESSO NON FRA SEI MESI !!!

  10. Se questa offerta fosse vera, sarebbe follia pura non vendere, perché e molto più di quello che vale ma molto, infatti dubito sia vero e non credo arriveranno offerte da 50 mln

  11. Per un mese la cosiddetta stampa taccia ne abbiamo piene le tasche di giornalai e strillano da strapazzo

  12. Povera Salernitana in mano a quali gufi- pseudotifosi ci troviamo!!! Speriamo bene: con questi soggetti in giro x Salerno nn so che fine faremo!!!!!!
    Forza Salernitana facci sognare e fa conto che questi “ soggetti “ nn contano un bel… NIENTE!!!

  13. Se 50 milioni ovvio che cederanno, il problema dunque è: notizia fondata o meno. E se a Leeds ha fatto benone non vedo perchè investire quelle cifre per non tentare di far bene anche a Salerno. Speriamo sia il nostro futuro presidente, io almeno me lo auguro.

  14. Il problema non sono né Fabiani e né Castori, che sono, di fatto, due dipendenti, così come lo sono i calciatori (pochi) di proprietà, i magazzinieri, ecc.
    La discontinuità non c’è ( e questo lo hanno capito anche chi di calcio e di Salernitana non se ne frega niente), perché i 2 trustee li ha scelti la “vecchia” proprietà (LOTITO) e le regole su chi deve fare cosa, le ha dettate sempre e solo la “vecchia” proprietà….
    La FIGC avrebbe voluto che il trustee fosse un soggetto terzo indipendente che potesse decidere in piena e totale autonomia.
    Ma questo, considerato che stiamo parlando di LOTITO, è difficile da concepire….
    Del resto, questa ritrosia a vendere di fronte ad una azione concreta di Radrizzani, porta a fare una semplice considerazione e, cioè, che si voglia solo prendere tempo…
    La FIGC ed il collegio Federale, hanno “dovuto” accettare la soluzione del trust di LOTITO, solo per evitare beghe legali e ricorsi in tribunale, con il rischio di non far partire i vari campionati (A e B) visto che nel 2022 ci saranno i mondiali…

  15. Partiamo da un punto. La valutazione della società andava comunque fatta e quindi dal 11 maggio al 14 luglio possibile che non sia stata neanche partita ? Sveglia… questi non se non se ne vogliono andare. Tifare granata e contestare dalla prima partita questi farabutti.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.