Questa volta si decolla! FiltCgil soddisftta per lavori Aeroporto Costa d’Amalfi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
Questa volta si decolla!
Finalmente questa volta siamo pronti al decollo, dopo quasi 20 anni che ci hanno visto come FiltCgil al fianco dei Lavoratori aeroportuali di Salerno e di conseguenza in prima linea nelle estenuanti battaglie per la  realizzazione del progetto Infrastrutturale, con  entusiasmo ed un pizzico di commozione abbiamo assistito nei giorno scorsi al via dei lavori della pista di volo dell’Aeroporto Costa d’Amalfi.
Al netto di tutte le polemiche  che si sono susseguite negli anni e che fino a qualche mese fa potevano lasciare qualche ombra di dubbio sulla effettiva realizzazione dell’opera, la scrivente O.S. ci tiene a  ringraziare La Camera di Commercio di Salerno, il Consorzio Aeroporto e l’AdS SpA, la Gesac SpA e la Giunta Regionale Campana, che hanno sempre creduto in questo grande Sogno  supportando ogni nostra iniziativa e dimostrando di essere i veri artefici di questo risultato straordinario. Adesso è il momento di progettare il futuro lavorativo di un intero territorio Sud della città di Salerno, e per questo chiediamo un ennesimo sforzo affinché i comuni limotrofi arrivino preparati al completamento dell’Aeroporto e delle opere annesse, per presentare la miglior offerta lavorativa alle migliaia di giovani che sicuramente saranno impiegati nell’indotto e accogliere i milioni di turisti in strutture ricettive all’altezza della tecnologica Infrastruttura nascente.
Il Futuro è adesso, non perdiamo questa occasione per invertire le sorti e magari trainare la Rinascita di tutto il Sud peninsulare.
Seg.gen            dip aerop.
G. Arpino           G. Petrone

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Finalmente si decolla nel senso che quest’anno si vola? Fatemi sapere..io avevo sentito di voci sul 2024 o su di lì

  2. Se io fossi un giornalista mi vergognerei a fare un articolo su questo carrozzone politico, inutile, improduttivo, e ad oggi si è perso il conto delle volte che si è inaugurato.
    Se io fossi un giornalista mi rifiuterei e cercherei di raccontare la realtà, invece di aspettare cosa mi viene comandato di scrivere.

  3. 2025 per l esattezza ma deve andare tutto bene .Nel senso che non ci devono essere ricorsi, le ditte interessate non devono fallire e così via..

  4. Migliaia di assunti e milioni di turisti??
    Ma davvero pensano che abbiamo l’anello al naso?

  5. avete solo iniziato a guardarvi intorno x allunga’ sta cazzo di pista …. e di li a fare 1 vero aeroporto ce ne vuole …… ma poi …. dov’e’ l’immancabile dikiarazione di deluchino ke si piglia tutti i meriti???!!!! redazione!!!!! sveglia!!!!!!

  6. A quanto pare qualcuno dimentica ancora che non ci sono le autorizzazioni del Ministero per i milioni di passeggeri, qualcuno dimentica che è in gioco il marchio Igp della rucola del luogo, qualcuno dimentica che non esiste assolutamente il cargo , che non sono neppure stati inviati gli espropri che generanno cause a catena. Gli stessi abitanti del posto chiederanno ingenti danni per la declassificazione degli immobili da quello che ascolto e per la messa in sicurezza di edifici con impianti anti rumore e aria condizionata. Ci vorranno milioni di euro solo per risolvere i problemi. Si è certa la non informazione dei giornalisti…. Ma basta riderci sopra. Per quanto riguarda le autorizzazioni sono per 500.000 passeggeri entro il 10 anno , inoltre l’indotto da master plan in tutta Italia parla di 1000 coinvolti…..Credo che ne vedremo delle belle , forse Salerno si sta preparando alle elezioni ?

  7. A dire il vero stanno cercando le bombe , non è inizato nulla, nessun esproprio in atto e ci saranno opposizioni agli espropri. Inoltre credo di dovere ricordare che al momento oltre alle tre prescrizioni da osservare, ” non esiste alcuna autorizzazione al traffico per milioni di passeggeri “, il master plan approvato parla di 500.000 passeggeri a 10 anni !. Inoltre non è previsto da nessuna parte il cargo.
    Da ciò che ascolto in zona le cause che saranno intentate faranno quintuplicare solo i costi della prima fase , inoltre inizieranno le problematiche per riduzione del rumore, impianti da fare alle case circostanti e esborsi economici per riduzione del valore. Io credo che fra 30 anni ne parlerete ancora . Oggi con la politica che va verso la riduzione delle emissioni e il green una delle più grosse imbecillate è pensare ad un aeroporto. In gioco ci sarà tutta la produzione quarta gamma e rucola entro i 15 20 km e credo addio al marchio Igp.

  8. A quanto pare da informazioni ricevute da Napoli , le cose non stanno troppo bene , forse qualcuno nasconde qualcosa?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.