Acqua sempre più sporca, l’affondo di Agosto: “Il mare è la cloaca di Salerno”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
15
Stampa
L’attacco dell’avvocato Oreste Agosto: “Il mare è diventato la cloaca di questa città”. Il candidato sindaco – come titola il quotidiano “Le Cronache” – punta il dito contro l’amministrazione comunale dopo le foto di ieri a Torrione e Mercatello. “Fin dall’inizio della stagione estiva, rifiuti e liquami sono stati visti galleggiare in bella mostra sull’acqua nella quale i cittadini, soprattutto i meno abbienti, dovrebbero bagnarsi. In più, sembra che le rilevazioni Arpac abbiano individuato valori di inquinamento, per colibatteri fecali, sei volte superiori alla norma nel tratto di spiaggia a sud del Marina di Arechi”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

15 COMMENTI

  1. Papino, il Grande Bluff, pensa solo alla propaganda…..
    Siamo i migliori, i primi in Italia, facciamo meglio e prima di altre regioni, etc.etc.
    Ma la realtà è ben diversa da quello che Papino vuole fare credere…..
    I giornalisti al soldo di Papino gli fanno da spalla per le sue esternazioni esilaranti….
    Gli ebeti parassiti lo sostengono con la speranza degli aiutini……
    Degrado morale dilagante……
    E la nostra bellissima città abbandonata a se stessa…..

  2. È sempre la stessa storia…ogni anno non cambia nulla.. solo chiacchiere…. l’acqua sembra pulita al mattino e poi diventa una schifezza alle 11,00….

  3. Da oltre 15 anni che puntuale appare sempre lo stesso articolo senza che nulla cambi! Ma allora interpellate direttante il Governatore il venerdì pomeriggio, voi che potete!

  4. Il COVID, la crisi economica che in televisione dicono che non c’è, ma in realtà la gente è allo stremo, il turismo che è fermo per il secondo anno, la gente che vuole farsi un bagno non ha i soldi deve vedere il mare che ha davanti casa ma non può tuffarsi dentro perchè altamente inquinata e in tutto questo abbiamo eletto una classe politica che non solo è incompetente, ma ingrassa alle spalle di tutta la massa. Quando prenderemo coscienza che dobbiamo mandare tutti a casa?

  5. Benvenuti in Campania. Sarebbe bello conoscere il nome delle località turistiche dove trascorrono le ferie gli amministratori della città di Salerno con le proprie famiglie. Sarebbe giusto e dignitoso saperlo, per tutti.

  6. Purtroppo, ancora una volta, si dimostra come interventi finalizzati ad ottenere ottimi obiettivi (il ripascimento), se non supportati da una azione sistemica (sistemazione fogne, installazione e manutenzione di depuratori, etc.), non portano da nessuna parte.

  7. Anni fa un consigliere del comune di salerno denuncio’ pubblicamente lo sversamento del troppo pieno delle acque reflue del depuratore della zona industriale. Nulla forse é cambiato. E si vive nel rischio di infezioni gastrointestinali, della pelle e della sfera sessuale e nella truffa di stagioni balneari in acque non balneabili

  8. La domanda è perché, nonostante i soldi spesi per la depurazione, continuano scarichi a mare? Chi non fa la propria parte? Perché ciò accade? Perché continuano gli sversamenti abusivi? I cittadini pagano le tasse, i soldi vengono spesi ed i risultati non si vedono. Perché? Chi ha le responsabilità? Perché nessun magistrato apre una indagine seria per scoprire i fatti? È tutta una camorra?

  9. Salerno città di mare secondo qualche cosiddetto amministratore!!!! Salerno città su una fogna secondo la realtà di ogni giorno!!! Tra Salerno e il mare, come dire? C’è proprio di mezzo il …….. mare!!! Questi sono i vergognosi risultati di trent’anni di queste amministrazioni!!! Salernitani, tra tre mesi voteremo!! Riprendiamoci la nostra città e cerchiamo di resuscitarla, perchè oggi è morta!!!!

  10. €800 per un ombrellone e €2000 per una cabina sarebbero soldi ben spesi se il mare fosse almeno balneabile ma sono piu i giorni dove rinfrescarsi dalle temperature torride e’ un azzardo per non prendersi qualche micosi e poi!!!!!!!!!!!! bagnarsi in quella schiumetta grigiastra che calleggia!!!!!!!!

  11. €800 per un ombrellone e €2000 per una cabina sarebbero soldi ben spesi se il mare fosse almeno balneabile ma sono piu i giorni dove rinfrescarsi dalle temperature torride e’ un azzardo per non prendersi qualche micosi e poi!!!!!!!!!!!! bagnarsi in quella schiumetta grigiastra che galleggia!!!!!!!!

  12. Strano eppure quelli che vanno dal chiavicone a torrione dicono che è come le maldive! Sarà che al massimo sono stati a mariconda nella vita?

  13. Al di là dell’ovvia constatazione dello stato vergognoso del mare salernitano, quali soluzioni il “candidato sindaco” propone?
    Come al solito si fa campagna politica puntando alla pancia dell’elettorato, non alla soluzione dei problemi

  14. 800 euro x un ombrellone??? Io il mio l ho pagato 12 euro e fa pure una bella ombra xke è di tela spessa 😂😂😂

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.