Locatelli (Cts) sul vaccino: “Immunizzare gli adolescenti è decisivo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Nessun dubbio sul vaccinare gli adolescenti per immunizzarli e, quando vi saranno i dati che daranno il via libera, anche i bambini. A dirlo è il coordinatore del Comitato tecnico scientifico (Cts) Franco Locatelli, in un’intervista al Corriere della Sera in cui fa il punto su varie domande legate al Covid

VACCINO E ADOLESCENTI – Secondo Locatelli, per i ragazzi i vantaggi del vaccino sono di molto superiori rispetto ai rischi: “Così vengono protetti dal rischio di sviluppare malattia grave o addirittura fatale”. I deceduti sotto i 19 anni in Italia, riporta, sono a oggi 28

L’immunizzazione degli adolescenti permetterebbe di tutelare anche i compagni di scuola con deficit immunitari. “Vaccinare – spiega Locatelli – significa anche creare le migliori condizioni perché possa avere continuità la didattica in presenza

Secondo studio appena pubblicato su medRxiv, il rischio di miocarditi o pericarditi negli adolescenti, soprattutto nei maschi giovani, a seguito del Covid-19 è di gran lunga superiore al basso rischio di sviluppare questi quadri clinici dopo la vaccinazione

“Ecco dissipato ogni dubbio sull’opportunità di proteggere adolescenti e ventenni. E, quando vi saranno vaccini approvati, anche i bambini“, ribadisce Locatelli

TERZA DOSE – Locatelli poi riflette sull’opportunità di una terza dose di vaccino. “Non abbiamo evidenze solide per decidere se e quando una terza dose andrà somministrata”, dichiara il coordinatore del Cts

Sicuramente un nuovo richiamo del vaccino andrebbe a incrementare la memoria immunologica contro il coronavirus e potrebbe essere utile per soggetti particolarmente vulnerabili, come gli ultrasettantenni o chi lavora in ambienti ad aumentato rischio di esposizione

“Una scelta di questo tipo deve essere adottata da istituzioni o agenzie sanitarie e non certo proposta dai produttori di vaccini”, avverte Locatelli. In ogni caso, è chiara per Locatelli l’utilità del vaccino guardando ai tassi di ospedalizzazione e delle terapie intensive, che “rimangono contenuti” nonostante i contagi continuino a salire

VACCINI E CONTAGI – Per quanto riguarda i soggetti vaccinati e il rischio di infettarsi, Locatelli riporta i dati italiani. “Vi è una limitata percentuale (la stima è del 12%) di soggetti completamente immunizzati che possono infettarsi, ma quasi sempre senza sviluppare malattia, e contagiare”

Il coordinatore del Cts chiarisce che serviranno altri studi per definire qual è la carica virale nelle loro vie aeree, naso e gola. Ma sottolinea che si tratta di un evento raro. “Ancor più rara è l’eventualità che una persona vaccinata, seppure contagiata, finisca in ospedale

La protezione da forme gravi di malattia è superiore al 95% e si contribuisce a ridurre significativamente la circolazione virale, e quindi il pericolo che emergano nuove varianti. “Ma per restare in zona bianca sono determinanti anche i comportamenti individuali improntati al senso di responsabilità

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Vorrei conoscere questo scienziato e sapere se ha figli nipoti o affini di 10 o di 12 anni, se verificate questo signore non si è vaccinato, mi giocherei le palle tutti parlano senza conoscere né capire un cazzo………. un altro che vive in un paradiso tutto, ma vai caccccccc

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.