Covid, report Iss: gran parte dei nuovi contagi sono tra soggetti non vaccinati

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
In Italia aumentano i contagi da coronavirus, ma nella gran parte dei casi si parla di soggetti non vaccinati, o che sono stati vaccinati solo con la prima dose o con il vaccino monodose entro 14 giorni dalla diagnosi stessa. È quanto emerge dal report settimanale pubblicato dall’Istituto Superiore di Sanità (Iss)

Il documento stilato dall’Istituto riporta i casi rilevati negli ultimi 14 giorni nel nostro Paese, specificando per tipologia chi sono i soggetti contagiati

Nella fascia d’età over 80, il 35% delle diagnosi di Sars-CoV-2, il 59% delle ospedalizzazioni, il 78% dei ricoveri in terapia intensiva e il 70% dei decessi sono relativi a persone che non hanno ricevuto alcuna dose di vaccino

L’8% degli anziani del nostro Paese, a oggi, risulta ancora non vaccinato

L’Iss spiega che la percentuale dei casi tra i vaccinati è largamente inferiore a quella tra i non vaccinati

“Le differenze osservate – spiega il rapporto – suggeriscono che i vaccini sono efficaci nel ridurre il rischio di infezione, di ospedalizzazione, di ingresso in terapia intensiva e di decesso”

L’Iss ha stimato che la vaccinazione completa risulta efficace circa all’80% nel proteggere dall’infezione e fino al 100% dagli effetti più gravi della malattia, in tutte le fasce di età

Per quanto riguarda l’infezione, il ciclo completo di vaccinazione ha un’efficacia tra il 79,8% e l’81,5% a seconda della fascia d’età

Per i ricoveri ordinari l’efficacia varia dal 91% al 97,4%, con il valore più alto nella fascia 40-59 anni

Per i ricoveri in terapia intensiva, l’efficacia è del 100% nelle due fasce più giovani: vale a dire che non c’è stato alcun ricovero in terapia intensiva nel periodo considerato. Un dato che scende appena al 96,9% tra gli over 80

Anche per quanto riguarda i decessi, l’efficacia è del 100% nelle due fasce più giovani, del 98,7% in quella 60-79 (decessi tra i vaccinati contro i 78 tra i non vaccinati) e al 97,2% negli over 80 (15 decessi tra i vaccinati e 62 tra i non vaccinati)

Diminusice anche l’età media dei casi di Covid-19, dato che le categorie prioritarie per il vaccino sono state le fasce di età più avanzate. L’età media dei primi ricoveri è scesa a 52 anni e l’età dei casi all’ingresso in terapia intensiva a 63 anni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Quindi? Che dobbiamo fare? Non vogliamo curare chi non si vaccina? Va bene, allora non curiamo tutti quelli che si fanno male da soli: Fumatori, obesi, etc. State perdendo tempo con le vostre minacce : Volete mettere il green pass pure per i ristoranti? No problem! La gente mangia a casa e il ristorante fallisce. Baci

  2. Ahuahuahuahu cicciolina è vergine, vladimir luxuria è incinta . Non vi credono più neanche i vostri genitori.
    Guarda caso gli unici due miei amici che adesso hanno il COVID ( Delta ) avevano ricevuto tutte e due le dosi di vaccino già ad aprile

  3. fumatori, bevitori ecc. vengono tassati a sangue.

    E che il ristorante fallisca ce ne passa ampiamente per il c….

  4. Ahuahuahuahu green pass x i locali ? Benissimo possono fallire TUTTI, già li faccio morire di fame.
    Poi giusto non curare chi non si vaccina , ma lo stesso vale per fumatori, obesi , diabetici che mangiano come fogne , coloro che scopano e contraggono AIDS, chi va in moto senza casco ecc ecc .
    Ma finitela di scrivere stronzate , variante Delta??? E come mai lo stadio in Inghilterra era gremito di gente , come mai c’è andato anche il capo dello stato? Esiste o non esiste la paura della variante?
    Ahuahuahuahu

  5. Fossi in te Runner non dormirei….i complottisti entrano in casa di notte, narcotizzano i corridori liberi e inoculano i vaccini.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.