Il Codacons spinge per le isole pedonali a Salerno, inviata richiesta al Sindaco

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
In due giorni i Gazebo del Codacons posizionati su Via Carmine e Piazza Pasquale Naddeo hanno ottenuto ben 300 sottoscrizioni di cittadini che hanno condiviso la proposta dell’Associazione di instaurare isole pedonali su tutto il territorio cittadino e soprattutto a partire da via Carmine, quartiere ad altissima densità urbana e percorsa quotidianamente da migliaia di persone.

Il Codacons – dice l’Avv. Matteo Marchetti, vice segretario nazionale – ha inoltrato oggi la richiesta al Sindaco di Salerno e quindi al Consiglio Comunale di instaurare le isole pedonali che avrebbero come obiettivo quello di favorire il commercio, creare zone non inquinate dal traffico cittadino, dare la possibilità a tutti di godersi la città sotto una veste nuova senza auto, bus, confusione generalizzata e soprattutto dare la possibilità ai bambini di godere di spazi cittadini al centro della città, senza più inquinamento acustico ed ambientale”.

“Certo – continua Marchetti – potrebbe sembrare un’esasperazione la nostra richiesta, ma esasperante è il modo di vivere attuale in alcuni quartieri della città. Oggi, quindi invitiamo, – conclude l’Avv. Marchetti – così come hanno sottoscritto ed aderito 300 cittadini, il Sindaco ed il Consiglio Comunale ad impegnarsi nella realizzazione di isole pedonali diffuse in tutta la città, magari partendo da Via Carmine, all’inizio solo in determinati giorni ed orari, ad es. giorni festivi, prefestivi, pomeriggio, sera, poi a sperimentazione fatta, fissarli per sempre”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. Per me l’isola pedonale è una cag…. pazzesca!!! Come si può bloccare il carmine punto strategico per andare verso il centro cittadino e verso gli svincoli autostradali….fate più parchi piuttosto che dare concessioni edilizie ovunque che stanno rovinando l’intero paesaggio di salerno. Vergogna

  2. Avv. Marchetti, non sarebbe il caso di studiare la possibilità di utilizzare i mezzi pubblici (chiaramente da potenziare) liberi senza il pagamento del biglietto….

    Per tutti i cittadini Salernitani e turisti che in estate vengono a visitare quei pochi monumenti che la nOstra città offre, si incomincia a conoscere il costo attuale del sistema trasporti e il loro incasso per avere una idea in termini di finanza locale e/o eventualmente dove reperire i fondi x tale servizio, atteso che si spendono miliardi x igiene teatro etc etc…., questo può diventare un modo per evitare la circolazione di auto in città, inquinamento atmosferico acustico
    che un unico difetto di avere solo due o massimo tre strade, affronti lo studio può essere una buona occasione per la città e per i cittadini…. Mi scusi grazie

  3. Ottima idea, peccato che è un’arteria principale, e che tanti che vengono da fuori non fanno dove parcheggiare, non essendoci aree adibite a parcheggio, essendo stati costruiti ennesimi palazzoni, quindi sarebbe solo per chi abita lì. Certo è un’ottima idea, peccato che chiudendo via Carmine, intasi parco Pinocchio e via Eugenio Caterina. Quindi le proposte come le fanno?

  4. Ormai il cemento ha invaso Salerno e arricchito “qualcuno”… E ancora si continua a costruire… È inevitabile questo caos automobilistico non c’è più spazio ormai.

  5. non solo al Carmine. il CODACONS dovrebbe proporle anche a Via Trento a Mercatello e Pastena e altre zone. Meno auto che girano in generale, questa dovrebbe essere la politica alternativa alla mobilità e smog sinora visti a Salerno e dove De Luca, Napoli e l’Ass.De Maio nulla hanno fatto.

  6. Il disastro urbanistico degli anni 60 ci ha lasciato una città irrimediabilmente invivibilie. Peggio è che ,negli ultimi anni ,una politica scellerata e corrotta ,senza esclusione di alcuno , ha consegnato agli appetiti dei nuovi palazzinari la città per lo scempio finale. non a caso salerno è al primo posto per consumo di suolo in italia e presumo in Europa. Le modifiche in corso dopera al puc , le criminali rimozioni dei vincoli ambientali avrebbero meritato dalle associazioni ambientaliste maggiori attenzioni e denuncie. Ma tutti tacciono , lasciando alla allegorica protesta dei figli delle chiancarelle ( che orribile denominazione per chi ha memoria del posto e del meretricio che lo ha caratterizzato per anni) la esclusiva della protesta. Come sarebbe stato meglio se l avv Marchetti si fosse occupato negli ultimi anni anche di queste cose.

  7. E’ la fiera delle ” vanità “, nientemeno che 300 firme, è praticamente un referendum..!!!!. Io credo che l’avv.Marchetti aspiri ad altro utilizzando la Codacons per sostenete qualcuno….indovinate chi???

  8. Bellissima idea ma sapete bene che nel feudo di De Luca a Salerno non si fa nulla ?

  9. Se si va avanti con i parcheggi al centro della città, l’inquinamento di origine automobilistica non avrà mai fine!! I parcheggi non si fanno nel cuore della città, ma in periferia dove stazionano bus, magari elettrici, che portano in centro. Ma da questi amministratori così incapaci e limitati, si può aspettare una rivoluzione del genere?

  10. È vero ormai Salerno è tutta cemento… Menomale che abbiamo il mare, almeno si riesce a respirare… Sempre se non costruiscono anche li

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.