Quali sono le regioni che rischiano la zona gialla da lunedì

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Senza un nuovo provvedimento del governo, atteso per i prossimi giorni, diverse Regioni potrebbero finire in zona gialla a partire da lunedì prossimo. Sicuramente il rischio è concreto per Lazio, Sardegna, Sicilia e Veneto, visto che l’incidenza settimanale sarà molto probabilmente superiore ai 50 casi ogni 100mila abitanti. Restano pochi giorni per cambiare i parametri decisionali, ma non c’è ancora l’accordo sulla soglia di pazienti ospedalizzati che può far scattare un determinato colore.

Insomma, riparametrare i colori in base a quanti pazienti Covid sono in ospedale, eliminando o limitando il dato dell’incidenza ogni 100mila abitanti, che ha caratterizzato la fine della primavera. Il senso è chiaro: con la campagna vaccinale non ha più senso basarsi semplicemente sui contagi. Il punto, però, è quale deve essere la soglia minima di ospedalizzati per cambiare colore. Su questo l’accordo non c’è e saranno decisive la Conferenza Stato-Regioni di oggi, la cabina di regia di domani e (probabilmente) il Consiglio dei ministri di giovedì.

Senza il provvedimento del governo, però, si continuerà a calcolare i cambi di zona colorata sulla base dell’incidenza settimanale ogni 100mila abitanti. Questo parametro, tra l’altro reso decisivo solo pochi mesi fa, è quello che oggi determina se le Regioni devono passare in zona gialla, arancione o rossa. Per quanto riguarda il passaggio da zona bianca a zona gialla, è necessario che l’incidenza superi i 50 casi ogni 100mila abitanti. Ad essere decisivo è il monitoraggio dell’Istituto superiore di sanità, reso pubblico ogni venerdì. Se il governo non prenderà provvedimenti prima di venerdì, con il monitoraggio è praticamente certo che diverse Regioni sforeranno la soglia e passeranno in zona gialla da lunedì prossimo.

Quali Regioni finiranno in zona gialla la prossima settimana
Alcune Regioni sono a rischio zona gialla, altre hanno praticamente la certezza di passarci se non verranno cambiati i parametri nei prossimi giorni. Gli ultimi dati del monitoraggio Iss di venerdì scorso indicavano diverse Regioni molto vicine alla soglia dei 50 casi ogni 100mila abitanti. Sardegna e Sicilia erano già oltre i 30 casi, e con ogni probabilità venerdì saranno sopra i 50, visto anche l’andamento.

Quasi certo il superamento della soglia anche per il Lazio, che venerdì scorso era  24 casi, ma già oggi sfiora un’incidenza quasi doppia. Lo stesso destino che potrebbe toccare al Veneto, che venerdì era a 26,7. L’andamento è evidente: nelle ultime settimane, in quasi tutte le Regioni, i nuovi casi sono almeno raddoppiati.

fonte FanPage.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Ahuahuahuahu zona gialla ad agosto ? Ma se la Campania era rossa e di altri colori solo sulla carta , poi feste e discoteche ovunque, per non parlare del coprifuoco ( termine di regime , già conosciuto con la storia), mai esistito , si facevano , si fanno e si faranno e le ore piccole ovunque.

  2. Avete rotto le palle voi della redazione siete degni del Vs padrone, buoni solo secciare ed a minacciare, andate a quel paese con tutti i colori che a voi ed al Vs padrone piacciono ma basya

  3. zona gialla con il 2% di posti occupati in terapia intensiva e il 5% in reparto normale. Ecco la verità. Chi parla di zona gialla e di emergenza, con questi numeri ufficiali, spero venga denunciato per procurato allarme o diffusione di false informazioni. I dati sono ufficiali, sito agenas, controllate tutti.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.