Ex Cinema Diana, il Comune di Salerno stanzia 400mila euro per rifare facciate

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa
“Il Comune di Salerno ha pubblicato determina a contrarre relativa all’affidamento – tramite procedura negoziata – dei lavori di rifacimento delle facciate dell’ex cinema Diana, per un importo dei lavori pari a circa 400 mila euro. Tempo previsto per l’esecuzione dei lavori a partire dall’affidamento: 120 giorni”: lo scrive Arcan (Associazione Salerno Cantieri&Architettura), in un post pubblicato sulla propria pagina Facebook.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. 400.000 euro per le facciate del cinema Diana per 120 giorni di lavoro? Forse saranno rivestite di lamine d’oro quelle facciate!!!! Dove e a chi finiranno tanti soldi? Non dovremmo più pagare le imposte locali, visto l’uso che ne fa quest’amministrazione!!!!! Dov’è l’opposizione? Continua a tacere? Ha avuta la sua parte?

  2. All’ ex Cinema Diana ,da quando lo hanno ristrutturato, investendo risorse cospicue pubbliche, ,non ho mai avuto il privilegio di entrarci,mi sembra un covo per figli di papà , dove si entra quasi sempre solo per inviti e ha ancora non ho ben capito a cosa serve,e’ un laboratorio d’ arte per menti eccelse? E’ un teatro di avanguardia, davvero un mistero.Si sono riservati questo edificio ,solo per esprimere le loro eccelse facoltà intellettive della solita “elite” i soliti radical chic? Qualcuno mi puo’ illuminare al riguardo? Intanto altri 400 mila euri pubblici cioe’ soldi di tutti verranno investiti ma per cosa? Il popolo ” normale” quando avrà ‘ mai accesso a questi famigerati locali? Se fate attivare per Voi elite compratevelo e pagatevene voi le spese perché quando bisogna pagare ,lo paghiamo tutti mentre quando ne bisogna usufruire , anche solo per entrare, è privato o solo per alcuni

  3. E’ l’ennesima volta che si rifà il Diana in breve tempo. Dopo il rifacimento esterno ed interno di pochi anni fa, subito crolli e screpolature avevano evidenziato che i materiali utilizzati per il rifacimento di intonaco e pittura erano molto scadenti. In questo modo si depredano le casse comunali. Cammarota in questo frangente non interviene? Non sarebbe giusto verificare perchè il Diana deve essere rifatto a così breve intervallo e quanto era costato il precedente intervento? Penso che ci siano giuste ragioni per una buona e corretta verifica di procedure che nella forma sembrano apprezzabili per il decoro ma che nella sostanza dilapidano i soldi dei salernitani!

  4. Finalmente una notizia che fa piacere ricevere.
    Purtroppo ora risalterà ancora di più lo stato pietoso in cui si trovano le facciate dell’adiacente Casa del Combattente, oltre naturalmente al rudere posteriore, di cui occorre al più presto l’abbattimento.

  5. Ma abbiamo toccato il fondo non hanno soldi e poi li buttano x il cinema Diana sempre se non sono solo chiacchere ad ottobre elezioni

  6. dove si vede che c’e’ l’interesse dei soliti noti per fare lavorare gli amici e guadagnarci,a cosa serve l’ex palazzina del cinema a luci rosse del ” DIANA ” CI AVEVANO MESSO UN SERVIZIO INESISTENTE DI INFORMAZIONI mai usato,ora spendono una certa somma per quale utilita’ per la cittadinanza?solo sperpero di soldi dei cittadini con ritorno per chi e’ addentro al comune……ma tra poco si vota almeno togliamo dei ladri che sono belli grassi e mettiamo altri che hanno piu fame.

  7. Con 400 mila euro si possono fare le facciate a 4 fabbricati di 4 piani, esagerato, ecco come si spendono i soldi a Salerno, baaa…

  8. 400.000€ per la facciata della palazzina di 1 piano e mezzo ? Il mio condominio, di 6 piani, 2 scale, 30 appartamenti, rifacimento completo facciata, travi in alcuni punti, tutti i balconi, frontalini, il terrazzo di copertura, compreso le spese tecniche 350.000€. Ma chi controlla queste spese al Comune di Salerno ? Mica è il recupero di un restauro di una palazzina collegata alla Reggia di Caserta ? Chiedo per un amico

  9. A delucalandia dove purtroppo vivo questo è l’andazzo del patrimonio pubblico con buona pace dei cittadini – sudditi.
    Mentre scuole e altri edifici pubblici letteralmente stanno crollando come si può pensare a dare la priorità a questo?
    Ci sono opere semi distrutte ed in perenne abbandono come ad esempio i giardinetti che affacciano sul porto salendo da Salerno per Vietri subito dopo piazza Alario che sono recitate oramai da qualche anno, gli archi dei diavoli che l’altro giorno hanno avuto dei crolli con distacco di pietre,la Carnale a Torrione abbandonata al suo destino, l’ostello della gioventù (privato?), marciapiedi, piazze e fontane horror come quella sotto il grande hotel, ecc ecc ecc ecc, però l’urgenza è la facciata del Diana.
    A delucalandia dove stampa, politica e cittadinanza sono delucalmente manipolati questa è la realtà

  10. L’unica cosa seria da fare sarebbe abbatterlo altro che ristrutturazione, si darebbe continuità con la villa comunale il teatro Verdi e il lungomare .

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.