Cavalli morti ed animali denutriti, l’amara scoperta alle porte di Napoli

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Un cavallo morto ricoperto da un telone, in avanzato stato di putrefazione; resti di un altro cavallo probabilmente interrato nella stessa area e numerosi animali da cortile non identificatigallineanatre maiali fortemente denutriti: è l’immondo animalicidio rinvenuto dai Carabinieri della stazione di Barra (Na), quartiere nell’area orientale di Napoli, all’interno di un podere della zona.

Giunti sul posto, dopo le segnalazioni dei residenti della zona allarmati dal cattivo odore proveniente dal piccolo podere del quartiere sito a pochi passi dall’Ospedale del Mare, i militari hanno scoperto cavalli morti ed altri animali, tra cui gallineanatre maiali senza acqua né cibo.

Solo il pronto intervento dei medici veterinari dell’ASL Napoli 1 (i dott.ri D’IsaVerde Bontempo), coordinati dai dott.ri Guido Rosato e Vittorio Nagar del CRIUV (Centro di riferimento regionale per l’Igiene Urbana Veterinaria), i quali hanno supportato nelle operazioni i militari della stazione di Barra, ha evitato il peggio per gli animali malcapitati, trasportandoli subito all’Ospedale Veterinario del Frullone dell’ASL Napoli 1.

Efficace è stato anche e soprattutto l’immediato intervento dell’Unità di Patologia Forense del Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali dell’Università “Federico II” di Napoli, allertati dai medici veterinari. Il prof. Orlando Paciello, coadiuvato dalla sua squadra di medici veterinari forensi del Dipartimento, ha esaminato la scena del crimine e prelevato i resti del povero cavallo, la cui morte – molto verosimilmente – sarebbe riconducibile allo stato di inedia cui era abbandonato.  Sarà comunque l’autopsia a certificare la causa del decesso.

Nel frattempo è partita la caccia ai responsabili dell’accaduto, ai quali verranno contestati i reati di animalicidio maltrattamento (art. 544 bis e art. 544 ter c.p.). La Procura di Napoli, i magistrati incaricati e le Forze dell’Ordine stanno indagando per rintracciare il proprietario del terreno e il detentore degli animali.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.