Ciclista rapinato ad Eboli, Cirielli (FdI): “E’ emergenza sicurezza”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
“Presenterò un’interrogazione parlamentare al ministro dell’Interno Luciana Lamorgese in merito all’ennesimo episodio di violenza verificatosi sulla litoranea salernitana”. Lo annuncia, in una nota, il Questore della Camera e Coordinatore della Direzione Nazionale di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli:

“Martedì mattina un ciclista è stato aggredito, ad Eboli, da un extracomunitario che, dopo averlo fermato e minacciato con un cacciavite alla gola, si è fatto consegnare il telefonino e poi è fuggito via senza lasciare tracce. Negli ultimi giorni, nella stessa zona, si è registrato anche un incremento di furti ai danni delle automobili dei bagnanti che frequentano abitualmente la litoranea”.

“E’ vergognoso – denuncia Cirielli – che continuino ad accadere fatti del genere che, da un lato, confermano quanto sia grave e permanente l’emergenza sicurezza in litoranea, e, dall’altro, danneggiano inevitabilmente l’immagine di un territorio a vocazione turistica. Per questo, sarebbe opportuno un intervento diretto da parte di Questore e Prefetto di Salerno per favorire un potenziamento dei controlli da parte delle Forze dell’Ordine”.

“Chiederò, comunque, al ministro Lamorgese – conclude – se è a conoscenza dei ripetuti casi di violenza che si stanno verificando in questa zona della provincia di Salerno e quali provvedimenti intende adottare per rafforzare la sicurezza a tutela di residenti e turisti”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. bisognerebbe spiegare a questi extracomunitari che possono guadagnarsi da vivere anche lavorando! evidentemente non hanno capito di trovarsi in un paese civile e sono rimasti ancora trogloditi! bisogna educare questi selvaggi, vedrete che si otterranno risultati.

  2. Se continuiamo a non applicare il codice penale e a lasciare la totale discrezionalità ai giudici andrà sempre peggio, il Ministro cosa deve venire a vedere? Purtroppo ormai si sono snaturati i codici, non vengono applicate le misure che i codici prevedono, perchè si è costruito intorno tutto un corollario di leggine e leggette che ne snaturano l’essenza ed è per questo che poi non vengono garantiti più diritti fondamentali e non vi è più una certezza della pena, insomma dovete togliere la pazziella da mano alla magistratura, un magistrato deve solo limitarsi a leggere il codice e ad applicare la fattispecie di reato così come è in esso descritta, se vogliono fare altro devono andare ad insegnare nelle aule universitarie, lì si possono fare tutti gli esperimenti scientifici che si vogliono!

  3. Ma questo Cirielli da quale pianeta è venuto? E’ una vita che scassano le macchine e rubano da quelle parti fino a Pontecagnano e mo bel e buon emergenza sicurezza? Ridicolo.

  4. È una cosa normale da queste parti. Non si farà nulla finché non succederà qualcosa di grave che finirà nei talk-show dei falsi moralisti indignati per la tragedia, poi vedremo 50 pattuglie con gli elicotteri che arresteranno il primo che passerà in quella zona. Passata qualche settimana, i riflettori si sposteranno da qualche altra parte e tornerà tutto come prima.

  5. Quella zona è una vergogna, uno schifo. Extracomunitari padroni a casa nostra. In gruppi, ubriachi, senza documenti, su motorini senza targa. Sperate sempre che uno dei vostri familiari non abbia un guasto alla macchina in quella zona. Che schifo di paese siamo diventati . Mi raccomando, accogliere ancora eh

  6. Luigi 18:59

    La descrizione sembra quasi risalire a qualche sabato fa, al centro storico e lungomare… Ah no, so i brav wuagliun i saliern, che genitori difendono a spada tratta… Guardatevi il vostro orto di merda piuttosto che giudicare sempre… Visto e considerato che ormai c’è solo sfraveca in giro.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.