Salerno invasa da blatte e topi, Codacons chiede dimissioni di sindaco e assessore

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
17
Stampa
La città di Salerno è invasa da blatte e topi: corso Vittorio Emanuele, Lungomare, zona centrale, zona Carmine ma anche la zona orientale sono ormai invase, ce ne sono talmente tanti che ormai è possibile riprenderle con un cellulare come dimostra l’ultimo video.

L’avvocato Matteo Marchetti del Codacons in una nota dichiara: “Salerno ricorda ormai Parigi prima della rivoluzione francese quando mancava il pane al popolo e la regina Maria Antoniettta proponeva stupita di distribuire brioche” e poi continua “ personalmente ieri sera in cinque minuti tre blatte mi stavano salendo sui piedi e disgustato ho girato un video per denunciare l’accaduto, ma ormai sono centinaia le segnalazioni dei cittadini ed è ancor più grave che mentre i salernitani vivono nella sporcizia venga promosso un palazzetto stile olimpiadi di Pechino……il raffronto con la Regina Maria Antonietta è per questo più che appropriato. Chiediamo quindi le dimissioni di Sindaco e assessore all’ambiente con effetto immediato. Il nostro ormai è un grido disperato dimettetevi!!!”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

17 COMMENTI

  1. Questi sotto il c..o hanno il mastice!!!! Sono talmente certi del loro posto che Salerno potrebbe pure crollare, loro non muoverebbero un dito!!! Meglio presentare megaopere, abbaglianti per gli allocchi salernitani (se si faranno, poi, è tutto da vedere!!!), che pulire la città e fare le opere di manutenzione di cui essa ha bisogno con estrema urgenza!! Ma io mi chiedo pure: dov’è l’opposizione, che fa? Ci rendiamo conto in quale stato hanno ridotto il lungomare, la passeggiata estiva per eccellenza? E’ praticamente una zona impraticabile, vergognosamente abbandonato. Poi parlano di turisti!!! Ma quali turisti, dove dovrebbe andare qualcuno che avesse la sventura di passare, e sottolineo passare, per Salerno?

  2. e’ questione di poco e si sono salvati solo per il rinvio delle consultazioni, salerno e i salernitani non ne possono piu di questo manipolo di gestori della citta’ che chiamarli buoni a niente e’ un complimento.

  3. e’ questione di poco e si sono salvati solo per il rinvio delle consultazioni, salerno e i salernitani non ne possono piu di questo manipolo di gestori della citta’ che chiamarli buoni a niente e’ un complimento.dimenticavo non censurate che publicando le giuste rimostranze di chi paga tasse salate vi fa’ onore non come la pagina di yahoo che ha bloccato le risposte ai loro articoli,ma che siamo in corea del nord?

  4. Purtroppo, non si fa manutenzione preventiva in molti settori (es. igiene pubblica). La disinfestazione andava fatta mesi addietro. ovviamente chi può si attrezza con interventi che fino ad un certo punto possono essere risolutivi: casa, condominio, etc.
    Forse si pensa che, siccome il problema è irrisolvibile, allora non conviene fare alcun intervento.
    La manutenzione preventiva è un business, se non lo si capisce, si faranno sempre nuove opere, che costano di più e che servono per fare passerella. Speriamo che i topi non escano fuori dalle fogne.

  5. A me sembra invece che vivete a Salerno, vi preoccupate del bar, della salernitana e dei numeri al lotto ma poi quando esce la spazzatura da sotto il tappeto della nullafacenza e del reddito di povertà siete sempre sorpresi. Fatevi un bel caffè che vi pice tanto, casomai può capitarvi di svegliarvi ra stu suonn.

  6. Salerno città turistica, pensate al trust della Salernitana è più importante.
    No comment!!!!

  7. Un video di 1 minuto per una singola blatta e addirittura la richiesta di dimissioni?
    Fate ridere.

  8. Se avessero dignità personale e civica e consapevolezza della loro incapacità e incompetenza, non avremmo dovuto parlarne oggi; delle loro dimissioni potremmo averne solo il ricordo.

  9. Codacons? Ma i signori che di sono candidati con Cammarota? A allora è un giochino politico e pure squallido. Sfruttare un’associazione di cittadini per fare politica

  10. Troppo facile dire: dipende dall Asl.

    Le istituzioni devono parlarsi e sollecitarsi tra loro, per il bene dei cittadini. Quindi basta con lo scaricabarile: non è competenza comunale? Non significa nulla, tanto non esime il Comune ad sollecitare, anzi esigere un intervento in merito.
    Comune che, se vogliamo parlarci con un minimo di onestà intellettuale (e mi riferisco ad alcuni commenti precedenti), è purtoppo carente in troppi settori: buche stradali, potature piante (alcune ormai a livello dei primi piani delle abitazioni, o che addirittura ostruiscono la corretta visuale dei semafori). Le segnalazioni finiscono spesso nel vuoto; e in città veramente civiki (vedi Bologna), a parte la solerzia dopo le segnalazioni dei cittadini, è lo stesso Comune a prevenirle, grazie ad un controllo periodico.

    A ottobre spero prendano una di quelle scoppole elettorali, a quel dio biondo.

    Non censurate. Grazie.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.